Castagnaccio

IMG_20171102_161233

IMG_20171102_161157

…questo dolce a base di farina di castagne è radicato nella tradizione contadina, soprattutto delle regioni settentrionali, pochi ingredienti semplici per un dolce comunque molto gustoso che anticamente si preparava proprio in questa stagione…

IMG_20171102_161423

IMG_20171102_161210

Ingredienti:

  • 500 g farina di castagne
  • 1 litro di acqua
  • 100 g uvetta sultanina
  • 70 g pinoli
  • 6 cucchiai di olio d’ oliva
  • 4 cucchiai di zucchero semolato
  • rosmarino qb
  • pan grattato qb
  • un pizzico di sale

IMG_20171102_160834

Preparazione:

Mettete l’ uvetta a bagno in una ciotola con dell’ acqua tiepida e fatela rinvenire per una mezz’ oretta. In una ciotola capiente versate la farina di castagne già setacciata, l’ acqua fredda ed iniziate a mescolare. Aggiungete poi lo zucchero e 5 cucchiai di olio, continuate a mescolare ed aggiungete anche un pizzico di sale. In ultimo incorporate l’ uvetta sultanina ben strizzata. Versate il composto, di consistenza abbastanza liquida in uno stampo rettangolare orotondo che avrete rivestito con della carta forno e cosparso di pan grattato. A questo punto cospargete la superficie con ilrosmarino ed i pinoli. Irrorate anche con un cucchiaio di olio. Infornate in forno già caldo e cuocete per i primi 10 minuti a 220 gradi e poi proseguite la cottura a 200 gradi per circa 60 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare prima di servire.

IMG_20171102_131128
…cospargete la superficie con il rosmarino ed i pinoli, un cucchiaio di olio ed infornate…

Strudel di pesche

IMG_20170827_121102

 

IMG_20170827_121121

IMG_20170827_121135

…perchè non approfittare di uno dei frutti estivi per eccellenza: le pesche, per preparare una versione appunto estiva dello strudel?? Profumate e gustose, che sanno di sole, le pesche sono un frutto che io adoro, molto versatili in cucina, deliziose e croccanti un pò acerbe, vellutate e morbide da mature, perfette anche da utilizzare come ingrediente di preparazioni che prevedono la cottura in forno, ideali anche per essere conservate in vasetto inprevisione dell’inverno: sottoforma di confettura o sciroppate. Questa volta ho scelto di utilizzarle come ingrediente principale di uno strudel, sicuramente in una versione originale ed estiva,ma con le caratteristiche tradizionali, semplice e veloce da preparare: ecco la ricetta…

IMG_20170827_121034

IMG_20170827_121042

IMG_20170827_120820

Ingredienti:

  • 1 rotolo pasta sfoglia rettangolare
  • 2 pesche mature
  • 100 g uvetta sultanina
  • 20g pinoli
  • 50 g zucchero
  • 4o g pan grattato
  • 1 noce di burro
  • 1 limone
  • confettura di pesche qb
  • cannella qb
  • zucchero a velo qb

IMG_20170827_115426

IMG_20170827_120828

Preparazione:

Per prima cosa mettete in ammollo l’ uvetta in una ciotola con un pò di acqua tiepida. Intanto sbucciate e tagliate a fette le 2 pesche, mettetelein una ciotola ed aggiungete lo zucchero, il succo di mezzo limone, i pinoli, l’ uvetta già ammollata e un poco di cannella in polvere. Amalgamate tutti gli ingredienti, ma con delicatezza per evitare di rompere le fette di pesca. In una padellina antiaderente fate sciogliere una noce di burro e aggiungete il pangrattato che dovrete tostare, avendo cura di mescolare spesso. Prendete il rotolo di pasta sfoglia, al centro spalmate un velo di confettura di pesche (se non l’avete può andare bene anche quella di albicocca, oppure anche di altro tipo purchè chiara), poi versate sopra il composto che avete preparato. Richiudete ora lo strudel ripiegando i due lati esterni della pasta sfoglia verso il centro. Riponetelo su di una teglia rivestita di carta forno. Infornate in modalità statica, in forno già caldo a 200 gradi per 30/40 minuti. Non appena avrà assunto unbel colore dorato sfornate e lasciate raffreddare prima di tagliarlo. Servite cosparso di zucchero a velo.

IMG_20170827_084625
farcite lo strudel, solo nella parte centrale spalmando uno strato di confettura chiara e poi versate la farcia con le pesche e gli altri ingredienti
IMG_20170827_115411
servite spolverizzato con abbondante zucchero a velo

Pesto di menta

pestomenta1

pestomenta3

…un pesto delizioso, freschissimo & profumato, ottimo per accompagnare ad esempio il pesce grigliato oppure gli arrosti di carne, un pesto alternativo, molto aromatico, facile & veloce da preparare che sicuramente potrà impreziosire molti dei vostri piatti estivi…

pestomenta4

pestomenta5

pestomenta8

Ingredienti:

  • 10 g foglie di menta
  • 40 g pinoli
  • 40/50 ml olio d’oliva
  • sale & pepe qb

Preparazione:

Lavate le foglioline di menta e poi tamponatele un poco con della carta assorbente in modo da eliminare le goccioline di acqua. Trasferite le foglie in un mixer assieme ai pinoli, al sale ed al pepe. Versate a filo l’olio ed azionate il mixer per pochi minuti fino a sminuzzare gli ingredienti, poi versate a filo altro olio per arrivare ad ottenere una consistenza cremosa. Quando si tratta di preparare un pesto, l’ideale sarebbe utilizzare il mortaio: provate e vi stupirete di quanto i sapori e gli aromi saranno più intensi!!! E’ naturale che per questioni di praticità e di tempo si utilizzi invece il mixer: in questo caso allora vi consiglio di utilizzare una velocità ridotta e di interrompere di tanto in tanto il funzionamento per cercare di evitare l’ossidazione degli ingredienti dovuta al surriscaldamento delle lame. Ecco il pesto è pronto: fresco & profumatissimo!!! Delicato se preparato con i pinoli, per un gusto un poco più deciso provate a sostituirli con le mandorle.

pestomenta6

pestomenta7

Torta della nonna

tortanonna7

…una torta delicata, buona & genuina, che forse sarà per il nome rassicurante rimane un classico intramontabile che piace sempre & non stanca mai…una fragrante frolla che racchiude una morbida & vellutata crema pasticcera…una torta che non manca nel carrello dei dolci degli agriturismi delle colline Cesenati o nelle tavole imbandite delle azdore….

tortanonna6

Ingredienti:

…per la frolla…..

  • 375 g farina
  • 185 g burro
  • 150 g zucchero a velo
  • 3 uova grandi (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

…per la crema pasticcera….

  • 500 ml latte
  • 6 uova (solo il tuorlo)
  • 45 g amido di mais
  • 140 g zucchero semolato

per la decorazione….

  • 30 g pinoli
  • zucchero a velo qb

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo ed un pizzico di sale, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata di mezzo limone. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario per non riscaldare troppo con le mani l’impasto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare qualche ora in frigorifero. Intanto dedicatevi alla crema: mettete in un pentolino il latte con la scorza di un limone (fate attenzione a non prelevare anche troppa parte bianca dal sapore amarognolo) e mettetelo sul fuoco. Intanto in una ciotola montate i 6 tuorli d’ uovo con lo zucchero. Aggiungete l’ amido di mais setacciato, per facilitarvi, aggiungete anche un mestolino di latte che avete sul fuoco. Mescolate bene. Quando il latte sfiorerà il bollore toglietelo dal fuoco e rimuovete la scorza di limone. Aggiungete a filo, molto lentamente per non “cuocere” le uova, il latte alle uova montate con lo zucchero. Mescolate per amalgamare bene il tutto. Trasferite nuovamente il composto nel pentolino e rimettete sul fuoco, questa volta mescolando in continuazione, fino a quando la crema non si sarà addensata. Lasciatela raffreddare coperta con la pellicola trasparente a contatto diretto in modo che non si formi in superficie quello strato più spesso.

tortanonna1
montate i tuorli con lo zucchero, incorporate l’amido e poi aggiungete un mestolino di latte
tortanonna2
rimettete sul fuoco…

Stendete i 3/4 della frolla e foderate una tortiera precedentemente imburrata. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Versate la crema pasticcera che nel frattempo si sarà raffreddata e con una spatola livellatela in modo che la torta sia farcita in maniera omogenea. Ora stendete la rimanente frolla e ricoprite tutta la tortiera, eliminate i bordi in eccesso e con una forchetta bucherellate la superficie. Infine distribuite sopra i pinoli. Infornate e cuocete in modalità statica, nel forno già caldo a 160 gradi per 50 minuti, nel ripiano più basso del forno, poi trasferitela in un ripianointermedio per ulteriori 10 minuti alzando la temperatura a 180 gradi. Sfornate e lascite raffreddare la torta, dopo di chè cospargete con lo zucchero a velo.

tortanonna3
stendete la frolla….
tortanonna4
rivestite lo stampo, versate la crema, ricoprite con altra frolla & bucherellate la superficie…

Pizza di scarola

…la pizza di scarola è una torta rustica salata, tipica della cucina tradizionale partenopea, anche in questo caso esistono diverse versioni riguardo gli ingredienti che compongono il ripieno, ma fondamentalmente è a base di insalata scarola, olive nere, capperi e pinoli. C’è chi arricchisce aggiungendo anche un pò di uvetta sultanina o di acciughe. L’involucro che racchiude questo ripieno gustoso & saporito è costituito da una pasta lievitata, io vi propongo di preparare la pizza di scarola utilizzando la pasta brisè: una versione certamente non tradizionale ma comunque gustosa e di fatto molto più semplice & veloce da preparare…..

scarola5
pizza di scarole con pasta lievitata

scarola6

 

Ingredienti:

  • 2 rotoli di pasta brisè rotondi
  • 1 scarola
  • 150 g olive nere
  • 50 g capperi
  • 50 g pinoli
  • 2 spicchi di aglio
  • sale & pepe qb
  • olio d’oliva qb

scarola1

Preparazione:

Lavate pulite e tagliate la scarola. Intanto in una padella fate tostare i pinoli. In una casseruola abbastanza grande fate soffriggere gli spicchi d’aglio con un pò di olio. Quando l’aglio si sarà dorato aggiungete anche le olive i capperi ed i pinoli che avevate fatto tostare. Lasciate insaporire per qualche minuto. In un altra padella lasciate soffriggere la scarola lavata e scolata con un filo di olio, coprite con il coperchio per farla appassire, girate di tanto in tanto e lasciate sul fuoco per almeno 15 minuti. Al termine cottura togliete il coperchio ed alzate la fiamma per eliminare tutta l’umidità. Aggiustate di sale e amalgamate la scarola con le olive, capperi e pinoli.

scarola4
olive nere, capperi & pinoli…
scarola2
fate appassire la scarola…
scarola3
mescolate il tutto…

Lasciate raffreddare. Intanto rivestite una teglia a cerchio apribile con carta forno. Rivestitela con un rotolo di pasta brisè rotondo. Se preferite potete utilizzare anche stampi di piccole dimensioni per realizzare tante piccole pizzette di scarola. Bucherellate con una forchetta il fondo della brisè. Versate il ripieno. Con l’altro rotolo di pasta brisè ricavate i cerchi per ricoprire tutte le pizzette. Cercate di rifinire la bordatura al meglio, premendo la psta con le dita per evitare che si apra in cottura. Cuocete in forno statico per circa 40 minuti, iniziate la cottura con una temperatura di 200 gradi poi se vedete che la pasta tende a colorarsi troppo portate a 180 gradi. Sfornate e lasciate raffreddare prima di servire.

scarola7
rivestite gli stampini e bucherellate il fondo poi farcite con il ripieno
scarola9
ricoprite con altra pasta brisè

Cheesecake al miele

riva5
Riva del Garda…..a bordo lago un atmosfera magica

riva7

ogni volta che mi trovo in un altra città, mi piace passeggiare alla ricerca di scorci caratteristici, delle piccole vie del centro, dei mercatini e dei negozi di artigiani. In ogni luogo si possono scoprire usanze e storie antiche, e da ogni luogo mi piace ritornare a casa con qualcosa: un ingrediente, magari, che poi utilizzerò appena tornata a casa….  questa volta in giro fra i banchi del mercato dell’incantevole Riva del Garda, ho acquistato dei vasetti di miele: al tarassaco, alla carota selvatica e di melata d’abete. Ho scelto il miele di tarassaco, che al palato riserva un gusto di media dolcezza, vanigliato e con un sentore di camomilla, ideale per una delicata cheesecake.

Ingredienti:

  • 75 g biscotti secchi
  • 30 g burro
  • 20 g mandorle
  • 120 g miele di tarassaco (ma andrà bene anche di un altro tipo)
  • 250 g yogurt bianco
  • 250 g robiola
  • 1 uovo
  • 20 g pinoli
  • la scorza di 1 limone

Preparazione:

Iniziate preparando la base della cheesecake: tritate finemente i biscotti e le mandorle nel mixer ed amalgamateli bene con il burro fuso. Rivestite con la carta forno uno stampo a cerniera apribile e sul fondo versate la base di biscotti, avendo cura di fare un pò di pressione con le dita per renderla più compatta. A questo punto riponete lo stampo in frigorifero mentre preparate la torta. In una ciotola mettete lo yogurt, la robiola, il miele, l’uovo e la scorza grattugiata di mezzo limone. Mescolate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Versatelo sopra la base di biscotto. Infornate in forno già caldo a 160 gradi per circa 1 ora, coperta con un foglio di carta da forno e per altri 10/15 minuti senza. Quando aprite il forno per scoprire la torta aggiungete sulla superficie una manciata di pinoli, che in questo modo si tosteranno al punto giusto. Servite fredda.

riva8

riva9