Biscotti da inzuppare nel latte

IMG_20170918_151733

IMG_20170918_151817

IMG_20170918_153019

…dei biscotti da “inzuppo” facili & veloci da preparare, genuini & buoni, perfetti per la colazione di tutta la famiglia. Potete dare a questi biscotti la forma che volete, io ho utilizzato la rotella tagliapasta per ricavare dei rettangoli piuttosto regolari, ma per guadagnare tempo potete tranquillamente formare delle palline con le mani, poi schiacciarle leggermente per ricavare un biscotto rotondo oppure formare dei bastoncini, per ottenere una forma più allungata. Le ricette tradizionali della nonna prevedono l’utilizzo dell’ammoniaca come agente lievitante, al posto del lievito chimico, per un risultato ancor più “inzupposo”, perchè sostanzialmente l’ammoniaca rende i biscotti ancora più friabili e leggeri, purtroppo però se in cottura non evapora completamente potrebbe lasciare all’impasto un retrogusto un pò amaro. A voi la scelta di quale ricetta provare, le foto sono relative alla ricetta senza ammoniaca, ma voi se volete come risultato dei biscotti un poco più “gonfi”, friabili e leggeri provate la versione che ne prevede l’utilizzo…

IMG_20170918_153353

IMG_20170918_153053

IMG_20170918_153108

...Biscotti da inzuppo, ricetta senza ammoniaca

Ingredienti:

  • 500 g farina
  • 180 g zucchero semolato
  • 100 g burro
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 60 g di latte
  • 1 pizzico di sale

Preparazione:

In una ciotola sbattete velocemente con una frusta le uova, aggiungete lo zucchero, il burro ammorbidito, un pizzico di sale ed il latte. Iniziate a mescolare poi incorporate la farina ed il lievito che avrete già precedentemente setacciato. Continuate a lavorare fino ad ottenere un composto abbastanza denso ed appiccicoso. Trasferitevi su di un piano di lavoro e continuate ad impastare con le mani fino a quando tutto l’impasto non sarà omogeneo e liscio. A questo punto date la forma che preferite ai vostri biscotti. Se necessario per facilitarvi il lavoro infarinatevi le mani. Ricavatene delle palline e poi schiacciatele un poco per ottenere dei biscotti tondi oppure conferitegli un forma più allungata per un classico biscotto da inzuppo facile da far entrare nella tazza di latte. Se preferite una forma e dei contorni più regolari potete stendere con il matterello poco impasto per volta e ritagliare dei biscotti rettangolari con la rotella tagliapasta. In questo caso infarinate bene sia il piano di lavoro che il matterello per evitare che l’impasto, un pò morbido si appicchi. Sistemate tutti i biscotti su di una teglia rivestita di carta forno e cuocete, in modalità statica, per 15/20 minuti a 180 gradi in forno già caldo. Quando saranno completamente dorati, sfornate e lasciate raffreddare.

IMG_20170918_152111

IMG_20170918_152612
…i biscotti si conservano fragranti anche per diversi giorni se chiusi in contenitori di latta…

IMG_20170918_152855

...Biscotti da inzuppo, ricetta con ammoniaca...

Ingredienti:

  • 600 g farina
  • 200 g zucchero semolato
  • 80 g latte
  • 3 uova
  • 150 g olio di semi
  • 1 bustina di ammoniaca per dolci

Preparazione:

In una ciotola sbattete velocemente con una frusta le uova, aggiungete lo zucchero, il latte, l’olio di semi e la bustina di ammoniaca. Iniziate a mescolare e poco per volta incorporate anche la farina che avrete precedentemente setacciato. Continuate a lavorare l’impasto finchè non sarà diventato abbastanza duro e compatto, a questo punto trasferitevi su un piano di lavoro e continuate a lavorarlo con le mani, finchè non sarà del tutto omogeneo ed elastico. Date la forma che preferite ai biscotti: formate delle palline e poi schiacciatele leggermente per ottenere dei biscotti tondi, oppure formate dei bastoncini per ottenere dei biscottoni perfetti per essere inzuppati nelle tazze di latte, oppure ancora se preferite una forma più regolare stendete l’impasto sul piano di lavoro con un matterello e con la rotella taglia pasta ricavatene dei rettangoli dai contorni più definiti. Trasferite tutti i biscotti su di una teglia rivestita di carta forno, lasciando un pò di distanza fra di loro perchè poi in cottura un poco aumenteranno. Infornate a 180 gradi, in modalità statica, in forno già caldo per 25/30 minuti. Verso fine cottura controllate spesso il colore dei biscotti perchè in base alle dimensioni che gli avrete dato, potrebbero variare  i minuti necessari per la cottura, comunque quando li vedrete di un bel colore dorato, sfornateli e lasciateli raffreddare completamente.

IMG_20170918_152453

IMG_20170918_153108

IMG_20170918_151315

 

Saccottini golosi

IMG_20170914_141834

IMG_20170914_141719

originariamente i saccottini sono delle morbidissime brioches, squisiti e golosi, sicuramente un vanto della pasticceria francese: dei rettangoli di pasta lievitata, sfogliata con il burro, la cui preparazione, oltre ad un tempo di riposo e di lievitazione molto lunghi, richiede anche un’impegno consistente per la difficoltà e la maestria nella piegatura della pasta: tutto questo per ottenere una consistenza molto simile a quella della brioche.

IMG_20170914_142557

IMG_20170914_142916

IMG_20170914_141649

…io vi propongo un compromesso: ecco una semplice ricetta per preparare dei saccottini morbidi morbidi, con un impasto lievitato, che non richiede però una lavorazione complicata. A voi decidere la farcitura che più preferite: confettura di albicocche, fragole, oppure per i più golosi crema al cioccolato: fondente al latte o perchè no anche cioccolato bianco. Dei saccottini morbidi, buoni & profumatissimi, ideali come merenda per i più piccoli ma perfetti anche a colazione per iniziare la giornata con un carico di energia…

IMG_20170914_142428

IMG_20170914_142758

Ingredienti:

  • 500 g farina manitoba
  • 150 ml latte
  • 90 g zucchero semolato
  • 1 cubetto lievito fresco di birra
  • 2 uova
  • 80 g burro
  • un pizzico di sale

per la farcitura…

  • 150 g confettura     oppure
  • 150 g crema al cioccolato

IMG_20170914_142903

Preparazione:

Fate ammorbidire il burro nel forno a microonde oppure in un pentolino a bagnomaria. Intanto in altro pentolino mettete sul fuoco il latte fino a che non sarà tiepido, spegnete la fiamma e ftevi sciogliere il lievito di birra fresco che avrete sbriciolato prima per facilitarvi l’operazione. Aggiungete anche un cucchiaio di zucchero semolato e mescolate fino al completo scioglimento del lievito. Sul piano di lavoro oppure in una ciotola molto grande fate una fontana con la farina, al centro un buco dove verserete il latte in cui avete sciolto il lievito, il burro ammorbidito, un pizzico di sale, il restante zucchero e le 2 uova che avrete già velocemente sbattuto. Impastate con le mani fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo ed elastico. Fatene una palla e copritela con della pellicola ed anche un canovaccio per almeno 2 ore. Trascorso il tempo necessario l’ impasto sarà raddoppiato di volume. A questo punto trasferitelo sul piano di lavoro e stendetelo con il matterello per formare un rettangolo. Se non vi venisse troppo regolare la forma, aiutatevi tagliando con un coltello i bordi più irregolari. Sulla parte inferiore del rettangolo stendete la confettura oppure la crema al cioccolato, oppure per praticità, potete anche utilizzare delle tavolette di cioccolato tagliate a quadretti, tanto poi in forno le tavolette si squaglieranno ed il risultato eccellente. Dopo aver steso la farcitura preferita iniziate ad arrotolare il rettangolo di impasto dal basso verso l’alto fino ad ottenere un lungo rotolo leggermente schiacciato. A questo punto non rimane che tagliare il rotolone a fette di circa 5/6 cm di lunghezza. Trasferite ogni saccottino su una teglia foderata di carta forno. Attenzione a non sistemare i saccottini troppo vicini fra di loro, perchè poi in cottura un poco cresceranno. Infornate a 180 gradi, in modalità statica, in forno già caldo per circa 20 minuti. Quando avranno assunto un bel colore ambrato e si saranno gonfiati sfornate. Lasciate raffreddare e gustateli così al naturale oppure spolverizzati di zucchero a velo.

IMG_20170914_133131
…stendete sul parte inferiore uno strato di farcitura: confettura oppure cioccolato…
IMG_20170914_133224
…arrotolate e poi tagliate a fette con una larghezza di circa 5/6 cm…

Pangoccioli

IMG_20170910_164834

IMG_20170910_164933

…sta per ricominciare la scuola e quale occasione migliore per iniziare con una merenda fatta in casa, senza conservanti e additivi alimentari, golosi e fragranti: i pangoccioli!!! Deliziosi perchè non troppo dolci, buoni come merenda ma anche inzuppati nel latte a colazione. Ecco la ricetta…

IMG_20170910_165207

IMG_20170910_165154

IMG_20170910_164907

Ingredienti:

  • 600 g farina
  • 100 ml acqua
  • 150 ml latte
  • 125 g zucchero
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 uovo
  • 15 g lievito di birra fresco
  • 60 g olio di semi
  • 100 g gocce cioccolato fondente

IMG_20170910_164925

IMG_20170910_165027

Preparazione:

In una ciotola versate 100 ml di acqua tiepida, versate 15 g di lievito di birra fresco sbriciolato ed iniziate a stemperare. Aggiungete anche un cucchiaino di miele e 100 g di farina, continuate a mescolare. Una volta sciolto tutto il lievito lasciate riposare per 15 minuti in modo da farlo attivare. Trascorso il tempo necessario aggiungete 150 ml di latte tiepido, mescolate poi aggiungete a filo l’olio di semi, lo zucchero, 1 uovo sbattuto, continuate a mescolare ed infine incorporate poco alla volta la farina rimanente. Ora non rimane che aggiungere le gocce di cioccolato fondente. Trasferite sul piano di lavoro ed impastate con le mani fino a quando il composto non diventerà liscio ed omogeneo. Ritrasferite l’impasto nella ciotola, fatene una palla e con un coltello incidete la sua superficie a mo’ di una croce. Coprite con la pellicola ed anche un canovaccio, lasciate lievitare per almeno 2 ore.

IMG_20170910_112146

Trascorso il tempo necessario l’impasto sarà raddoppiato di volume. Trasferitelo nuovamente sul piano di lavoro, impastatelo brevemente ed iniziate a ricavarne tante palline. Sistemate ogni pallina su di una teglia rivestita di carta forno. Mi raccomando, non mettele troppo vicine le une alle altre perchè poi in cottura un poco cresceranno. Coprite la teglia con la pellicola e lasciate riposare per una seconda lievitazione: questa volta però più breve, saranno sufficienti 30 minuti.

Una volta trascorso anche il tempo della seconda lievitazione infornate, a 180 gradi per circa 20/25 minuti in modalità statica in forno già caldo. Appena assumeranno un bel colore dorato sfornate i vostri pangoccioli. Lasciate raffreddare.

IMG_20170910_165044

Banana Bread con uva & fichi

IMG_20170901_193506

IMG_20170901_193842

…un banana bread dal sapore sicuramente autunnale: ho utilizzato uva e fichi in pezzi di questo dolce tipico dei paesi anglosassoni, si tratta di un morbido plumcake, dalla consistenza piacevolmente “umida” che si mantiene per giorni, buono e gustoso come appena fatto, merito delle banane mature utilizzate come ingrediente principale per legare tutti gli altri…

IMG_20170901_193824

IMG_20170901_193830

Ingredienti:

  • 2 banane mature
  • 250 g farina
  • 75 g zucchero canna
  • 50 g miele
  • 1 bustina lievito in polvere
  • 120 g burro
  • 2 uova
  • 1 limone
  • 100 g fichi maturi (più qualche fico per la decorazione)
  • 75 g uva rossa (più qualche acinoper la decorazione)
  • zucchero a velo qb
IMG_20170901_193525
…uva e fichi neri, un carico di antiossidanti…

IMG_20170901_193538

IMG_20170901_193517

Preparazione:

Sbucciate le banane, che devono essere assolutamente ben mature, schiacciatele con una forchetta dentro una ciotola e spremetevi sopra il succo di un limone intero per evitare che diventino nere. Intanto, in un altra ciotola lavorate con le fruste il burro ammorbidito con lo zucchero ed il miele, fino ad ottenere una crema spumosa. Poi unite le due uova, una alla volta, ed incorporate poco per volta la farina ed il lievito già setacciati. A questo punto amalgamate all’impasto anche la purea di banane. Tagliate i fichi a metà oppure in 4 parti, a seconda della loro grandezza, ed aggiungeteli assieme agli acini di uva all’impasto del banana bread. Mescolate delicatamente in modo da evitare di rompere sia l’uva che i fichi. Per evitare che la frutta vada a depositarsi tutta sul fondo infarinatela leggermente prima di unirla al composto, in questo modo si legherà meglio all’impasto. Imburrate uno stampo rettangolare da plumcake e versatevi il banana bread all’interno. Infornate in forno già caldo a 180 gradi per circa 40/45 minuti. Lasciate raffreddare, spolverizzate con lo zucchero a velo e decorate con qualche fico e qualche acino di uva. Buonissimo per una colazione gustosa ed iniziare la giornata con tanta energia, ma perfetto anche per una merenda golosa magari accompagnato con un fresco gelato alla vaniglia.

IMG_20170901_193506
…cospergete di zucchero a velo e decorate con fichi e uva…

IMG_20170901_193907

Strudel di pesche

IMG_20170827_121102

 

IMG_20170827_121121

IMG_20170827_121135

…perchè non approfittare di uno dei frutti estivi per eccellenza: le pesche, per preparare una versione appunto estiva dello strudel?? Profumate e gustose, che sanno di sole, le pesche sono un frutto che io adoro, molto versatili in cucina, deliziose e croccanti un pò acerbe, vellutate e morbide da mature, perfette anche da utilizzare come ingrediente di preparazioni che prevedono la cottura in forno, ideali anche per essere conservate in vasetto inprevisione dell’inverno: sottoforma di confettura o sciroppate. Questa volta ho scelto di utilizzarle come ingrediente principale di uno strudel, sicuramente in una versione originale ed estiva,ma con le caratteristiche tradizionali, semplice e veloce da preparare: ecco la ricetta…

IMG_20170827_121034

IMG_20170827_121042

IMG_20170827_120820

Ingredienti:

  • 1 rotolo pasta sfoglia rettangolare
  • 2 pesche mature
  • 100 g uvetta sultanina
  • 20g pinoli
  • 50 g zucchero
  • 4o g pan grattato
  • 1 noce di burro
  • 1 limone
  • confettura di pesche qb
  • cannella qb
  • zucchero a velo qb

IMG_20170827_115426

IMG_20170827_120828

Preparazione:

Per prima cosa mettete in ammollo l’ uvetta in una ciotola con un pò di acqua tiepida. Intanto sbucciate e tagliate a fette le 2 pesche, mettetelein una ciotola ed aggiungete lo zucchero, il succo di mezzo limone, i pinoli, l’ uvetta già ammollata e un poco di cannella in polvere. Amalgamate tutti gli ingredienti, ma con delicatezza per evitare di rompere le fette di pesca. In una padellina antiaderente fate sciogliere una noce di burro e aggiungete il pangrattato che dovrete tostare, avendo cura di mescolare spesso. Prendete il rotolo di pasta sfoglia, al centro spalmate un velo di confettura di pesche (se non l’avete può andare bene anche quella di albicocca, oppure anche di altro tipo purchè chiara), poi versate sopra il composto che avete preparato. Richiudete ora lo strudel ripiegando i due lati esterni della pasta sfoglia verso il centro. Riponetelo su di una teglia rivestita di carta forno. Infornate in modalità statica, in forno già caldo a 200 gradi per 30/40 minuti. Non appena avrà assunto unbel colore dorato sfornate e lasciate raffreddare prima di tagliarlo. Servite cosparso di zucchero a velo.

IMG_20170827_084625
farcite lo strudel, solo nella parte centrale spalmando uno strato di confettura chiara e poi versate la farcia con le pesche e gli altri ingredienti
IMG_20170827_115411
servite spolverizzato con abbondante zucchero a velo

Plumcake con pesche & grano saraceno

IMG_20170812_190744

IMG_20170812_190841

…ancora nei banchi ortofrutta le pesche: belle, profumate, mature, perchè non utilizzarle anche per preparare un morbido plumcake, questa volta in versione gluten free, perchè ho utilizzato la farina di grano saraceno e tutti ingredienti senza glutine. Di ritorno dal trentino dove ho fatto scorta di farina di grano saraceno: da sempre uno degli elementi base della cucina tradizionale della montagna, apprezzata sia per le preparazioni salate che dolci…

IMG_20170812_190811

Ingredienti:

  • 200 g farina grano saraceno
  • 30 g amido di mais
  • 130 g zucchero canna
  • 3 uova
  • 60 ml olio di semi
  • 3 pesche
  • mezza bustina di polvere lievitante per dolci
  • scorza di 1 limone

IMG_20170812_190850

IMG_20170812_190928

Preparazione:

In una ciotola montate con le fruste le 3 uova intere con lo zucchero di canna fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Aggiungete l’ olio di semi a filo ed incorporatelo delicatamente. Aggiungete la scorza grattugiata del limone e di seguito le farine ed il lievito setacciate. Amalgamate bene gli ingredienti fra loro e poi versate ilcomposto in uno stampo rettangolare da plumcake che avrete precedentemente imburrato. Tagliate le pesche a fette e posizionatele su tutta la superficie del plumcake, durante la cottura si ingloberanno all’interno del dolce. Se utilizzate delle pesche da colture biologiche, potete tranquillamente lasciare anche la buccia come piace a me, per mantenere un poco di più la consistenza della pesca ed anche per un tocco di colore perchè anche l’ estetica vuole la sua parte. Infornate a 180 gradi in modalità statica, in forno già caldo per circa 35/40 minuti. Lasciate raffreddare e servite spolverizzata con lo zucchero a velo.

IMG_20170812_191033

IMG_20170812_191040

…un consiglio: se volete un plumcake ancora più umido, provate ad aggiungere al composto, dopo aver incorporato le farine anche la polpa di 1 mela grattugiata…

IMG_20170812_191007

Crostata con confettura di ribes

IMG_20170822_171118

…di ritorno dalla montagna con un cesto colmo di ribes: ci mettiamo subito all’ opera per preparare una confettura bellissima, rossa e profumata, dal retrogusto leggermente acidulo, ma dal sapore fresco che sa di estate…

IMG_20170820_144534

IMG_20170820_150610

Ingredienti:

….per la frolla…..

  • 500 g farina
  • 250 g burro
  • 200 g zucchero a velo
  • 4 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

….per la farcitura….

  • 350 g circa confettura ribes

IMG_20170820_144524

IMG_20170820_150620

IMG_20170820_153448

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 4 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo, la scorza grattugiata di mezzo limone ed un pizzico di sale. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario per non riscaldare troppo con le mani l’impasto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare qualche ora in frigorifero. Trascorso il tempo necessario prendete la frolla dal frigorifero e stendetela con il materello.  Ricordatevi di mantere almeno un terzo di pasta per la decorazione finale. Foderate uno stampo rotondo già imburrato. Versate sulla frolla la confettura di ribes e decorate a piacere con la pasta mantenuta da parte. Potete usare la fantasia: formare con delle striscette di frolla la classica decorazione a griglia della crostata oppure aggiungere anche altre piccole forme che potrete ricavare utilizzando gli stampini che usate per fare i biscotti. Io utilizzo un’apposito strumento in plastica che serve per preparare una decorazione perfetta: è molto facile da usare e permette di ottenere una griglia molto bella ed elegante in pochi minuti, è sufficiente stendere con il materello la frolla e poggiarla sopra alla griglia di plastica, poi si deve eliminare la pasta in eccesso. Per riuscire a manipolarla senza romperla io la ripongo per qualche minuto in freezer, in modo da indurirla leggermente. Quindi la trasferisco senza troppa difficoltà sopra lo strato di marmellata e sono pronta per mettere in forno la crostata. Infornate e cuocete a 180 gradi per circa 25/30 minuti, in forno già caldo con modalità statica. Appena vedete che la frolla avrà assunto un bel colore dorato, sfornate la crostata e lasciatela raffreddare prima di tagliarla o trasferirla nel piatto di portata.

Crostata con confettura di fichi & noci

IMG_20170822_171523

…una frolla friabile ed una confettura dolcissima e golosa: ma cosa c’è di meglio per pausa che profuma di fine estate??

IMG_20170822_171502

Ingredienti:

….per la frolla…..

  • 500 g farina
  • 250 g burro
  • 200 g zucchero a velo
  • 4 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

….per la farcitura….

  • 350 g circa confettura fichi e noci

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 4 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo, la scorza grattugiata di mezzo limone ed un pizzico di sale. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario per non riscaldare troppo con le mani l’impasto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare qualche ora in frigorifero. Trascorso il tempo necessario prendete la frolla dal frigorifero e stendetela con il materello.  Ricordatevi di mantere almeno un terzo di pasta per la decorazione finale. Foderate uno stampo rotondo già imburrato. Versate sulla frolla la confettura e decorate a piacere con la pasta mantenuta da parte. Potete usare la fantasia: formare con delle striscette di frolla la classica decorazione a griglia della crostata oppure aggiungere anche altre piccole forme che potrete ricavare utilizzando gli stampini che usate per fare i biscotti. Io utilizzo un’apposito strumento in plastica che serve per preparare una decorazione perfetta: è molto facile da usare e permette di ottenere una griglia molto bella ed elegante in pochi minuti, è sufficiente stendere con il materello la frolla e poggiarla sopra alla griglia di plastica, poi si deve eliminare la pasta in eccesso. Per riuscire a manipolarla senza romperla io la ripongo per qualche minuto in freezer, in modo da indurirla leggermente. Quindi la trasferisco senza troppa difficoltà sopra lo strato di marmellata e sono pronta per mettere in forno la crostata. Infornate e cuocete a 180 gradi per circa 25/30 minuti, in forno già caldo con modalità statica. Appena vedete che la frolla avrà assunto un bel colore dorato, sfornate la crostata e lasciatela raffreddare prima di tagliarla o trasferirla nel piatto di portata.

Confettura di fichi & noci

Torta di prugne allo yogurt

IMG_20170811_085739

IMG_20170811_085925

…una versione della torta allo yogurt, questa volta con le prugne, soffice & morbida, cpn tante fette che affondano nell’impasto, rendendolo ancora più umido e goloso. Un dolce semplice da preparare ma davvero gustoso, buono a colazione ma anche a merenda magari con un pò di gelato alla crema oppure alla vaniglia…

IMG_20170811_085902

Ingredienti:

  • 700 g prugne (non troppo mature)
  • 125 ml yogurt bianco naturale
  • 300 g farina
  • 4 uova
  • 160 g zucchero
  • 80 ml olio di semi
  • 1 bustina lievito per dolci 

     

    IMG_20170811_085854

    IMG_20170811_085826

    Preparazione:

    In una ciotola montate le 4 uova intere con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro & spumoso. Incorporate a filo l’olio di semi sempre continuando a mescolare. Aggiungete anche lo yogurt. In ultimo la farina e il lievito setacciati. Amalgamate bene il tutto. Imburrate una tortiera rotonda con diametro di 22/24 cm. Versate il composto nella tortiera e poi decorate con le prugne tagliate a metà. Io ho utilizzato le prugne viola, le lavo bene e non le sbuccio perchè comunque mi piace l’effetto colorato della buccia. Potete anche tagliarle a fette e sistemarle in modo da coprire tutta la superficie della torta. Infornate e cuocete a 170 gradi in forno già caldo per 45/50 minuti. Prima di sfornare fate la prova dello stecchino per accertarvi della cottura. Lasciate raffreddare. Servite cosparsa di zucchero a velo.

    IMG_20170811_085449

IMG_20170811_085835

IMG_20170811_085629

 

 

Pesche al forno

IMG_20170812_173704

IMG_20170812_173509

IMG_20170812_173556

…questo è uno di quelle preparazioni, relativamente semplici, ma molto gustose, dal sapore antico che ripropongo con piacere nel blog: si tratta di un dessert certamente estivo, che si prepara con delle belle pesche mature, la nonna seguendo le itruzioni dell’Artusi utilizzava come farcia i savoiardi, io ve la ripropongo con gli amaretti che ben si sposano alle pesche e con un tocco goloso dato dal cioccolato fondente…

IMG_20170812_173917

IMG_20170812_173205

IMG_20170812_173322

Ingredienti:

  • 4 pesche gialle mature
  • 16 amaretti
  • 50 g zucchero di canna
  • 1 noce di burro
  • 50 g cioccolato fondente

IMG_20170812_174039

IMG_20170812_173921

IMG_20170812_174102

Preparazione:

Lavate bene le pesche e tagliatele a metà, eliminate il nocciolo. Con un cucchiaino cercate di togliere un pò di polpa da ogni mezza pesca, delicatamente, facendo attenzione a non rompere i frutti. In una ciotola amalgamate fra loro gli amaretti sbriciolati, una noce di burro ammorbidito e la polpa delle pesche che avete rimosso da ogni metà e lo zucchero di canna. Disponete le mezze pesche su di una teglia, io per comodità utilizzo la teglia dei muffin, ed in ogni incavo sistemo una mezza pesca, così sono sicura che anche in cottura rimarranno ben adagiate. Volendo potete bagnare ogni pesca con un pò di rum, altrimenti versate direttamente il ripieno di amaretti in ogni mezza pesca. In ultimo aggiungete un pò di scaglie di cioccolato fondente. Infornate in modalità statica a 180 gradi per circa 30/40 minuti. Servite calde, magari accompagnate con del gelato alla vaniglia, oppure lasciate raffreddare e servite a temperatura ambiente con quel delizioso sughetto che si sarà raccolto sul fondo della teglia.

IMG_20170812_173407

IMG_20170812_174046

IMG_20170812_173247