Preparato per Biscotti Pan di Zenzero

IMG_20191221_110612

…i biscotti Pan di Zenzero: Gingerbread sono dei fragranti biscotti speziati che si preparano solitamente in occasione delle feste natalizie, hanno origine nordeuropee e sono amatissimi nel mondo anglosassone. Si tratta di un impasto dal profumo intenso di spezie: prima fra tutte lo zenzero, affiancato dalla cannella, dai chiodi di garofano e dalla noce moscata. Tutte queste spezie, ed un altro ingrediente speciale: la melassa, regalano ai biscotti un caratteristico colore scuro. In molte ricette però, soprattutto qui in Italia la melassa viene sostituita con il miele oppure lo sciroppo d’ acero, purtroppo però il risultato ed il sapore è differente dai biscotti originali. La melassa ha un gusto forte ed acidulo (che ricorda anche la liquirizia) che regala ai Gingerbread il loro sapore unico, così come la tradizione del nord Europa comanda. Spesso però non è facilmente reperibile, allora io vi propongo questa ricetta rivisitata in cui può essere appunto sostituita con il miele oppure lo sciroppo d’acero…

…ed anche in questo caso, perchè non racchiudere tutti gli ingredienti secchi in un vasetto e regalarli?? Fra tutte le ricette in barattolo, sicuramente questa è la più profumata ed anche la più natalizia, perchè proprio i Gingerbread sono diventati un biscotto caratteristico proprio del Natale…

IMG_20191221_110414

Ingredienti da inserire in un vasetto di vetro della capacità di 700 ml:

  • 150 g zucchero grezzo di canna
  • 450 g farina
  • 1 cucchiaio di zenzero in polvere
  • 3 cucchiaini di cannella
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 1/2 cucchaino di chiodi di garofano in polvere
  • 1 cucchaino e mezzo di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchaino di sale

IMG_20191221_110547

Unite insieme tutte le spezie ed il sale e mescolate bene. Prendete un vaso in vetro della capacità di 700 ml, lavatelo bene ed asciugatelo con cura. Versate all’ interno del vasetto lo zucchero di canna, poi la farina ed infine le spezie ed il bicarbonato. A questo punto chiudete il vasetto con un tappo a chiusura ermetica e decorate a tema natalizio. Allegate al vasetto una etichetta con la lista degli ingredienti freschi da aggiungere e naturalmente la modalità di preparazione. Per un regalo ancora più speciale potete aggiungere al vasetto, anche uno stampino per biscotti, magari anche esso a tema natalizio: il caratteristico omino, a forma di renna, di fiocco di neve…

IMG_20191221_110601

Ingredienti freschi da aggiungere a cura di chi riceve il vasetto:

  • 120 g di burro
  • 2 uova
  • 80 g di miele oppure di sciroppo d’ acero

IMG_20191221_110537

Istruzioni per la preparazione dei biscotti Pan di Zenzero per chi riceve il vasetto:

In una ciotola amalgamate il burro ammorbidito, le uova ed il miele (oppure lo sciroppo d’ acero). Aggiungete il contenuto del vasetto e mescolate bene il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formate un panetto e fatelo raffreddare in frigorifero per almeno un ora. Accendete il forno a 180 gradi. Stendete la pasta e ricavatene dei biscotti della forma che preferite (omini, renne, stelle ecc) Trasferiteli su di una teglia rivestita di carta forno. Cuoceteli per 8/10 minuti. Sfornate e lasciateli raffreddare.

IMG_20191221_110311

Preparato per Muffin con gocce di cioccolato

IMG_20191216_133245

…sempre per la serie ” le ricette in barattolo” vi propongo oggi il preparato per muffin con gocce di cioccolato: tutti gli ingredienti solidi contenuti in un vasetto di vetro a cui basterà poi aggiungere quelli freschi per poter cucinare i muffin.  Al vasetto naturalmente dovrà essere allegata un etichetta con la lista degli ingredienti freschi da aggiungere e le modalità di preparazione dei muffin. Io in questo caso ho incluso nella confezione anche dei graziosi pirottini con Babbo Natale per rendere ancora più simpatico e natalizio il regalo…

IMG_20191216_133300

IMG_20191216_133331

Ingredienti da inserire in un vasetto di vetro della capacità di 580 ml:

  • 250 g farina
  • 150 g zucchero semolato
  • 1 bustina di lievito
  • 100 g gocce di cioccolato
image
se preferite al posto delle gocce di cioccolato potete utilizzare anche dei mirtilli secchi

Pesate tutti gli ingredienti solidi. Amalgamate alla farina la bustina di lievito. Prendete un vaso in vetro della capacità di 580 ml, lavatelo bene ed asciugatelo con cura. Versate all’ interno del vasetto la miscela di farina e lievito, aggiungete poi lo zucchero e in ultimo le gocce di cioccolato. A questo punto chiudete il vasetto con un tappo a chiusura ermetica e decorate. Allegate al vasetto una etichetta con la lista degli ingredienti freschi da aggiungere e naturalmente la modalità di preparazione. Per un regalo ancora più speciale potete aggiungere al vasetto, come ho fatto io dei pirottini, ancor meglio se a tema natalizio.

IMG_20191216_133344
nella etichetta dovrete scrivere la lista degli ingredienti freschi da aggiungere e le modalità di preparazione

Ingredienti freschi da aggiungere a cura di chi riceve il vasetto:

  • 1 yogurt bianco
  • 80 ml latte
  • 2 uova
  • 80 g burro fuso
image_3
una bella decorazione poi completerà il tutto

Istruzioni per la preparazione dei muffin con gocce di cioccolato per chi riceve il vasetto:

In una ciotola versate tutti gli ingredienti solidi. In un’ altra ciotola tutti gli ingredienti liquidi: yogurt, latte, uova e burro già ammorbidito e mescolateli fra di loro. Amalgamate fra loro ingredienti solidi e liquidi. Versate nei pirottini. Infornate e cuocete a 180 gradi per 15/20 minuti.

 

 

Sale aromatizzato alle erbe aromatiche

IMG_20191130_143446

IMG_20191130_143354

…ecco un’ altra idea, semplice da realizzare per preparare piccoli regali di Natale homemade, a basso costo, belli e sfiziosi: dei sali aromatizzati da utilizzare in cucina oltre che per insaporire i piatti anche per profumarli e dargli una fragranza particolare. Vi propongo 3 diverse varianti: sale aromatizzato con le erbe aromatiche, perfetto per condire ad esempio le patate arrosto oppure anche altre verdure; sale aromatizzato al limone, ideale per condire il pesce e del sale aromatizzato al sangiovese che invece si accosta benissimo alle carni, in particolare quelle rosse. Il procedimento non è difficoltoso e una volta racchiuso i sali in vasetti di vetro, con una graziosa decorazione possono davvero diventare un simpatico regalo di Natale…

IMG_20191130_143845

IMG_20191130_143927

Ingredienti necessari:

…per il sale aromatizzato alle erbe aromatiche:

  • 1 kg sale grosso
  • qualche foglia di basilico
  • qualche foglia di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • qualche foglia di alloro
  • qualche rametto di timo
  • qualche rametto di maggiorana
  • 1 spicchio di aglio

per il sale aromatizzato al limone:

  • 1 kg sale grosso
  • 4 limoni

…per il sale aromatizzato al sangiovese:

  • 1 kg sale grosso
  • 300 ml sangiovese

image_1

IMG_20191130_143553

Preparazione:

Nel primo caso, quindi se volete preparare il sale alle erbe aromatiche, prendete tutte le erbe, lavatele accuratamente e tamponatele con della carta assorbente. Frullate tutte le erbe, (naturalmente dovrete aver cura di mantenere solo le foglie ed eliminare tutti i rametti e le parti più legnose) assieme allo spicchio di aglio in un mixer. A questo punto in una ciotola mescolate energicamente con le mani il sale grosso assieme al composto di erbe aromatiche e poi trasferite il tutto in una teglia rivestita di carta forno. Infornate e fate seccare per almeno 30 minuti a 90 gradi. Sfornate e lasciate raffreddare. Riempite i vasetti con il sale aromatizzato e chiudete con il tappo a chiusura ermetica. Per sterilizzare i vasetti potete, per guadagnare tempo ed energia, riporli nel forno assieme al sale, considerato la temperatura non elevata ed il tempo non prolungato non ci saranno problemi.

IMG_20191130_143400

image_5
sale alle erbe aromatiche

Nel caso di sale aromatizzato al limone, scegliete dei limoni provenienti da colture biologiche perchè sarà necessario utilizzare la scorza. Lavate i limoni ed aiutatevi con uno spazzolino. In una ciotola versate il sale grosso assieme alla scorza grattugiata dei limoni, mescolate energicamente con le mani e trasferite il tutto in una ciotola rivestita di carta forno. Infornate e fate seccare per almeno 30 minuti a 90 gradi. Sfornate e lasciate raffreddare. Riempite i vasetti con il sale aromatizzato e chiudete con il tappo a chiusura ermetica. Per sterilizzare i vasetti potete, per guadagnare tempo ed energia, riporli nel forno assieme al sale, considerato la temperatura non elevata ed il tempo non prolungato non ci saranno problemi.

IMG_20191130_143947
sale al limone

Infine nel caso del sale aromatizzato al sangiovese, versate in una ciotola il sale ed il sangiovese, mescolate con un cucchiaio e lasciate in infusione per almeno 1 giorno. Trascorso il tempo necessario, trasferite il sale dopo averlo scolato in una teglia rivestita di carta forno. Infornate e fate seccare per almeno 30 minuti a 90 gradi. Sfornate e lasciate raffreddare. Riempite i vasetti con il sale aromatizzato e chiudete con il tappo a chiusura ermetica. Per sterilizzare i vasetti potete, per guadagnare tempo ed energia, riporli nel forno assieme al sale, considerato la temperatura non elevata ed il tempo non prolungato non ci saranno problemi.

IMG_20191130_143943
sale al sangiovese

Preparato per salame al cioccolato

IMG_20191128_142615

…di tutte le ricette in barattolo che adoro preparare, questa del salame al cioccolato non manca mai! Di certo è la preferita dai più piccoli, perchè è una fra le più golose ma anche perchè si tratta della più facile nella sua preparazione: non prevede nessuna cottura e senza dubbio si presta ad essere interamente eseguita proprio dai bambini. Quindi può diventare un’ idea regalo perfetta anche per i più piccoli, un’ idea comunque economica, ecosostenibile, sfiziosa e divertente…

IMG_20191128_143435

Ingredienti da inserire in un vasetto di vetro di 1 litro di capacità :

  • 250 g biscotti secchi già sminuzzati
  • 125 g zucchero semolato
  • 50 g cacao amaro
  • 50 g gocce di cioccolato fondente
  • 50 g nocciole tritate

IMG_20191128_143517

Procuratevi un vaso in vetro della capacità di 1 litro, lavatelo e asciugatelo con cura. Io da grande amante dell’ arte del riciclo, riutilizzo anche quelli della passata di pomodoro, che, con la loro forma stretta e lunga mi sembra portino ad un risultato finale ancora più sfizioso e divertente. In questo caso però i vasetti devono essere lavati con molta cura ed è necessario acquistare un tappo nuovo a chiusura ermetica e non utilizzare quello usato.  Attenzione però a scegliere solo vasi con l’ imboccatura non troppo stretta, per agevolare l’ operazione di inserimento degli ingredienti, in ogni modo vi potete facilitare con l’ utilizzo di un imbuto.  Versate sul fondo circa la metà dei biscotti già sminuzzati, poi versate lo zucchero semolato, poi il cacao amaro, di seguito le gocce di cioccolato fondente, la granella di nocciole ed in ultimo i biscotti sminuzzati rimasti. Ora chiudete il vasetto, decoratelo come più preferite ed allegate l’ etichetta sui cui avrete annotato gli ingredienti freschi da aggiungere e le istruzioni per la preparazione.

IMG_20191128_142615
primo strato: biscotti secchi sminuzzati
IMG_20191128_142816
secondo strato: zucchero semolato
IMG_20191128_142936
terzo strato: gocce di cioccolato fondente
IMG_20191128_143128
quarto strato: cacao amaro
IMG_20191128_142620
ultimo strato: nocciole tritate ed infine biscotti

Ingredienti freschi da aggiungere a cura di chi riceve il vasetto:

  • 100 g burro
  • 1 uovo

IMG_20191128_143447

Istruzioni per la preparazione del salame di cioccolato per chi riceve il vasetto:

Fate fondere il burro a bagnomaria, oppure nel forno a microonde. Versate il contenuto del vasetto in una ciotola, aggiungete il burro fuso e l’ uovo leggermente sbattuto. Amalgamate bene il tutto. Stendete sul piano di lavoro un foglio di carta forno e versate sopra tutto il composto. Aiutatevi con il foglio di carta e cercate di dare una bella forma allungata ma regolare al salame. Incartatelo bene con il foglio di carta forno. Fate riposare almeno 3 h in frigorifero prima di mangiarlo. Servite il salame tagliato a fette.

Preparato per Cookies ai fiocchi d’ avena, cioccolato & arachidi

…manca poco meno di un mese a Natale ed è già tempo di pensare ai regali, come l’ anno passato voglio proporvi alcune ricette in barattolo, facili & veloci da preparare, economiche ed ecosostenibili. Sfiziose e bellissime da vedere. E personalmente trovo sia anche molto divertente prepararle e decorare poi i vasetti. Questa è una ricetta che arriva dagli Stati Uniti per ottenere dei golosi cookies, naturalmente dovrete allegare al vasetto contenente gli ingredienti secchi, la lista di quelli freschi da aggiungere e le modalità di preparazione.    Ecco di seguito la spiegazione…

IMG_20191125_133301

Materiale occorrente:
  •  1 vaso in vetro con chiusura a molla della capacità di 1 litro
  • 1 bilancia
  • decorazioni natalizie
Ingredienti da inserire nel vasetto:
  • 200 g farina 00
  • 110 g zucchero di canna
  • 100 g zucchero semolato
  • 90 g fiocchi d’avena
  • 80 g gocce di cioccolato
  • 50 g arachidi
  • 1 pizzico di sale
Procedimento:
Prendete un vaso della capacità di 1 lt , lavatelo ed asciugatelo con cura, versate come primo strato la farina ed aggiungete un pizzico di sale, versate poi lo zucchero di canna, lo zucchero semolato, le gocce di cioccolato, i fiocchi d’ avena ed infine le arachidi. Cercate di fare strati regolari e compattate fra un ingrediente e l’ altro. Chiudete il barattolo e decorate con un nastro o quello che preferite. Allegate un’ etichetta con gli ingredienti freschi da aggiungere e la spiegazione della ricetta. Il vasetto si conserverà diversi mesi se chiuso ermeticamente e riposto in luogo fresco ed asciutto.
Ingredienti freschi da aggiungere:
  • 1 uovo
  • 100 g di burro
Modalità di preparazione:
Accendere il forno a 180 gradi, modalità statica, versare il contenuto del vasetto in una ciotola, aggiungere il burro fuso ed 1 uovo. Amalgamare fra loro tutti gli ingredienti. Formare delle palline, schiacciarle un pò con le dita e disporle su una teglia rivestita di carta forno. Cuocere per 10 minuti.
IMG_20191125_131102
primo strato: farina con un pizzico di sale
IMG_20191125_131251
secondo strato: zucchero di canna
IMG_20191125_131416
terzo strato: zucchero semolato
IMG_20191125_131611
quarto strato: gocce di cioccolato
IMG_20191125_131933
quinto strato: fiocchi d’avena
IMG_20191125_132646
ultimo strato: arachidi

Confettura di Castagne

IMG_20191124_104316

IMG_20191124_104324

…la confettura di castagne, è una crema dolce & morbida  che si realizza con le castagne bollite, che poi vengono ridotte in purea fino a creare una sorta di confettura grazie alla cottura in acqua e zucchero. Può rappresentare una valida alternativa alle classiche creme spalmabili alle nocciole e può essere utilizzata anche per farcire torte e crostate, ma è buonissima anche semplicemente spalmata sul pane. Provatela anche in abbinamento a formaggi stagionati oppure con la ricotta. Se devo essere proprio sincera, la confettura di castagne non ha mai attirato troppo la mia attenzione, in passato, ma mi succede spesso, che quando poi le cose le  preparo a casa,  hanno tutto un altro sapore ed ora la trovo davvero deliziosa…

IMG_20191124_103852

IMG_20191124_104449

Ingredienti:

  • 2 kg castagne
  • 600 g zucchero semolato
  • 650 ml acqua
  • 1 bacca vaniglia

IMG_20191124_104912

IMG_20191124_103910

Preparazione:

Lavate accuratamente le castagne, incidetele con un coltellino e mettetele in una pentola capiente. Ricoprite di acqua e portatele al bollore. Fate cuocere per almeno 35/40 minuti. Fate raffreddare le castagne nella loro acqua per circa 10 minuti poi scolatele e sbucciatele avendo cura di eliminare ogni parte della buccia. Con lo schiacciapatate o il passaverdure riducetele in una purea liscia ed omogenea. Versate in una casseruola lo zucchero, l’ acqua e i semi della bacca di vaniglia. Accendete il fuoco e fiamma bassa e fate caramellare mescolando con un mestolo di legno. Quando l’ acqua sarà evaporata, dopo circa una decina di minuti, aggiungete anche la crema di castagne bollite. Amalgamate bene il tutto e fate cuocere la confettura per almeno 30/40 minuti mescolando di tanto in tanto. Trascorso il tempo necessario versate la confettura di castagne nei vasetti di vetro a chiusura ermetica che avrete in precedenza sterilizzato. Richiudete i vasetti e capovolgeteli. Fateli raffreddare in questa posizione e poi riponeteli in un luogo fresco ed asciutto.

Per i più golosi potete sostituire l’ acqua con il latte e durante la cottura aggiungere del cioccolato fondente tritato, che regalerà un piacevole contrasto al gusto così dolce delle castagne. Oppure potrete aggiungere a fine cottura un bicchierino di rum, che renderà questa confettura una delizia vietata ai minori…

IMG_20191124_104535

ecco i link a cui fare riferimento riguardo le linee guida del Ministero della Salute in merito alla corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico: si tratta di un elenco di regole, di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e riguardo il trattamento degli ingredienti, in particolar modo in merito alla pastorizzazione e conservazione per evitare di incorrere in rischi per la salute.

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2176_allegato.pdf

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_3_1_1.jsp?menu=dossier&p=dadossier&id=40

 

Marmellata di arance

IMG_20191118_120956

…la marmellata di arance è forse quella che preferisco, con il suo retrogusto leggermente amarognolo, deliziosa spalmata sul pane o le fette biscottate a colazione, ma ottima anche per farcire torte e crostate. E’ davvero semplice da preparare e prevede l’ utilizzo di 2 soli ingredienti: arance & zucchero. Si può utilizzare solo la polpa degli agrumi oppure aggiungere anche qualche scorza, in questo caso è ancor più indispensabile scegliere solo arance provenienti da colture biologiche, non trattate…

IMG_20191118_120948

IMG_20191118_120922

Ingredienti:

  • 1 kg polpa di arance bio
  • 400 g zucchero semolato

IMG_20191118_121706

Preparazione:

Sbucciate le arance, avendo cura di eliminare tutta la parte bianca, eliminate anche i semi. Per ogni kg di agrumi utilizzate 400 g di zucchero. Una volta pesate le arance tagliatele a pezzi e trasferitele in una casseruola capiente. Aggiungete lo zucchero e mescolate bene. Mettete sul fuoco a fiamma moderata, continuate a mescolare spesso fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto e la polpa delle arance non comincerà a disfarsi. A questo punto abbassate la fiamma e continuate la cottura a fuoco basso, fate sobbollire mescolando di tanto in tanto. Saranno necessari almeno 40 minuti. Trascorso il tempo necessario fate la prova del piattino prima di togliere dal fuoco: con un cucchiaino prelevate un pò di marmellata e adagiatela su un piattino, aspettate qualche istante e inclinate il piattino: se la marmellata scivolerà verso il basso lentamente sarà pronta. A questo punto trasferite la marmellata nei vasetti di vetro che avrete già precedentemente sterilizzato. Avvitate i coperchi a chiusura ermetica e capovolgete i vasetti immediatamente, fateli raffreddare in questa posizione. Conservate la marmellata di arance in un luogo fresco ed asciutto, il mio consiglio è di aspettare qualche giorno dopo la preparazione prima di gustarla. Se volete utilizzare anche un pò di scorza (ad esempio della metà delle arance utilizzate) dovrete aver cura di eliminare tutta la parte bianca attaccata alla buccia, per evitare che la marmellata non risulti troppo amara. Tagliate la scorza a striscioline molto sottili ed aggiungetela nella casseruola assieme alla polpa ed allo zucchero.

IMG_20191118_121731

IMG_20191118_121647
…dei vasetti di marmellata di arance potrebbero essere un goloso regalo di Natale homemade: qualche stoffa colorata ed un nastrino per la decorazione…

ecco i link a cui fare riferimento riguardo le linee guida del Ministero della Salute in merito alla corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico: si tratta di un elenco di regole, di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e riguardo il trattamento degli ingredienti, in particolar modo in merito alla pastorizzazione e conservazione per evitare di incorrere in rischi per la salute.

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2176_allegato.pdf

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_3_1_1.jsp?menu=dossier&p=dadossier&id=40

Pesto di cavolo nero

IMG_20191110_110636

…facile & veloce da preparare, oggi vi propongo una ricetta con ingredienti di stagione per utilizzare il cavolo nero in una maniera un pò più originale: il pesto, che potrete spalmare semplicemente sul pane o utilizzare per condire la pasta. Gustoso, dal sapore deciso, se vi piace piccante potete anche aggiungervi un pò di peperoncino…

IMG_20191110_110655
…io ho utilizzato le mandorle, ma andrà bene anche altra frutta secca dal sapore forte e deciso come ad esempio le noci…

IMG_20191110_110602

Ingredienti:

  • 160 g foglie cavolo nero
  • 50 g mandorle
  • 1 spicchio aglio
  • 50 g parmigiano
  • olio d’oliva qb
  • sale qb

IMG_20191110_110318

Preparazione:

Scegliete le foglie più tenere del cavolo, avendo cura di eliminare la parte della costa centrale più dura, lavatele e sbollentatele per qualche minuto in acqua salata. Nel mixer o con il frullatore ad immersione, frullate le foglie del cavolo già sbollentate assieme alle mandorle, allo spicchio di aglio ed al parmigiano. Aggiungete a filo l’ olio, quanto basta per ottenere un pesto cremoso e non troppo denso. Se preferite potete utilizzare anche un pò di acqua di cottura del cavolo per “diluire” il pesto nel caso vi risulti troppo denso. A questo punto assaggiatelo e se necessario aggiustate di sale, io ne aggiungo pochissimo perchè tutti gli ingredienti utilizzati sono molto saporiti, se preferite aggiungete anche un pò di pepe o peperoncino. Ecco pronto un pesto davvero gustoso, che potrete utilizzare per condire la pasta o anche semplicemente sul pane o anche per accompagnare formaggi stagionati e salumi.

IMG_20191110_110540

Olive in salamoia

IMG_20191024_140651
io ho scelto di aromatizzare queste olive in salamoia con le foglie di alloro, ma potete utilizzare anche la salvia o il rosmarino…

…oggi vi propongo una ricetta tradizionale e davvero semplice per conservare le olive in salamoia e poterle gustare per tutto l’ inverno. Armatevi di pazienza, perchè il procedimento è davvero facile, ma è necessario un tempo di preparazione delle olive di circa 2 settimane con il quotidiano ricambio dell’ acqua di ammollo. La salamoia, che si ottiene con una miscela di acqua e sale permette la conservazione delle olive e serve anche a rendere le olive più gustose e commestibili, perchè appena raccolte sono generalmente molto amare..

IMG_20191024_140843

IMG_20191024_140753

Ingredienti:

  • 1 kg olive
  • 1 lt acqua
  • 100 g sale marino grosso
  • qualche foglia di alloro

IMG_20191024_135847

IMG_20191024_140744

IMG_20191024_135851

Preparazione:

Per questa preparazione utilizzate olive provenienti da colture biologiche e non troppo mature. Selezionatele avendo cura di scartare quelle con qualche imperfezione, lavatele e riponetele in un contenitore capiente, ricopritele di acqua, se necessario appoggiatevi un peso sopra in modo che sia totalmente ricoperte dall’ acqua. Mantenetele a bagno per circa 2 settimane, cambiando ogni giorno l’ acqua. Trascorso il tempo necessario sciacquate le olive, scolatele e fatele asciugare su di uno strofinaccio pulito. Ora preparate la salamoia: in una pentola versate l’ acqua, aggiungete il sale e mettete sul fuoco. Raggiunto il bollore, spostate la pentola dal fuoco e fate raffreddare la salamoia. Sistemate le olive nei vasetti di vetro che avrete già sterilizzato e aggiungete la salamoia fredda con un mestolo, fino a ricoprire totalmente tutte le olive. In ultimo unite alcune foglie di alloro, già lavate e tamponate dall’ acqua in eccesso. Le foglie di alloro, oltre che aromatizzare la salamoia, formeranno una sorta di tappo che eviterà alle olive di salire a galla. A questo punto chiudete i vasetti con il tappo a chiusura ermetica e riponeteli in luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce. Dopo circa una settimana saranno già pronte, ma se attendete qualche settimana in più il gusto sarà sicuramente migliore. Se volete conservare le olive più a lungo, dopo avere chiuso i vasetti potete procedere alla sterilizzazione dei vasetti facendoli bollire per almeno un quarto d’ ora.

IMG_20191024_135628

IMG_20191024_135855

IMG_20191024_140821
…le olive in salamoia potrebbero essere un gustoso regalo di Natale homemade…pensateci…

ecco i link a cui fare riferimento riguardo le linee guida del Ministero della Salute in merito alla corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico: si tratta di un elenco di regole, di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e riguardo il trattamento degli ingredienti, in particolar modo in merito alla pastorizzazione e conservazione per evitare di incorrere in rischi per la salute.

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2176_allegato.pdf

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_3_1_1.jsp?menu=dossier&p=dadossier&id=40

Piada dei Morti

IMG_20191019_122033

…la Piada dei Morti è un dolce semplice della tradizione romagnola, si tratta di una focaccia lievitata ottenuta con un impasto simile al pan brioche ed arricchita in superficie da tanta frutta secca. Un dolce tipicamente autunnale, perchè era abitudine prepararlo in occasione della commemorazione dei defunti. Qui di seguito vi propongo la ricetta della nonna, che in apparenza vi potrebbe sembrare un pò approssimativa soprattutto riguardo la quantità di alcuni ingredienti, ma vedrete poi il risultato vi soddisferà…

IMG_20191019_122054

IMG_20191019_121917

Ingredienti:

  • 250 g farina 00
  • 50 g zucchero
  • 25 g lievito di birra
  • 3 uova
  • 50 g burro
  • mezzo bicchiere di latte
  • sale qb
  • uva sultanina qb
  • mandorle qb
  • noci qb

IMG_20191019_122241

IMG_20191019_121855

Preparazione:

Sciogliete il lievito di birra nel latte che avrete giusto intiepidito. Aggiungete anche 1 cucchiaio di zucchero e mescolate il tutto cercando di sciogliere bene tutto il lievito. Su un piano di lavoro fate una fontana con la farina, al centro aggiungete il lievito sciolto nel latte, lo zucchero, un pizzico di sale, 2 uova intere, il burro fuso. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Incorporate ora anche l’ uvetta sultanina che avrete già fatto ammollare in una tazzina con un pò di latte. Sistemate l’ impasto in una terrina capiente e lasciate lievitare per almeno 2/3 ore. Trascorso il tempo necessario riprendete l’ impasto, lavoratelo brevemente e stendetelo su di una teglia rivestita di carta forno. Lasciate nuovamente lievitare per circa 1 ora. Prima di infornare cospargete la superficie con tante mandorle e noci e spennellate il tutto con un uovo intero sbattuto a cui avrete aggiunto un pò di zucchero. Cuocete in forno già caldo, in modalità statica, a 200 gradi per circa mezz’ ora.

IMG_20191019_122248