Stelle filanti al forno

IMG_20200207_181028

siamo alle porte del Carnevale e oggi voglio proporvi questi simpatici dolcetti a forma di stelle filanti in una versione che prevede una veloce cottura al forno. La preparazione è davvero semplice, vi dovrete armare però di un pò di pazienza per dare la forma di stelle filanti ai dolcetti, ma il risultato sarà così grazioso che vi ripagherà certamente dell’ impegno. Per ottenere la caratteristica forma delle stelle filanti, potete utilizzare i coni che si usano per cucinare i cannoli, basterà imburrarli per la prima infornata ( poi non sarà più necessario) ed arrotolare la pasta attorno ad essi…

IMG_20200207_181009

IMG_20200207_181024

Ingredienti:

  • 300 g farina
  • 30 g burro
  • 70 g zucchero
  • 2 uova
  • 1 bustina vanillina
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • zucchero a velo q.b.

IMG_20200207_181809

Preparazione:

Versate in una ciotola capiente tutti gli ingredienti ad eccezione dello zucchero a velo. Lavoratete ed impastate bene tutti gli ingredienti fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo e compatto. Formate una palla e ricopritela con della pellicola trasparente. Lasciatela riposare 30 minuti a temperatura ambiente.

Trascorso il tempo necessario, dividete l’impasto in 4/5 panetti, in modo da facilitarvi poi nella stesura. Con il mattarello oppure se preferite, per guadagnare tempo, con la macchina per la pasta stendete ogni panetto di impasto fino ad ottenere una sfoglia di circa 2 mm di spessore. A questo punto, con un coltello o sempre con la macchina per la pasta tagliate ogni sfoglia in striscioline larghe circa 1 cm. Esattamente come per preparare delle tagliatelle.

Ora imburrate i cilindri per cannoli ed avvolgete intorno ad ogni cilindro le striscioline precedentemente tagliate.

Disponete i cilindri su una teglia ricoperta di carta forno ed infornate, in modalità statica, a 180 °C per circa 8-10 minuti (a seconda dello spessore con cui è stata tirata la sfoglia), naturalmente in forno già caldo.

Sfornate, estraete con delicatezza le stelle filanti dai cilindri e lasciate raffreddare qualche minuto. Cospargete  con abbondante zucchero a velo.

IMG_20200207_180932

 

Torta di rose alle mele

IMG_20200113_160314

…la torta di rose alle mele è una torta lievitata, morbidissima e profumata, preparata con una pasta brioche. Io ho utilizzato la scorza di limone ma se preferite potete aromatizzarla anche con la cannella, sarà sufficiente non utilizzare la scorza grattugiata nell’impasto e aggiungere invece 2 cucchiaini di cannella in polvere. Io personalmente preferisco la nota fresca ed agrumata del limone, perchè anche durante le fasi di lievitazione mi inonda la cucina di un profumo delizioso. Certamente è necessaria un pò di pazienza, perchè la ricetta prevede ben 2 fasi di lievitazione, ma il risultatato vi ricompenserà di qualche ora in più spesa per la preparazione…

IMG_20200113_160226

IMG_20200113_160408

Ingredienti:

  • 220 g di farina Manitoba
  • 240 g di farina 00
  • 80 g di zucchero semolato
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 75 g di burro
  • 180 ml di latte intero
  • 12 g di lievito di birra
  • la scorza di 1 limone
  • un cucchiaino raso di sale

Ingredienti per la farcitura

  • 4 mele
  • 70 g di burro ammorbidito
  • 120 g di zucchero di canna
  • il succo di 1 limone

Preparazione:

  • In una ciotola sciogliete il lievito di birra con il latte intero leggermente tiepido aggiungendo un cucchiaino di zucchero o di miele.
  • In planetaria versate tutti gli ingredienti tranne il sale, ovvero la farina 00, la farina Manitoba, lo zucchero semolato, 1 uovo ed 1 tuorlo, il latte con lievito e la scorza grattugiata di un limone. Impastate con la frusta a foglia per circa un minuto a bassa velocità.
  • Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati fra loro, sostituite la frusta a foglia con la frusta a gancio e cominciate ad impastare. Aggiungete in più riprese il burro fatto a tocchetti e lavorate l’impasto per 10 minuti circa fino a quando non risulterà ben incordato ed omogeneo. In ultimo aggiungete il sale ed impastate per un altro minuto.
  • Quando l’impasto sarà morbido ma non appiccicoso spegnete la planetaria. Fate lievitare il panetto in luogo tiepido per circa 3 ore (dovrà raddoppiare di volume.)
  • Trascorso il tempo necessario alla prima lievitazione e l’impasto avrà raddoppiato il suo volume dedicatevi alla farcitura: sbucciate le mele a fettine molto sottili ed irroratele con succo di limone per non farle annerire.
  • Sciogliere il burro in un pentolino e fate raffreddare.
  • Prendete l’impasto e stendetelo con l’aiuto di un matterello su di una spianatoia leggermente infarinata, formate un rettangolo abbastanza sottile.
  • Spennellate tutta la superficie con burro fuso aiutandovi con un pennello e successivamente cospargete tutta la superficie con zucchero di canna.
  • Tagliate l’impasto a strisce di uguali dimensioni. Su di ogni striscia seguendo l’altezza sistemate le fettine di mele una accanto all’altra e arrotolate formando una girella. Posizionate tutte le “girelle” di impasto che avete creato in una teglia da 28 cm di diametro ben imburrata. Anche se rimane un pò di spazio fra l’una e l’altra non ci sono problemi perchè poi l’impasto crescerà nuovamente.
  • Fate lievitare per un’altra ora in forno spento con la luce accesa.
  • Quando le “girelle” si saranno unite, spennellate con del burro fuso la superficie e le mele che fuoriescono.
  • Cuocete in forno, preriscaldato, modalità statica a 180° per circa 30-35 minuti. Se dovesse colorirsi troppo la superficie potete utilizzare un pò di carta argentata per ricoprirla.
  • Sfornate, fate intiepidire la torta  e servite cosparsa di abbondante zucchero a velo.
  • Conservate in luogo fresco e asciutto ed al riparo dall’umidità, vedrete che si conserverà morbidissima anche per qualche giorno.

IMG_20200113_160450

 

 

Preparato per Cookies ai fiocchi d’ avena, cioccolato & arachidi

…manca poco meno di un mese a Natale ed è già tempo di pensare ai regali, come l’ anno passato voglio proporvi alcune ricette in barattolo, facili & veloci da preparare, economiche ed ecosostenibili. Sfiziose e bellissime da vedere. E personalmente trovo sia anche molto divertente prepararle e decorare poi i vasetti. Questa è una ricetta che arriva dagli Stati Uniti per ottenere dei golosi cookies, naturalmente dovrete allegare al vasetto contenente gli ingredienti secchi, la lista di quelli freschi da aggiungere e le modalità di preparazione.    Ecco di seguito la spiegazione…

IMG_20191125_133301

Materiale occorrente:
  •  1 vaso in vetro con chiusura a molla della capacità di 1 litro
  • 1 bilancia
  • decorazioni natalizie
Ingredienti da inserire nel vasetto:
  • 200 g farina 00
  • 110 g zucchero di canna
  • 100 g zucchero semolato
  • 90 g fiocchi d’avena
  • 80 g gocce di cioccolato
  • 50 g arachidi
  • 1 pizzico di sale
Procedimento:
Prendete un vaso della capacità di 1 lt , lavatelo ed asciugatelo con cura, versate come primo strato la farina ed aggiungete un pizzico di sale, versate poi lo zucchero di canna, lo zucchero semolato, le gocce di cioccolato, i fiocchi d’ avena ed infine le arachidi. Cercate di fare strati regolari e compattate fra un ingrediente e l’ altro. Chiudete il barattolo e decorate con un nastro o quello che preferite. Allegate un’ etichetta con gli ingredienti freschi da aggiungere e la spiegazione della ricetta. Il vasetto si conserverà diversi mesi se chiuso ermeticamente e riposto in luogo fresco ed asciutto.
Ingredienti freschi da aggiungere:
  • 1 uovo
  • 100 g di burro
Modalità di preparazione:
Accendere il forno a 180 gradi, modalità statica, versare il contenuto del vasetto in una ciotola, aggiungere il burro fuso ed 1 uovo. Amalgamare fra loro tutti gli ingredienti. Formare delle palline, schiacciarle un pò con le dita e disporle su una teglia rivestita di carta forno. Cuocere per 10 minuti.
IMG_20191125_131102
primo strato: farina con un pizzico di sale
IMG_20191125_131251
secondo strato: zucchero di canna
IMG_20191125_131416
terzo strato: zucchero semolato
IMG_20191125_131611
quarto strato: gocce di cioccolato
IMG_20191125_131933
quinto strato: fiocchi d’avena
IMG_20191125_132646
ultimo strato: arachidi

Piada dei Morti

IMG_20191019_122033

…la Piada dei Morti è un dolce semplice della tradizione romagnola, si tratta di una focaccia lievitata ottenuta con un impasto simile al pan brioche ed arricchita in superficie da tanta frutta secca. Un dolce tipicamente autunnale, perchè era abitudine prepararlo in occasione della commemorazione dei defunti. Qui di seguito vi propongo la ricetta della nonna, che in apparenza vi potrebbe sembrare un pò approssimativa soprattutto riguardo la quantità di alcuni ingredienti, ma vedrete poi il risultato vi soddisferà…

IMG_20191019_122054

IMG_20191019_121917

Ingredienti:

  • 250 g farina 00
  • 50 g zucchero
  • 25 g lievito di birra
  • 3 uova
  • 50 g burro
  • mezzo bicchiere di latte
  • sale qb
  • uva sultanina qb
  • mandorle qb
  • noci qb

IMG_20191019_122241

IMG_20191019_121855

Preparazione:

Sciogliete il lievito di birra nel latte che avrete giusto intiepidito. Aggiungete anche 1 cucchiaio di zucchero e mescolate il tutto cercando di sciogliere bene tutto il lievito. Su un piano di lavoro fate una fontana con la farina, al centro aggiungete il lievito sciolto nel latte, lo zucchero, un pizzico di sale, 2 uova intere, il burro fuso. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Incorporate ora anche l’ uvetta sultanina che avrete già fatto ammollare in una tazzina con un pò di latte. Sistemate l’ impasto in una terrina capiente e lasciate lievitare per almeno 2/3 ore. Trascorso il tempo necessario riprendete l’ impasto, lavoratelo brevemente e stendetelo su di una teglia rivestita di carta forno. Lasciate nuovamente lievitare per circa 1 ora. Prima di infornare cospargete la superficie con tante mandorle e noci e spennellate il tutto con un uovo intero sbattuto a cui avrete aggiunto un pò di zucchero. Cuocete in forno già caldo, in modalità statica, a 200 gradi per circa mezz’ ora.

IMG_20191019_122248

Chiffon Cake all’ arancia

…la chiffon cake è un dolce molto soffice, di origine americana, di grande effetto proprio per la sua consistenza leggerissima e dalla morbidezza unica grazie agli albumi montati a neve a cui viene aggiunto il cremor tartaro: un lievito naturale che aiuta a mantenerli ben fermi e montati. Per ottenere un buon risultato è necessario utilizzare lo stampo per torte americane: uno speciale stampo che non deve essere imburrato e che vi permetterà di ottenere un dolce alto e sofficissimo. Un altro segreto sta nel far raffreddare la torta capovolta, una volta sfornata, è la presenza dei 3 piedini dello stampo che permette il passaggio dell’ aria ed il raffreddamento omogeneo della torta senza che si sgonfi. La chiffon è diventata la torta preferita delle mie bambine: ci ha conquistato per la sua incredibile sofficità, una nuvola che si scioglie in bocca, morso dopo morso, provatela e ne rimarrete deliziate…

IMG_20191019_115858

IMG_20191019_120139

INGREDIENTI:

  • 300 g farina 00
  • 300 g zucchero semolato
  • 6 uova
  • 100 ml succo d’ arancia
  • 100 ml acqua
  • 120 ml olio di semi
  • la scorza di 1 arancia
  • 16 g lievito in polvere per dolci
  • 8 g cremor tartaro
  • un pizzico di sale

IMG_20191019_120023

IMG_20191019_120330

PREPARAZIONE:

Prendete 6 uova a temperatura ambiente e dividete gli albumi dai tuorli. In una ciotola capiente, assieme ai tuorli, aggiungete anche l’ olio, l’ acqua, il succo di arancia e la scorza di 1 arancia. Lavorate con una frusta tutti gli ingredienti liquidi fino ad ottenere un composto omogeneo. In un’ altra ciotola montate a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale e a metà montatura incorporate anche il cremor tartaro. A questo punto in un ultima ciotola versate tutti gli ingredienti in polvere: lo zucchero, la farina ed il lievito setacciati e mescolateli insieme. Versate le polveri, gradualmente, nella ciotola dei liquidi, mescolando con la frusta in continuazione, cercando di evitare la formazione di grumi. In ultimo unite a questo composto anche gli albumi. Con una spatola incorporateli, poco alla volta, con movimenti leggeri dal basso verso l’ alto  per evitare che si smontino. Ora versate tutto l’ impasto così gonfio e leggero in uno stampo per chiffon cake, mi raccomando non utilizzate ne burro ne olio per ungere lo stampo. Infornate in modalità statica, in forno preriscaldato a 160 gradi, per circa 50 minuti, nel ripiano più basso. Trascorso il tempo necessario, sfornate la chiffon cake e capovolgete lo stampo a testa in giù. Lasciate raffreddare la torta in questa posizione, almeno per 3/4 ore, quando sarà completamente fredda, staccate i bordi dalla parete dello stampo aiutandovi con un coltellino. Servite la chiffon cake cosparsa di zucchero a velo e decorata con delle fettine di arancia, oppure con una glassa all’ arancia che farete colare sulla superficie e sui bordi. Se preferite la glassa all’ arancia, preparatela con del succo di arancia filtrato attraverso un colino e abbondante zucchero a velo: in una ciotolina versate il succo di arancia e un poco alla volta aggiungete lo zucchero a velo, mescolando in continuazione con una frusta, fino a raggiungere la giusta consistenza. La glassa deveessere abbastanza densa da poterla quasi spalmare sulla superficie della chiffon e farla colare leggermente dai bordi.

IMG_20191019_114446

IMG_20191019_114456
lasciate raffreddare la torta capovolta

Cheesecake Fior di Mugello con confettura di prugne & zenzero

IMG_20190810_105148

…ecco la mia proposta dolce per il Food-Contest denominato LATTI DA MANGIARE 5.0 indetto dalla Storica Fattoria Palagiaccio. Si trattava di realizzare un dolce al cucchiaio utilizzando almeno uno dei formaggi della Storica Fattoria Il Palagiaccio ed io ho scelto il Fior Di Mugello per preparare una delicata cheesecake con una confettura di prugne e zenzero. L’ idea è nata dai miei ricordi di bambina, quando la nonna d’ estate improvvisava una sorta di dessert con formaggio e confettura fatta in casa di prugne. Ho scelto di utilizzare dei vasetti in vetro monoporzione per una presentazione più simpatica ed una gestione più pratica e facile.

IMG_20190810_105336

IMG_20190810_104840

Ingredienti:

…per la cheesecake…

  • 100 g zucchero
  • 125 g formaggio Fior di Mugello
  • 125 g yogurt bianco
  • 100 g amaretti
  • 30 g burro
  • 200 g confettura di prugne e zenzero
  • granella di pistacchio qb

IMG_20190810_104844

Preparazione:

Iniziate preparando la base della cheesecake: schiacciate gli amaretti ed amalgamateli al burro fuso. Trasferite la base sul fondo del vasetto, aggiungete anche un cucchiaio di confettura di prugne e sambuco e riponetelo in frigorifero. In una ciotola lavorate il formaggio Fior di Mugello, precedentemente tagliato a piccoli cubetti con una forchetta fino a farlo diventare un composto omogeneo di consistenza cremosa. Preparate la cheesecake mescolando fra loro lo yogurt ed il formaggio, se preferite un gusto più dolce potete aggiungere 1 cucchiaio di zucchero. Versate il composto sopra lo strato di biscotti. Ora versate qualche cucchiaio della confettura di prugne e sambuco sopra la cheesecake e decorate con della granella di pistacchio. Riponete nuovamente in frigorifero per qualche ora prima di servire.

IMG_20190810_105153

Se vi volete dilettare anche nella preparazione della confettura di prugne & zenzero ecco la ricetta da seguire:

Confettura di prugne & zenzero

Panna Cotta al Sambuco

IMG_20190715_113241

…da ogni vacanza ci riportiamo a casa tanti meravigliosi ricordi, immagini, nuove esperienze ma anche profumi e sapori diversi dal solito. E noi dalla montagna ci siamo prese l’ abitudine di aromatizzare con lo sciroppo di sambuco un pò tutto, dall’ acqua, allo yogurt, come abbiamo potuto apprezzare durante il nostro ultimo soggiorno in Trentino. Oggi abbiamo preparato anche la panna cotta al sambuco. Dolce, profumata e delicata, davvero da provare…

IMG_20190715_113246

IMG_20190715_113542

Ingredienti: (per 4/6 persone)

  • 500 ml panna liquida
  • 100 g zucchero semolato
  • 12 g gelatina in fogli
  • 5 cucchiai di sciroppo di sambuco

IMG_20190715_113320

IMG_20190715_113407

Preparazione:

Versate la panna liquida in un pentolino, aggiungete lo zucchero e mescolate. Mettete sul fuoco e continuate a mescolare di tanto in tanto per cercare di fare sciogliere tutto lo zucchero. Portate al bollore. Intanto mettete in ammollo in una ciotola la colla di pesce in acqua fredda. Quando la panna avrà sfiorato il bollore togliete dal fuoco ed incorporate la colla di pesce strizzata. Amalgamate bene il tutto. Incorporate ora anche lo sciroppo di fiori di sambuco e mescolate ancora. Versate la panna cotta nei vasetti in vetro monoporzione, io ad esempio ho riciclato i vasetti dello yogurt di forme diverse.  Trasferite i vasetti in frigorifero per almeno 6 ore per dare il tempo alla panna cotta si addensarsi.

IMG_20190715_113449

Se preferite sul fondo del vasetto potete versare qualche cucchiaio di una confettura alla frutta, oppure come ho fatto io delle pesche tagliate a fettine sottili e fatte cuocere con un pò di zucchero di canna e pochissimo succo di limone, giusto per 10/15 minuti, il tempo necessario ad ammorbidirle.

IMG_20190715_113333

 

Muffin alle fragole

cof
…dei muffin con un cuore morbido di fragole…
cof
…se li decorate con panna montata e fragole fresche saranno ancora più carini e golosi…

…oggi vi propongo una ricetta semplice & veloce per preparare dei golosi muffin alle fragole con cuore morbido. Perchè no?? Perfetti anche per la festa della mamma: magari decorati con della panna montata e fragole fresche, perchè a volte le cose più semplici sono anche le più gradite e chi meglio di una mamma per apprezzarle…

cof

cof

Ingredienti: (per 12 muffin)

  • 170 g farina 00
  • 100 g zucchero
  • 125 ml latte
  • 50 ml olio  di semi
  • 2 albumi
  • 8 g lievito in polvere
  • un pizzico di sale
  • 100 g fragole
  • granella di zucchero qb
  • zucchero a velo qb

cof

cof

Preparazione:

In una ciotola versate lo zucchero, un pizzico sale, olio di semi e latte e mescolate con una frusta. Aggiungete la farina ed il lievito setacciati ed amalgamate bene il tutto. In un altra ciotola montate gli albumi a neve. Incorporate gli albumi agli altri ingredienti con una spatola, con movimenti lenti dal basso verso l’ alto per evitare di smontarli. Riempite fino quasi a metà i pirottini con il composto cremoso. Poi aggiungete 1 o 2 pezzi di fragola tagliate a rondelle. Ricoprite con il restante impasto. Cospargete sulla superficie della granella di zucchero. Infornate e cuocete in modalità statica a 180 gradi per 15 minuti circa. Spolverizzate con zucchero a velo, oppure decorate con panna montata e fragole fresche.

dav
…versate nei pirottini un pò di impasto, poi posizionate 1 o 2 pezzi di fragola, poi ricoprite con altro impasto…

Biscotti cuor di fragola

cof

cof
…una delicata frolla racchiude un cuor di fragola…

…siamo alle porte di maggio e le fragole nostrane sono dolci e mature, vi propongo dei biscotti morbidi e profumati, proprio con una farcia di fragole. Conoscete i famosi biscotti cuor di mela?? Ecco, oggi vi propongo la versione con le fragole, provateli perchè sono davvero golosi, uno tira l’ altro, perfetti per colazione ma anche per un dolce spuntino. Ed oggi, con la pioggia battente, accendere il forno non è una cattiva idea…

cof

cof

Ingredienti:

…per la pasta frolla…

  • 250 g farina
  • 100 g zucchero a velo
  • 125 g burro
  • 2 tuorli d’uovo
  • la scorza di 1 limone

…per la farcia…

  • 250 g fragole mature
  • 75 g zucchero semolato
  • il succo di 1 limone

…per la decorazione…

  • zucchero a velo qb
cof
…le fragole mature, direttamente dall’orto…
cof
…fuori croccante, dentro morbido…

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo ed un pizzico di sale, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata del limone. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario per non riscaldare troppo con le mani l’impasto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare almeno mezz’ora in frigorifero.

Intanto dedicatevi alla farcia di fragole: lavatele, eliminate le foglie e le parti più bianche eventualmente, tagliatele in piccoli pezzi e mettetele in una ciotola con lo zucchero ed il succo di 1 limone. Amalgamate bene il tutto e lasciate a macerare.

Intanto prendete la frolla e stendetela con il mattarello, fino ad ottenere uno spessore di circa 1 mm. Con un coppapasta o semplicemente con un bicchiere capovolto, ricavate dei dischi, non troppo grandi perchè poi in cottura un pò aumenteranno: 5 cm di diametro circa. Al centro di ogni dischetto versate un cucchiaino di farcia di fragole, avendo cura di lasciare da parte il succo. Sopra ricoprite con un altro dischetto di frolla. Premete delicatamente sui bordi per sigillare bene ogni cuor di fragola ed evitare che in cottura i biscotti si aprano e fuoriesca la farcitura. Trasferiteli tutti su una teglia ricoperta di carta forno.  Infornate a 180 gradi per circa 12/15 minuti in forno già caldo. Quando la superficie avrà assunto un bel colore dorato sfornate. Lasciateli raffreddare prima di servirli e cospargeteli con abbondante zucchero a velo.

cof
…al centro di ogni disco 1 cucchiaino di fragole e sopra un altro disco di frolla…
cof
…una volta freddi cospargeteli con abbondante zucchero a velo…

Colomba

cof
…in questo caso ho farcito la colomba con una crema delicata allo yogurt e formaggio spalmabile in ugual misura resa più dolce da qualche cucchiaio di zucchero…
cof
…in superficie dopo la cottura ho aggiunto altra crema al formaggio, fragole fresche, meringhe e mandorle…

…mancano pochissimi giorni a Pasqua: ecco una ricetta facile per preparare una colomba fatta in casa, soffice e buonissima, che non nulla da invidiare a quelle di pasticceria e con un sapore molto simile a quella tradizionale…

cof

cof

Ingredienti:

…per la colomba…

  • 500 g farina manitoba
  • 100 g zucchero semolato
  • 150 ml acqua
  • 100 g burro
  • 15 g lievito di birra
  • 5 g sale
  • 3 uova
  • 1 limone
  • 1 arancia
  • estratto di vaniglia qb

…per la glassa…

  • 40 g farina di mandorle
  • 10 g amido di mais
  • 100 g zucchero semolato
  • 1 uovo (solo albume)
  • zucchero a velo qb
  • mandorle qb

cof

Preparazione:

In planetaria, con il gancio a foglia, versate la farina, il lievito di birra sbriciolato, lo zucchero, il burro a pezzetti (ancora freddo di frigorifero), 2 uova intere a temperatura ambiente e 1 tuorlo a temperatura ambiente, la scorza grattugiata di 1 arancia e 1 limone, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia e circa metà dell’ acqua. Azionate la planetaria e impastate per qualche minuto. A questo punto aggiungete la restante acqua ed il sale. Riprendete ad impastare e continuare per 15 minuti, utilizzando ora però il gancio ad uncino, fino ad ottenere un impasto elastico ed incordato. Per dare maggiore forza alla pasta staccate per un paio di volte l’ impasto dal gancio e capovolgetelo.

Fate lievitare in una ciotola, ben coperta con pellicola trasparente l’ impasto, almeno per 2 ore, fino a quando non triplica di volume. Per aiutare la lievitazione potete riporre la ciotola in forno spento ma con la luce accesa, preriscaldato a 50 gradi.

Trascorso il tempo necessario alla prima lievitazione, riprendete l’ impasto con le mani, sgonfiatelo e spostatelo su un piano di lavoro. Arrotolate l’ impasto su se stesso, prima da una parte e poi arrotolatelo nuovamente su se stesso, ma verso l’ altro senso.  Dividetelo in 2 parti uguali e poi arrotolate nuovamente i 2 pezzi ottenuti, che formeranno le ali ed il corpo della colomba. Allungate un pò un pezzo e posizionatelo all’ interno dello stampo, nella parte più larga e più stretta, a mò di ferro di cavallo. Prendete l’ altro pezzo, quello che servirà per il corpo, allungatelo un pò e sistematelo sopra all’ impasto già posizionato nello stampo, nella parte dello stampo più stretta e lunga, che appunto è quella che rappresenta il corpo della colomba.

Fate lievitare fino a quando l’ impasto non raggiungerà il bordo dello stampo, possono essere necessarie anche 3 ore, dipende dalla temperatura. Anche in questo caso per favorire il processo potete riporre lo stampo all’ interno del forno spento, con la luce accesa.

Durante il tempo della seconda lievitazione, dedicatevi alla preparazione della glassa mandorlata: in una ciotola versate 1 albume, la farina di mandorle, l’ amido di mais e lo zucchero. Con una frusta mescolate bene il tutto.

Trascorso il tempo necessario alla seconda lievitazione, con un pennello cospargete delicatamente la glassa mandorlata la superficie della colomba. Aggiungete anche qualche mandorla intera e cospargete infine con abbondante zucchero in granella. Infornate e cuocete in modalità statica a 185 gradi, in forno preriscaldato per 40 minuti. Per evitare che la superficie si faccia troppo scura, sistemate la colomba nella parte più bassa del forno, se comunque vedete che diventa marrone scuro, coprite la colomba con un foglio di alluminio. Prima di sfornare fate la prova con lo stecchino. Sfornate e fate raffreddare. Servite spolverizzata anche con dello zucchero a velo.

Se preferite potete arricchire la vostra colomba con dei canditi oppure per i più golosi con delle gocce di cioccolato. Altrimenti una volta raffreddata, potete farcire la colomba con mascarpone oppure, se preferite una opzione più leggera potete preparare una crema con yogurt e formaggio spalmabile in parti uguali dolcificata con qualche cucchiaio di zucchero semolato ed aggiungere come ho fatto io anche delle fragole fresche.

cof

cof