Lecca lecca salati

leccaleccasalati3

leccaleccasalati4

…sono facilissimi e veloci da preparare, belli e divertenti da vedere, piacciono moltissimo anche ai più piccoli: un’idea simpatica per una merenda, un brunch, sono pratici e comodi e si possono gustare senza sporcarsi le mani, perfetti anche per un aperitivo in piedi… Io li ho preparati in occasione di una cena fra amici e li ho sistemati insieme a pane e focacce direttamente in tavola!!!

leccaleccasalati7
insieme a pane e focacce….

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 100 g di salame
  • 100 g fontina
  • 1 zucchina

leccaleccasalati10

Preparazione:

Srotolate la pasta sfoglia sul piano di lavoro, disponetevi sopra le fette di salame e le fette di fontina (entrambi tagliati sottili) cercando di ricoprire tutta la superficie della pasta sfoglia. Lavate la zucchina, asciugatela e tagliatela in fettine sottilissime. Disponete anche le fettine di zucchina sulla pasta sfoglia. Ricavatene tante striscie sottili della larghezza di circa 2 cm. Partite da una estremità e arrotolate tutta la striscia di pasta farcita su se stessa, come una girella. Pressate leggermente con le dita per evitare che poi in cottura si apra la girella. Disponete tutti i rotolini su una teglia rivestita di carta forno. Infornate e cuocete in modalità statica, forno preriscaldato a 200/220 gradi per circa 15/20 minuti. Verso fine cottura controllate spesso che non si brucino, perche sono sufficienti anche pochissimi minuti con la pasta sfoglia. Sfornate e lasciate raffreddare prima di infilzarli con gli stecchini per evitare di romperli. Una volta raffreddati prendete ogni girella ed infilzatela al centro con gli stecchini di legno che utilizzate per preparare gli spiedini.

leccaleccasalati1
…disponete tutti gli ingredienti sulla pasta sfoglia…
leccaleccasalati2
…disponete i rotolini sulla teglia…

 

 

leccaleccasalati8
come centro tavola insieme a pane e focacce

Cornetti salati con confettura di arance & cipolle rosse

croissantsalati6

… dei piccoli cornetti salati di pasta sfoglia con una farcitura di confettura agrodolce: arancia & cipolla rossa!!! Tanti semini di sesamo ed ecco pronti dei graziosi finger food, ideali per un brunch, un’antipasto o semplicemente uno spuntino speciale, provate a prepararli e stupirete tutti con un gusto particolare: una confettura agrodolce in cui il sapore intenso e ricco della cipolla rossa si sposa alla perfezione con la nota agrumata regalata dalle arance…

croissantsalati4

croissantsalati5

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rotonda
  • confettura di arancia & cipolla rossa qb
  • semi di sesamo qb
  • latte qb

Preparazione:

Srotolate la pasta sfoglia. A questo punto ricavate dalla pasta sfoglia tanti triangoli che poi dovrete arrotolare su se stessi. Farcite ogni triangolo con un cucchiaino di confettura ( la confettura nella parte più larga del triangolo). Ora partite dal lato più largo del triangolo ed iniziate ad arrotolarlo su se stesso fino ad arrivare al vertice. Trasferite ogni cornetto su di una teglia rivestita di carta forno. Spennellate la superficie di ogni cornetto con un pò di latte. Cospargete la superficie di tutti i cornetti con i semi di sesamo.  Ora infornate in forno già caldo, in modalità statica a 200 gradi per circa 20 minuti. Fate attenzione perchè con la pasta sfoglia verso fine cottura sono sufficienti anche pochi istanti perchè si bruci in superficie. Quando avranno assunto un bel colore dorato sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

croissantsalati1

croissantsalati2
…un cucchiaino di confettura di arance & cipolla in ogni triangolo, arrotolate partendo dalla base e infine una spennellata di latte e tanti semi di sesamo…

croissantsalati8

croissantsalati9

 

Ingredienti per la confettura di arance & cipolle rosse:

  • 600 g di arance
  • 400 g cipolla rossa
  • 400 g zucchero semolato
  • 125 ml aceto mele
  • un pizzico di sale

aranciacipolla2

Preparazione:

Sbucciate le arance e poi rimuovete con cura tutta la parte bianca con un coltello affilato. Tagliatele a pezzi avendo cura di mantenere da parte anche il succo. Pelate le cipolle e tagliatele anch’esse a piccoli pezzi. Versate sia le arance, succo compreso, sia le cipolle in una casseruola. Fate bollire a fiamma bassa per almeno 30/40 minuti, avendo cura di mescolare spesso per evitare che il composto si attacchi sul fondo. Unite un pizzico di sale, l’aceto di mele e lo zucchero semolato. Amalgamate bene il tutto e mantenete sul fuoco, sempre a fiamma bassa per altri 30/40 minuti. Continuate a mescolare spesso. Quando la confettura avrà raggiunto la giusta consistenza sarà pronta e potrete toglierla dal fuoco, per verificare la consistenza sarà sufficiente fare una prova con un cucchiaino: prendete appunto un cucchiaino di confettura dalla casseruola e sollevatelo più in alto, rovesciatelo e guardate come ricade il composto, se scende goccia a goccia e non a filo significa che è stata raggiunta la densità ottimale.  Una volta raggiunta la giusta consistenza, versate la confettura in vasetti di vetro che avrete precedentemente sterilizzato, con la chiusura ermetica. Richiudeteli e capovolgeteli. Una volta raffreddati riponeteli in dispensa e conservateli in luogo fresco.

aranciacipolla1
arance:polpa & succo, zucchero, aceto e un pizzico di sale sul fuoco…

aranciacipolla4

aranciacipolla5

Pomodorini Confit

pomodoriniconfit4

pomodoriniconfit6

 

Ingredienti:

  • pomodorini ciliegini o datterini ben maturi
  • zucchero qb
  • sale qb
  • origano qb
  • timo qb
  • rosmarino qb

pomodoriniconfit5

Preparazione:

Lavate bene i pomodorini e tamponateli con della carta assorbente. Tagliateli a metà e sistemateli su una teglia rivestita di carta forno, avendo cura di posizionarli tutti con il lato tagliato rivolto verso l’alto. Cospargete tutti i pomodorini con dello zucchero e poi con un pizzico di sale. Cospargete anche con l’origano ed altre spezie fresche, quelle che preferite. Infornate a 140/150 gradi, meglio se in modalità ventilata. Cuocete per 1 h e mezza o 2, naturalmente il tempo di cottura varia un poco in base alla dimensione dei pomodorini, più piccoli saranno e più in fretta si cuoceranno. Sfornate e lasciateli raffreddare. Potete utilizzarli un pò dovunque, nei vostri piatti, sulla pasta, su focacce e pizze, per arricchire insalate, per farcire panini….. Se ne preparate in quantità, potete trasferirli in un vasetto di vetro ed aggiungere dell’olio, in questo modo poterete conservarli in frigorifero anche per qualche giorno.

pomodoriniconfit1
…pronti per essere infornati

pomodoriniconfit2

Pesto di rucola

pestorucola7
…qualche fiocco di squacquerone, prima di servire…

pestorucola4

pestorucola5

…oggi ho preparato un gustoso pesto di rucola, una salsa molto versatile in cucina, estiva e con un gusto deciso, la possiamo utilizzare su una pasta, oppure accostare a verdure grigliate o ancora su crostini e piadine per un antipasto od un brunch…insomma via libera alla fantasia ed abbinamenti per piatti di pranzi e cene dal sapore estivo, colorati, gustosi e profumati…facile e veloce, un’alternativa al classico pesto di basilico ma con un gusto più deciso, io lo preparo con le noci, per contrastare un pò l’ amaro della rucola, poi servo la pasta con qualche fiocco di squacquerone: un formaggio fresco & morbido tipico romagnolo, che ben si accosta alla rucola…

pestorucola8

pestorucola9

Ingredienti:

  • 300 g rucola
  • 80 g noci
  • 80 g parmigiano
  • olio d’oliva qb
  • sale e pepe qb
  • 1 spicchio di aglio
  • 50 g squacquerone
pestorucola1
…tanta rucola fresca…

pestorucola3

Preparazione:

Lavate bene la rucola, poi cercate di asciugarla tamponando con la carta assorbente, trasferitela nel mixer assieme alle noci al parmigiano, allo spicchio di aglio, aggiungete un pò di olio ed iniziate a frullare fino ad ottenere un composto simil sabbioso, continuate aggiungendo a filo l’olio quanto basta per ottenere un pesto cremoso. Aggiustate di sale e pepe. Se avete un pò più di tempo da perdere provate ad utilizzare il mortaio, perchè vi stupirete di quanto i sapori ed i profumi saranno più intensi. In caso di utilizzo del mixer cercate allora di utilizzare una velocità ridotta ed interrompete di tanto in tanto il funzionamento per cercare di evitare l’ossidazione degli ingredienti dovuta al surriscaldamento delle lame. Cuocete la pasta e scolatela un poco al dente. Conditela con abbondante pesto e servitela con un filo di olio a crudo. Provate a sostituire le noci con i semi di zucca!!!! Un altro pesto davvero buonissimo ed originale!!!

pestorucola6

 

Confettura di ciliege & vaniglia

confettciliege7

confettciliege10

confettciliege2

…la confettura di ciliege è forse quella che preferisco, sarà per il colore intenso, il profumo deciso, spalmata semplicemente a colazione sulle fette biscottate oppure aggiunta a merenda nello yogurt bianco, utilizzata per farcire classiche crostate o anche sfogliatine di pasta sfoglia, oppure ancora su un gelato cremoso. Una composta dal gusto acidulo ma con un profumo dolce di vaniglia …Noi a casa ci divertiamo a prepararla perchè il rito di eliminare ogni nocciolo ci regala sempre grasse risate per tutti gli schizzi di succo rosso che ci sporcano i vestiti ed anche la cucina!!!

confettciliege8

confettciliege14

Ingredienti:

  • 1 kg ciliege mature
  • 300 g zucchero di canna
  • 1 bacello di vaniglia
  • 1 limone

confettciliege3

confettciliege9

Preparazioni:

Lavate le ciliege, aciugatele ed eliminate il nocciolo da ognuna. Trasferitele in una grande ciotola assieme allo zucchero. Aggiungete il succo e la buccia di 1 limone. Lasciate riposare per un paio d’ore. Trascorso il tempo necessario trasferite il tutto in una casseruola e mettete sul fuoco a fiamma media. Aggiungete la polpa del bacello di vaniglia ed anche il bacello svuotato. Ricordatevi di mescolare di tanto in tanto cercando di eliminare la schiuma che si formerà in superficie. Lasciate che il composto arrivi al bollore, quindi abbassate un poco la fiamma e proseguite la cottura per circa 40 minuti, se preferite una consistenza più omogenea e liscia a fine cottura potete frullarla con un frullatore ad immersione. Fate la prova del piattino per verificare se pronta, versate mezzo di cucchiaino di confettura su un piattino ed inclinatelo, se la confettura tende a rapprendersi sarà pronta, se invece tenderà a colare velocemente mantenete ancora sul fuoco. Una volta pronta versate la confettura nei vasetti di vetro a chiusura ermetica che avrete già sterilizzato e chiudete subito i coperchi. Capovolgete i vasetti e lasciateli raffreddare in questa posizione per creare il sottovuoto, poi rimetteli in piano e riponeteli in dispensa. Per maggiore sicurezza, se pensate di utilizzare la confettura in un futuro un pò più lontano potete pastorizzarli una volta che si saranno raffreddati.

Se volete aromatizzare la vostra confettura, potete anche provare ad aggiungere un pò di radice di zenzero grattugiata oppure sostituire la vaniglia con un cucchiaino di cannella.

confettciliege11

confettciliege1

confettciliege12

Buonissima a colazione sulle fette biscottate, provate a prepararle fatte in casa, sarà una grande soddisfazione e poi le potrete mantenere in una scatola di latta anche per più di una settimana!!!

confettciliege4

confettciliege6

confettciliege13

Fette Biscottate homemade

Panna cotta golosa alle ciliege

pannacottaciliege7

…vi chiederete perchè golosa, perchè ho aggiunto alla panna anche del cioccolato bianco: ancora più buona, e poco importa se siamo già in modalità prova costume, uno strappo alla regola ogni tanto ci sta, e poi possiamo rimpicciolire un poco le porzioni per compensare!!! Io l’ho preparata in occasione di una cena fra amici ed è stata un successo: anche ai bambini è piaciuta moltissimo…

pannacottaciliege3

pannacottaciliege1

pannacottaciliege4

Ingredienti:

  • 150 g cioccolato bianco
  • 150 g ciliege
  • 30 g zucchero a velo
  • 150 ml latte
  • 300 ml panna liquida
  • 10 fogli colla di pesce

pannacottaciliege5

pannacottaciliege6

Preparazione:

Mettete a bagno i fogli di colla di pesce in una ciotola con acqua fredda. In un pentolino versate il latte e la panna liquida e mettete sul fuoco a fiamma bassa. Appena sfiorato il bollore togliete dal fuoco ed aggiungete i fogli di colla di pesce ben strizzati, amalgamate bene il tutto. Incorporate anche il cioccolato bianco finemente tritato e continuate a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo, senza grumi o pezzetti di cioccolato che non si sono sciolti. Eventualmente passatelo attraverso un colino in modo da trattenere i grumi. Intanto che la panna cotta si raffredda un poco, prendete le ciliege: lavatele, tagliatele a metà ed eliminate tutti i noccioli. Trasferitele in un pentolino con lo zucchero a velo, mettetele sul fuoco per circa 10 minuti a fiamma bassa e lasciatele macerare un poco. Se preferite un composto omogeneo frullatele poi nel mixer o con un frullatore ad immersione, se invece preferite una consistenza in cui assaporare anche i pezzi di ciliege utilizzatelo così. Ora potete iniziare a comporre la panna cotta: potete scegliere di utilizzare dei vasetti trasparenti in vetro oppure delle classiche formine in alluminio che poi eliminerete prima servire il dolcetto. Quindi iniziate versando un pò di panna cotta poi versate un pò di composta di ciliege ed infine un’altro quantitativo di panna cotta. In questo modo, alternando gli strati otterrete un bellissimo effetto cromatico. Trasferite gli stampi in frigorifero per farli rasodare. Dopo almeno 4/6 ore potete consumarli.

pannacottaciliege9

 

Torta al cioccolato & ciliege

tortacioccciliege4

tortacioccciliege5

tortacioccciliege6

…davvero semplice e veloce da realizzare ma squisita, morbida e gustosa: perfetta per la colazione ma anche la merenda dei più piccoli…

tortacioccciliege1

Ingredienti:

  • 100 g cioccolato fondente
  • 250 g ciliege mature
  • 50 g cacao amaro in polvere
  • 250 g farina
  • 180 g zucchero
  • 150 ml latte
  • 75 ml olio di semi
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

tortacioccciliege7

tortacioccciliege8

Preparazione:

In una ciotola montate le 3 uova intere con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e gonfio. Fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria oppure nel forno a microonde, poi incorporatelo delicatamente al composto di uova e zucchero. Versate a filo l’olio. Poi aggiungete un pizzico di sale ed iniziate poco alla volta ad aggiungere anche la farina ed il lievito già setacciati, alternando con il latte. Lavate le ciliege tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo da ognuna. Amalgamatele delicatamente alla torta e poi versate iltutto in una tortiera già imburrata (io utilizzo uno stampo rotondo da 24 cm di diametro). Infornate in forno già caldo a 180 gradi, in modalità statica per circa 30/35 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare prima servire.

tortacioccciliege9

tortacioccciliege11

tortacioccciliege10

Torta di albicocche & yogurt

albicoccatorta2

…inizio estate: già tempo di albicocche, forse il mio frutto preferito da bambina, profumate, vellutate, dolci & gustose, perchè non utilizzarle anche per preparare una soffice torta con lo yogurt: perfetta a colazione e ideale come merenda anche dei più piccoli…

albicocchetorta5

albicocchetorta3

albicoccatorta4

Ingredienti:

  • 600 g albicocche
  • 330 g farina
  • 200 g zucchero
  • 180 g burro
  • 300 g yogurt bianco
  • 4 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
albicocchetorta1
albicocche & yogurt

albicoccatorta5

albicoccatorta6

Preparazione:

Prendete le albicocche, scegliete le più dolci e mature, ma con la polpa ancora soda. Lavatele, tagliatele a pezzetti, ricordatevi però di tenerne da parte 4/5 intere che vi serviranno per la decorazione finale. In planetaria o in una ciotola versate il burro ammorbidito, lo zucchero ed iniziate a montare a media velocità. Quando avrete ottenuto un composto spumoso ed omogeneo aggiungete anche lo yogurt poco alla volta. Poi aggiungete anche le uova: 3 intere più 1 tuorlo, anche in questo caso poco per volta. Fate incorporare all’impasto tutti gli ingredienti. Infine aggiungete anche la farina setacciata, mescolata insieme al lievito, avendo cura però di amalgamarla delicatamente con una spatola per evitare di smontare tutto il composto. Aggiungete anche 1 pizzico di sale. Non vi rimane che incorporare anche i pezzetti di albicocca. Imburrate una teglia rotonda di circa 24 cm di diametro. Versate nella teglia il composto. Con la spatola cercate di livellare la superficie. Prendete le albicocche intere che avete mantenuto da parte, tagliatele a fette, eliminate il nocciolo e sistematele sulla superficie della torta con la parte interna verso il basso. Infornate in modalità statica, in forno già caldo a 180 gradi per circa 1 h. Prima di sfornare fate la prova con lo stecchino. Sfornate e lasciate raffreddare prima di togliere la torta dallo stampo. Servite spolverizzata di abbondante zucchero a velo.

albicocchetorta2
decorate con le albicocche a fette ed infornate…
albicocchetorta4
una spolverata di zucchero a velo….

Cestini di pasta frolla con i frutti rossi

ogni stagione è scandita da piccoli rituali…

uno di questi è rappresentato dalla raccolta dei gelsi: a fine maggio/inizio giugno di ogni anno, io e le mie bambine ci ritroviamo sotto ai grandi alberi di gelso a scrutare fra i rami i frutti più maturi e dolci, la cosa più divertente poi è guardare le nostre mani macchiate di succo…e grasse risate risuonano nell’aria quando ci accorgiamo che il cestino ci sembra sempre mezzo vuoto perchè va a finire che quasi tutti i frutti finiscono immancabilmente in bocca…

cestinifruttirossi6

cestinifruttirossi3

cestinifruttirossi7

cestinifruttirossi4

cestinifruttirossi5

Ingredienti:

….per la frolla….

  • 250 g farina
  • 125 g burro
  • 100 g zucchero a velo
  • 2 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

….per la farcitura….

  • 250 ml latte
  • 70 g zucchero semolato
  • 23 g amido di mais
  • 3 tuorli d’uovo
  • 1 bacello di vaniglia

…per la decorazione…

  • 500 g di frutti rossi (lamponi, fragoline, fragole, ciliege, more, mirtilli, gelsi, ribes)
  • gelatina alimentare qb
gelsi1
il gelso è una pianta appartenente alla famiglia delle Moracee, originaria della Cina, già nota ai Romani che lo sfruttavano per la coltivazione del baco da seta…
gelsi2
i gelsi sono frutti molto succosi, di colore bianco o nero/violaceo a seconda della varietà, con un saapore delicato e zuccherino…

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata di mezzo limone ed un pizzico di sale. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario per non riscaldare troppo con le mani l’impasto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare almeno per mezz’ ora in frigorifero.

Intanto che la frolla si indurisce un pò , preparate la crema pasticcera. Versate il latte in una casseruola preferibilmente di acciaio con una stecca di vaniglia incisa per la sua lunghezza e mettete sul fuoco. Intanto lavorate in una ciotola lo zucchero semolato con i 3 tuorli d’uovo, quando avrete ottenuto un composto spumoso incorporate l’amido di mais ma non rimescolate troppo. Appena il latte avrà raggiunto il bollore eliminate la bacca di vaniglia. Ora dovete amalgamare il latte con il composto di zucchero uova ed amido. Per evitare che il latte bollente cuocia l’uovo io verso a filo un solo mestolo per volta di latte nella ciotola con lo zucchero e le uova ed inizio a mescolare. Poi ritrasferite nella casseruola e riportate sul fuoco a fiamma dolce. Continuate a mescolare con la frusta cercando di arrivare in ogni angolo della casseruola per evitare che si attacchi sul fondo. Fate molta attenzione a questi ultimi passaggi, perchè facilmente potrebbe impazzire la crema e si potrebbero formare dei grumi. Una volta raggiunta la densità ottimale, togliete dal fuoco e continuate a mescolare ancora per qualche istante. Lasciate raffreddare.

Trascorso il tempo necessario prendete la frolla dal frigorifero e stendetela con il materello.  Rivestite con la frolla gli stampini che avrete precedentemente spennellato con un velo di burro e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Ricoprite la superficie dei cestini con dei piccoli  fogli di carta forno e disponete sopra dei pesi: io utilizzo dei fagioli secchi. Infornate in forno già caldo, in modalità statica a 180 gradi per circa 15 minuti, al termine dei quali potrete eliminare la carta forno con i fagioli e terminare la cottura dei cestini per altri 5/10 minuti. Modulate i tempi di permanenza in forno in base alla grndezza degli stampini che utilizzate, naturalmente più saranno piccoli, più diminuirà il tempo necessario per la cottura. Non appena la frolla avrà assunto un bel colore dorato, sfornate e lasciate raffreddare.

Nel frattempo lavate delicatamente i frutti rossi e poi stendeteli su di un canovaccio in modo da eliminare tutta l’acqua in eccesso. Se utilizzate anche le ciliege ricordatevi di eliminare i noccioli. Intanto preparate anche la gelatina, io utilizzo le bustine che si trovano comunemente al supermercato: sciolgo 1 bustina in 250 ml di acqua ed aggiungo la quantità di zucchero riportata nella confezione,trasferisco in un pentolino e porto ad ebollizione. Lascio sul fuoco qualche minuto, in modo che si sciolga bene il tutto.

Mentre si raffredda un poco la gelatina, farcite i cestini con la crema pasticcera, livellate bene con una spatola la superficie ed iniziate a decorare con i frutti rossi. In ultimo versate la gelatina sopra. Riponete i cestini in frigorifero prima di servirli.

cestinifruttirossi1

Pesto di melanzane

pestomelanzane10
melanzane, noci e basilico…
pestomelanzane7
La Gnocca della Fabbrica della Pasta di Gragnano

pestomelanzane11

…con l’arrivo dell’estate ci possiamo sbizzarrire a preparare tanti pesti diversi per condire la pasta, oggi proviamo con le melanzane: sicuramente non otterremo un classico pesto verde, ma sono così buone le melanzane che vale la pena provare!!! Si tratta sostanzialmente di una salsa preparata appunto con le melanzane e con l’aggiunta di noci, parmigiano ed olio. Per aggiungere una nota fresca la possiamo aromatizzare con qualche fogliolina di menta oppure un pò di scorza di limone oppure ancora, io oggi ho aggiunto qualche foglia di basilico. Considerato che le melanzane ci regaleranno una consistenza molto cremosa e vellutata, possiamo lasciare le noci, in contrasto, tritate un pò grossolanamente…

pestomelanzane2
ho utilizzato questo bellissimo formato di pasta trafilata in bronzo della serie “gli speciali” della “Fabbrica della Pasta di Gragnano”
pestomelanzane3
“La Fabbrica della Pasta di Gragnano”
pestomelanzane4
“La Gnocca”

Ingredienti:

  • 600 g melanzane
  • 50 g noci
  • 50 g parmigiano
  • olio d’oliva qb
  • qualche foglia di basilico
  • sale & pepe qb

pestomelanzane9

Preparazione:

Lavate ed asciugate le melanzane, disponetele su una teglia rivestita di carta forno e fate cuocere a 200 gradi per una quarantina di minuti, meglio se modalità ventilata. Comunque regolatevi anche in base alla grandezza delle melanzane, in ogni caso devono risultare grinzose esternamente e la polpa interna deve essere cotta ed morbida. Trascorso il tempo necessario lasciatele intiepidire e poi tagliatele a metà, a questo punto dovrebbe essere molto facile prelevare con un cucchiaio tutta la polpa. Trasferite la polpa di melanzana in un colino e schiacciatela con una forchetta, in modo da eliminare tutta la loro acqua di vegetazione e quindi ottenere poi un pesto un poco più denso. Versate ora la polpa nel mixer assieme alle noci, al parmigiano e alle foglie di basilico, versate a filo l’olio ed iniziate a frullare. Se necessario aggiungete altro olio. Aggiustate di sale e pepe. Non dilungatevi troppo nel frullare così le noci rimarranno un poco più grossolane, in modo da contrastare con la cremosità delle melanzane. Intanto mettete a cuocere la pasta, scolatela leggermente al dente e conditela con abbondante pesto. Decorate con qualche fogliolina di basilico e qualche noce intera su ogni piatto. Provate a sostituire le foglie di basilico con quelle di menta ed otterrete un pesto ancora più fresco ed aromatico.

pestomelanzane1
cuocete le melanzane in forno per una quarantina di minuti…
pestomelanzane5
lascaitele intiepidire ed estraete la polpa…
pestomelanzane6
schiacciatele in un colino con una forchetta per eliminate tutta l’acqua…