Conchiglioni Squacquerone & rucola

dav

dav

…qui in Romagna Squacquerone & rucola è un accostamento collaudato: solitamente e come da tradizione si utilizza come farcia di piadine e crescioni. Lo Squacquerone è un formaggio fresco a pasta molle, a maturazione rapida che si produce con latte vaccino, di consistenza cremosa, dal sapore gradevolmente acidulo ma allo stesso tempo delicato che si sposa alla perfezione con la rucola, dal gusto deciso. Oggi vi propongo questo abbinamento come condimento per un primo piatto molto gustoso: i conchiglioni Squacquerone & rucola al forno, una preparazione relativamente semplice e veloce, molto gustosa, ideale anche per essere preparata in anticipo e passata in forno solo poco prima di essere servita a tavola…

dav

dav

dav

Ingredienti:

  • 300 g conchiglioni
  • 200 g Squacquerone
  • 100 ml panna liquida
  • 100 g rucola
  • 100 g parmigiano
  • sale & pepe qb
  • olio d’ oliva qb

dav

dav

dav
per questa ricetta ho utilizzato i Conchiglioni della Fabbrica della Pasta di Gragnano

dav

Preparazione:

Nel mixer frullate brevemente lo Squacquerone con la rucola  (a parte qualche foglia, le più belle che conserverete per la decorazione) fino ad ottenere una consistenza cremosa, fluida ed omogenea. Aggiungete anche la panna liquida e  mescolate. Aggiustate di sale e pepe. Intanto cuocete i conchiglioni in abbondante acqua salata, scolateli al dente. Versate una parte della crema di squacquerone e rucola sul fondo di una pirofila oppure in se preferite in contenitori di vetro o ceramica monoporzione. Adagiatevi sopra i conchiglioni, versate la restante crema di formaggio e rucola, cospargete con il parmigiano ed infornate a 200 gradi in modalità statica per circa 15/20 minuti, a termine cottura utilizzate la modalità grill per qualche minuto in modo da far gratinare la superficie. Servite con le foglie di rucola restanti ed un filo di olio a crudo.

dav

Pesto di pomodori secchi

cof

cof

…finalmente con l’ arrivo della stagione estiva ci possiamo sbizzarrire in cucina con pesti senza cottura, facili e veloci da preparare, perfetti anche per condire paste fredde. Oggi ve ne propongo uno dal gusto deciso ed intenso, molto saporito, dai sapori e profumi mediterranei: il cui ingrediente principale sono i pomodorini secchi…

cof

cof

cof

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 400 g pomodorini secchi
  • 50 g mandorle
  • 100 g parmigiano
  • olio d’ oliva qb
  • sale & pepe qb
  • foglie di basilico qb

cof

Preparazione:

Per preparare il pesto di pomodorini secchi, potete anche utilizzare quelli sott’ olio,  naturalmente in questo caso non ne aggiungerete altro ma potrete utilizzare proprio l’ olio in cui sono stati  conservati. Nel caso di pomodorini secchi non conservati nell’ olio è bene metterli in ammollo in acqua per qualche ora prima di utilizzarli. Nel mixer versate i pomodorini, le mandorle, il parmigiano, e qualche foglia di basilico. Se utilizzate pomodorini secchi non conservati sott’ olio, strizzateli prima di metterli nel mixer e aggiungete anche dell’ olio d’ oliva, non troppo per iniziare, frullate e poi se necessario aggiungetene altro. Visto e considerato che tutti gli ingredienti utilizzati sono molto saporiti io non aggiungo mai sale, solo dopo aver preparato il pesto, lo assaggio e se necessario aggiusto con sale & pepe. Frullate fino ad ottenere un composto il più omogeneo possibile, con questo tipo di ingredienti non riuscirete ad ottenere un pesto cremoso e liscio, ma considerato il sapore intenso e deciso, una corposità piuttosto granulosa non è certo un difetto. Condite la pasta e decorate con qualche foglia di basilico e se gradite qualche pomodorino secco. Io ho utilizzato un formato di pasta trafilata in bronzo, tipico della cucina napoletana: i Paccheri rigati della Fabbrica della Pasta di Gragnano, bellissimi da presentare in tavola anche per un’ occasione speciale.

cof

Cestini di pasta brisèe con paccheri & fave

cof

…una base croccante di pasta brisèe, dei paccheri di Gragnano, fave fresche e besciamella, in piccole cocotte monoporzione, un primo piatto sfizioso e gustoso che potete preparare anche con largo anticipo e poi gratinare in forno poco prima del pranzo. Facili da preparare, partendo da un rotolo di pasta brisèe già pronto, besciamella e pasta corta, io ho utilizzato delle fave fresche di stagione ma potete anche sostituirle con dei funghi, oppure delle zucchine, oppure ancora potete arricchire la farcia magari aggiungendo della pancetta a cubetti o prosciutto cotto, insomma partendo da questa idea con la fantasia potrete creare sempre primi piatti diversi e molto gustosi…

cof

cof

Ingredienti: (per 4 monoporzioni)

  • 1 rotolo di pasta brisèe
  • 150 g paccheri circa
  • 400 ml besciamella
  • 200 g fave fresche
  • parmigiano qb
  • sale & pepe qb
  • olio d’ oliva qb
…io ho utilizzato i Paccheri rigati della Fabbrica della Pasta di Gragnano…

cof

Preparazione:

Prendete i paccheri o la pasta che pensate di utilizzare e sistemateli dentro ad una cocottina per capire quanti ne saranno necessari,moltiplicate poi per il numero di monoporzioni da preparare e cuoceteli in abbondante acqua salata. Scolateli almeno 5 minuti prima rispetto al tempo di cottura indicato nella confezione. Passateli sotto un getto di acqua fredda per arrestare la cottura. Intanto sbollentate anche le fave in acqua salata per circa 5 minuti, io di solit, dopo averle sbollentate, rimuovo il tegumento: cioè la pellicina che le ricopre perchè così risulteranno di un bel colore verde brillante e più dolci. Ungete ogni cocottina con un velo di burro e rivestitela con la pasta brisèe, con una forchetta bucherellate il fondo. Sistemate in verticale i paccheri e poi versate fave e besciamella fino ai 3/4 dell’altezza della pasta. Condite con un pò di pepe, una spolverata di parmigiano ed un filo di olio. Infornate e cuocete in forno, modalità statica per circa 20 minuti a 180 gradi, a fine cottura potete  utilizzare l’ opzione grill in modo da facilitare la formazione di una bella crosticina in superficie. Servite subito.

cof

cof

Pappardelle con fave & ricotta

cof

…un primo leggero dal sapore fresco di primavera con tante fave fresche e ricotta. Facilissimo e veloce da preparare. Un consiglio: lo sapevate che facendo sbollentare le fave per pochi minuti in acqua bollente poi potete eliminare con facilità la loro pellicina che le ricopre: il tegumento, che conferisce un gusto un poco amaro, otterrete delle fave tenere e dolci di un bel colore verde brillante…

cof

cof

Ingredienti:

  • 200 g fave fresche
  • 200 g pappardelle fresche
  • mezza cipolla
  • 100 g ricotta fresca
  • sale & pepe qb
  • olio d’ oliva qb
  • parmigiano qb
  • qualche foglia di basilico
… se dopo averle sbollentato le fave , eliminate il tegumento saranno ancora più dolci e di un bel colore verde brillante…

cof

Preparazione:

Pulite le fave dal bacello e fatele sbollentare per qualche minuto in acqua bollente. A questo punto scolatele e passatele sotto un getto di acqua fredda per raffreddarle, eliminate il tegumento che le ricopre. In una padellina antiaderente fate soffriggere con un poco di olio la cipolla tritata finemente, poi aggiungete le fave sgusciate e lasciate cuocere per circa 5 minuti. Se necessario aggiungete qualche cucchiaio di acqua. Aggiustate di sale e pepe. Intanto mettete a bollire l’ acqua per la pasta. In una ciotola lavorate la ricotta con una forchetta incorporando qualche cucchiaio di parmigiano. Se la ricotta vi sembra troppo corposa aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura della pasta per diluirla un poco. Cuocete le pappardelle e scolatele al dente. Fatele saltare in padella con le fave ed incorporate anche la ricotta. Se il condimento vi risulterà ancora troppo denso aggiungete ancora un cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Servite con un filo di olio a crudo e decorate con qualche fogliolina di basilico fresco.

cof

cof
cof

 

Tagliatelle con crema di aglio nero & funghi

cof

cof

… l’ aglio Nero di Voghiera è un prodotto di altissima qualità che si ottiene dopo un lungo processo di fermentazione (circa 2 mesi), dell’ aglio bianco di Voghiera DOP. Sostanzialmente si ottiene appunto lasciando fermentare l’ aglio bianco a determinate temperature e tasso di umidità: con il passare del tempo il colore dell’ aglio si imbrunisce fino ad assumere un nero intenso, diventa più digeribile e con un retrogusto che ricorda quello della liquirizia. Ha un sapore più delicato e morbido rispetto all’ aglio tradizionale ma un aroma molto intenso e particolare. Il modo migliore per gustarlo in tutto il suo sapore e gusto è ridurlo in una crema deliziosa, dall’ aroma intenso. Sotto questa forma si presta alla perfezione per insaporire primi piatti e risotti, piatti di carne e pesce, spalmata su bruschette e pane oppure in accompagnamento a formaggi…

cof

cof

Crema di aglio Nero di Voghiera

ingredienti:

  • 8 spicchi aglio Nero di Voghiera
  • 5 dl brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva qb

preparazione:

Dopo aver preparato il brodo vegetale, immergete nella stessa pentola gli spicchi di aglio Nero per circa 3/5 minuti. Dopo aver tolto gli spicchi inseriteli in un mixer e frullateli aggiungendo a filo l’ olio fino ad ottenere una crema morbida ed omogenea. Conditeli con un filo di olio a crudo.

Ingredienti:

  • crema di aglio Nero di Voghiera
  • 200 g tagliatelle
  • funghi porcini qb
  • prezzemolo qb
  • olio d’oliva qb
  • sale e pepe qb

Preparazione:

Preparate la crema di aglio nero come descritto in alto. Pulite e lavate delicatamente i funghi, io ho utilizzato i porcini  che adoro, ma potete anche utilizzare un’ altra varietà, ad esempio i pleurotus oppure i chiodini a seconda anche della stagione. Tagliate i funghi a listarelle e fateli rosolare in padella con olio d’ oliva e un pò di prezzemolo. Aggiustateli di sale e pepe. Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele un poco al dente e fatele saltare in padella assieme ai funghi. Incorporate anche la crema di aglio Nero di Voghiera. Servite con un filo di olio a crudo.

 

cof

cof

Pasta mista panna prosciutto & piselli in vasetto

cof

…sull’ onda della gita fuori porta, di un pic nic all’ aperto vi propongo un’ altra pasta in vasetto molto pratica e comoda per essere consumata fuori casa, semplice e veloce da preparare, gustosa ed appetitosa!!! Un condimento semplice, ma con pochi accorgimenti acquisterà una marcia in più: sostituite i piselli surgelati con i pisellini freschi che ora si trovano già sui banchi orto/frutta del supermercato, e sostituite il prosciutto cotto già confezionato a cubetti con una bella fetta di prosciutto cotto alla brace direttamente dal banco dei salumi. Fate come me, per stupire tutti utilizzate un misto di pasta mista: prendete le rimanenze di pasta corta che avete in dispensa e cuocetele assieme, potete anche utilizzare una pasta lunga come gli spaghetti e spezzarla con le mani, il risultato sarà originale e simpatico, naturalmente però tutti i tipi di pasta che utilizzerete dovranno avere circa lo stesso tempo di cottura…

cof

cof

Ingredienti: (per la preparazione di 4 vasetti)

  • 350 g pasta mista
  • 200 g piselli freschi
  • 100 ml panna liquida
  • 1 fetta di prosciutto cotto tagliata spessa
  • mezza cipolla
  • olio d’ oliva qb
  • sale & pepe qb
  • parmigiano qb

cof

cof

Preparazione:

Sgranate i piselli, tritate finemente mezza cipolla e fatela appassire in una padella con un filo d’ olio. Quando sarà rosolata aggiungete anche i piselli. Fate cuocere fino a quando non saranno cotti i piselli, se utilizzate quelli freschi la cottura sarà più veloce rispetto a quando utilizzate quelli surgelati. Se necessario aggiungete un pò di brodo vegetale in cottura. Quando saranno cotti aggiungete anche la panna liquida, mescolate e lasciate restringere a fuoco lento. Intanto tagliate il prosciutto a dadini. Mettete sul fuoco l’acqua per la pasta. Aggiungete il prosciutto nella padella con i piselli e la panna, aggiustate di sale e pepe e lasciate ancora un pò sul fuoco per fare insaporire il tutto. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela un pò al dente e fatela saltare per qualche minuto in padella con il condimento. Riempite i vasetti con la pasta, condite con un filo di olio a crudo e un poco di parmigiano.

cof

…la pasta in vasetto è perfetta per essere gustata fuori casa, pratica e comoda, già pronta in monoporzioni…

cof

Maccheroni con fave & pancetta in barattolo

sdr

sdr

…oggi vi propongo una pasta in vasetto, perfetta per la gita fuori porta di Pasquetta: pratica, già pronta in monoporzioni, gustosa, colorata, comodissima appunto perchè non è necessario sporzionare fuori casa. Il gusto delicato delle fave fresche si sposa alla perfezione con la nota croccante e saporita della pancetta, qualche pomodorino ed il condimento è fatto…

cof

sdr

Ingredienti: (per 4 vasetti di pasta)

  • 300 g di pasta corta
  • 200 g fave fresche
  • 150 g pancetta
  • 150 g pomodorini freschi
  • mezza cipolla
  • olio d’oliva qb
  • sale & pepe qb
  • parmigiano qb

cof

cof

Preparazione:

Dedicatevi al condimento: sgusciate le fave e lessateli in un pentolino con acqua salata per una decina di minuti. In una padella fate appassire la cipolla tagliata a fettine sottili con un pò di olio. Quando si sarà rosolata aggiungete la pancetta tagliata a listarelle e continuate la cottura. Una volta rosolata anche la pancetta, aggiungete le fave ed i pomodorini tagliati a metà. Continuate la cottura ancora per qualche minuto. Aggiustate se necessario di sale & pepe. Cuocete i maccheroni in abbondante acqua salata, scolateli ancora al dente e fateli saltare in padella con il condimento. Se gradite potete aggiungere una bustina di zafferano nel condimento per una nota di colore e di sapore in più.  Condite con parmigiano ed un filo di olio a crudo. Riempite i vasetti con la pasta e pronti per il pic nic!!!

cof

cof

cof

Lasagne al forno con broccoli & salsiccia

IMG_20180223_131137

…2 ingredienti un pò inusuali per farcire le lasagne al forno, ma con la fantasia si possono creare piatti nuovi e magari riproporre la tradizione in una nuova veste, con nuovi accostamenti di sapori, e perchè no, certe volte alcuni piatti possono anche nascere da quello che avanza nel frigorifero, così, per evitare sprechi e riutilizzare quello che si ha in casa per preparare qualcosa di buono ed originale è sempre una bella soddisfazione. In questo caso ho utilizzato i broccoli, freschi di stagione e della salsiccia che avevo in frigorifero, sono entrambi diventati i protagonisti di una lasagna al forno: facile da preparare, gustosa, colorata ed originale…

IMG_20180223_131220

IMG_20180223_131228

Ingrediente:

  • 300 g lasagne
  • 500 g  broccoli freschi
  • 400 g salsiccia
  • 500 g besciamella
  • 1 spicchio di aglio
  • peperoncino qb
  • parmigiano qb
  • sale e pepe qb
  • olio d’ oliva qb
  • burro qb

IMG_20180223_105639

Preparazione:

Lavate e pulite i broccoli eliminando i gambi, mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua bollente e fateci scottare i broccoli per circa 5 minuti. Intanto in una padella fate soffriggere 1 spicchio di aglio e un poco di peperoncino con un filo di olio d’ oliva, poi eliminate l’ aglio e fate saltare i broccoli assieme alla salsiccia ridotta in piccoli pezzi. Non gettate l’ acqua di cottura dei broccoli ma utilizzatela per scottare le lasagne, in modo  da arricchirle con ancora più sapore. Scolatele dopo 5/6 minuti e poi passatele sotto un getto di acqua fredda per interrompere la cottura. Intanto prendete una teglia ed imburratene il fondo. Stendete sul fondo della teglia un primo strato di pasta sul quale verserete broccoli e salsiccia e di seguito abbondante besciamella, cospargete con parmigiano e proseguite con altre lasagne e poi farcitura. Terminate con un ultimo strato di lasagne. Stendete sulla superficie dell’ ultimo strato di lasagne un poco di salsiccia e broccoli, parmigiano grattugiato e qualche fiocco di burro. Infornate e cuocete, in modalità statica, a 180 gradi per circa 20 minuti. Servite in tavola appena sfornate.

IMG_20180223_105934
…broccoli freschi…
IMG_20180223_110842
…besciamella…
IMG_20180223_111607
…saltate i broccoli e la salsiccia in padella…
IMG_20180223_112019
…dopo il primo strato di lasagne broccoli e salsiccia…
IMG_20180223_112100
…poi besciamella…
IMG_20180223_112116
…strato dopo strato…
IMG_20180223_113345
…pronta per essere infornata…
IMG_20180223_130454
…pronta per essere gustata…

zuppa di cereali & legumi con maltagliati al farro

IMG_20180110_110351

…non c’ e niente di meglio che una bella zuppa calda, anzi bollente e fumante in una fredda giornata d’ inverno, cereali e legumi misti, di colori e forme diverse, tanti gusti e sapori impreziositi da una pasta rustica in un formato antico: i maltagliati, in questo caso al farro. Un primo sano e gustoso, perfetto per riprendere le sane abitudini dopo le abbuffate delle feste…

IMG_20180110_101817

IMG_20180110_102724

IMG_20180110_110327

Ingredienti:

  • 300 g cereali e legumi misti
  • 200 g maltagliati di farro
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 gambo sedano
  • sale & pepe qb
  • olio d’ oliva qb
  • 1 rametto rosmarino fresco

IMG_20180110_101756

IMG_20180110_102752

IMG_20180110_110226

Preparazione:

Scegliete i cereali ed i legumi che preferite: se ce ne sono alcuni, come ad esempio ceci e fagioli che richiedono l’ammollo preventivo prima della cottura, metteli in acqua e lasciateli per una notte. L’ indomani scolateli e passateli sotto l’ acqua corrente. Intanto in una casseruola fate rosolare la cipolla, il sedano e la carota che avrete già tritato finemente con dell’ olio d’ oliva. Quando si saranno rosolati, aggiungete anche i cereali ed i legumi, mescolate bene e poi versate del brodo vegetale fino a coprire abbondantemente tutti gli ingredienti. Lasciate sul fuoco mescolando di tanto in tanto fino a che non si saranno cotti legumi e cereali. Se necessario, durante la cottura aggiungete altro brodo vegetale, in maniera da evitare che la zuppa si “restringa” troppo. A termine cottura aggiungete anche i maltagliati al farro avendo cura di amalgamare bene il tutto. Continuate la cottura per pochi minuti. Aggiustate di sale e pepe. Condite con un filo di olio a crudo e del rosmarino fresco. Servite subito.

IMG_20180110_110240

IMG_20180110_110252

Conchiglioni ripieni di lenticchie & cotechino

IMG_20180102_110500

…se durante le feste vi sono avanzate delle lenticchie e del cotechino ecco una ricettina antispreco che vi permetterà di riutilizzare gli avanzi e preparare un primo: una pasta al forno con una farcia gustosissima e molto originale…

IMG_20180102_110546

IMG_20180102_110516

Ingredienti: (per 6/8 persone)

  • 400 g conchiglioni giganti
  • 200 g ricotta
  • 150 g lenticchie già cotte
  • 150 g cotechino
  • olio d’ oliva qb
  • sale & pepe qb
  • parmigiano qb
IMG_20180102_104357
ho utilizzato i Conchiglioni Giganti de La Fabbrica della Pasta di Gragnano
IMG_20180102_105550
un formato bellissimo di pasta di semola di grano duro trafilata al bronzo

Preparazione:

In una ciotola versate la ricotta e iniziate a lavorarla con un pò di olio d’oliva, aggiungete un pizzico di sale e pepe. Prendete le lenticchie ed il cotechino già tagliato a pezzetti, lavorateli e schiacciateli con una forchetta oppure nel mortaio, o per praticità nel mixer. Amalgamateli alla ricotta per creare una farcia abbastanza densa ed omogenea. Cuocete i conchiglioni in abbondante acqua salata ma solo per la metà del tempo indicato nella confezione. Scolateli e passateli sotto un getto di acqua fredda per interrompere la cottura. Prendeteli uno ad uno e farciteli con il ripieno preparato. Disponeteli all’ interno di una pirofila che avrete imburrato sul fondo. Conditeli con un filo di olio a crudo ed una spolverata di parmigiano. Infornateli e terminate la cottura dei conchiglioni. Cuocete a 180 gradi per circa 20/25 minuti. Se vi piace una bella crosticina croccante in superficie, optate per il grill per gli ultimi 5 minuti di cottura. Servite appena sfornati.

IMG_20180102_102734
lenticchie e cotechino: gli avanzi del pranzo delle feste…
IMG_20180102_104623
i conchiglioni giganti, ideali per essere farciti…
IMG_20180102_103645
…farcite i conchiglioni uno ad uno
IMG_20180102_110329
per ottener una bella crosticina, gli ultimi minuti: opzione grill…