Pesto di zucchine

pestozucchine9

…finalmente sta per arrivare l’estate  e ci possiamo sbizzarrire con la fantasia, condire la pasta con verdure sempre diverse, fresche di stagione, colorate, gustose, profumate… Utilizzarle crude ci permette di gustarle al meglio senza alterare con la cottura tutte le proprietà benefiche dei micronutrienti in esse contenute…Oggi direttamente dall’orto ho raccolto delle belle zucchine verdi, un ciuffo di menta per una nota fresca, che in queste giornate calde è proprio l’ideale e poi aggiungo le mandorle: ecco pronto un pesto gustoso, sano e veloce da preparare!!!!

pestozucchine1

pestozucchine2

Ingredienti:

  • 200 g pasta secca (meglio un formato medio/corto)
  • 2 zucchine fresche
  • 50 g mandorle
  • foglie di menta qb
  • 1 spicchio di aglio
  • olio d’oliva qb
  • sale & pepe qb
pestozucchine4
io ho utilizzato una pasta trafilata in bronzo de La Fabbrica della Pasta di Gragnano
pestozucchine5
‘e Puntiglius, un formato bellissimo di una pasta secca di qualità

pestozucchine8

Preparazione:

Lavate e tagliate le zucchine eliminando la parte centrale bianca se in eccesso rispetto alla buccia (questo anche per cercare di ottenere un pesto di un bel colore verde). Io preferisco utilizzare le zucchine a crudo, per il gusto ed anche la texture finale che risulta più “croccante”. Comunque se preferite potete scottare le zucchine in un pentolino con acqua salata per una decina di minuti, evitando però di cuocerle troppo altrimenti si perderà un poco in gusto e colore. Quando si tratta di preparare un pesto l’ideale sarebbe utilizzare il mortaio: provate e vi stupirete di quanto i sapori ed i profumi saranno più intensi!!! E’ naturale che per questioni di praticità e di tempo si utilizzi il mixer: in questo caso allora, utilizzate una velocità ridotta ed interrompete di tanto in tanto per cercare di evitare l’ossidazione degli ingredienti dovuta al surriscaldamento delle lame. Se utilizzate il mixer versatevi le zucchine, 1 spicchio di aglio, le mandorle, alcune foglie di menta e l’olio d’oliva: quanto basta per riuscire ad ottenere un pesto cremoso ed omogeneo. Regolate di sale & pepe. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela un poco al dente e conditela con il pesto di zucchine. Servite con un filo di olio a crudo.

pestozucchine6

pestozucchine7

pestozucchine10

pestozucchine11

Pesto di fave

…un pesto alternativo ma buonissimo, preparato con le fave di stagione, mandorle e pecorino, aromatizzato con qualche foglia di menta per renderlo ancora più fresco…a tutto “green” !!!! le fave sono legumi ricchi di proteine e fibre, poveri di grassi e ricchi di sali minerali.. un pieno di salute e vitamine!!! E’ importante consumarle in questo periodo, ora che si trovano fresche di stagione, a km 0…si tratta di un pesto molto gustoso che ben si adatta anche con la pasta integrale un poco più rustica, ma è buonissimo anche spalmato sul pane!!! provatelo!!! La frutta secca poi, in questo caso le mandorle, è ricchissima di nutrienti, acidi grassi essenziali, proteine vegetali, vitamina E, sali minerali e fitosteroli…insomma una miniera di sostanze nutritive benefiche!!! Senza contare il gusto ed il sapore che ben si sposa anche accostato come in questo caso ad un primo piatto!!! Ho scelto per questa ricetta le mandorle, che sono meno grasse delle noci ad esempio e che hanno un sapore più delicato, le ho utilizzate tritate all’interno del pesto e in scaglie come decorazione finale…

pestofave3

pestofave4

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 320 g spaghetti al farro
  • 1 kg di fave fresche
  • 40 g di pecorino già grattugiato
  • 40 g di mandorle
  • 1 spicchio di aglio
  •  foglie di menta qb
  • olio d’oliva qb
  • sale & pepe qb

Preparazione:

Prendete le fave e sgranatele dal bacello. Sbollentatele per almeno 5 minuti in abbondante acqua salata. Passatele velocemente sotto l’acqua corrente fredda e lasciatele un poco a scolare. Quando si tratta di preparare un pesto l’ideale sarebbe utilizzare il mortaio: provate e vi stupirete di quanto i sapori ed i profumi saranno più intensi!!! E’ naturale che per questioni di praticità e di tempo si utilizzi il mixer: in questo caso allora, utilizzate una velocità ridotta ed interrompete di tanto in tanto per cercare di evitare l’ossidazione degli ingredienti dovuta al surriscaldamento delle lame. Se utilizzate il mixer versatevi le fave (io ne mantengo una manciata da parte da aggiungere poi in ultimo sulla pasta assieme al pesto), le foglioline di menta già lavate (circa una decina), 1 spicchio di aglio, le mandorle ed a filo l’olio d’oliva in modo da ottenere la consistenza desiderata, azionate a velocità bassa ed intorrempetevi di tanto in tanto. Aggiungete anche il pecorino. Aggiustate di sale e pepe, anche se utilizzando il pecorino, un formaggio molto saporito, non è quasi necessaria l’aggiunta del sale. Amalgamate bene il tutto. Se utilizzate il mortaio armatevi di pazienza ed iniziate con il pestello lentamente a schiacciare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto cremoso. Cuocete gli spaghetti al farro in abbondante acqua salata. Scolateli e conditeli subito con il pesto. Aggiungete anche le fave che avete mantenuto intere. Servite gli spaghetti con un filo di olio a crudo.

pestofave4

pestofave5

pestofave6

pestofave8

Con questa ricetta partecipo al contest “Noci, nocciole & frutta secca” del blog “lastufaeconomica”

Settimo contest:” NOCI, NOCCIOLE & frutta secca “

Cestini di frolla al cioccolato con mascarpone e pesche

crostatinegialle3

Ingredienti:

….per la frolla….

  • 250 g farina
  • 100 g burro
  • 25 g cacao amaro
  • 100 g zucchero a velo
  • 2 uova (solo il tuorlo)

….per la farcia….

  • 250 g mascarpone
  • 70 g zucchero
  • 2 uova

….per la decorazione…

  • 2 pesche sciroppate
  • mandorle a scaglie qb

Preparazione:

Iniziate preparando la frolla al cacao: mescolate farina, cacao e burro ancora freddo fino ad ottenere un composto simil sabbioso. Aggiungete poi i 2 tuorli d’uovo e lo zucchero a velo. Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Formatene un panetto ed avvolgetelo nella pellicola trasparente. Riponetelo in frigorifero. Intanto preparate il mascarpone: in una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero semolato, aggiungete poi il mascarpone continuando a mescolare fino a che si saranno sciolti tutti i grumi. Montate gli albumi a neve, incorporateli poi, delicatamente al mascarpone facendo attenzione a non smontare il composto. Riponete in frigorifero. Stendete la frolla e rivestite gli stampini precedentemente imburrati. Infornate e cuocete per circa 15/20 minuti a 180 gradi in forno già caldo. Per evitare che la frolla cresca al centro potete poggiare sopra dei fagioli secchi avvolti in pezzetto di carta forno. Lasciate raffreddare la frolla e poi toglietela dagli stampini. Versatevi il mascarpone e decorate con le pesche sciroppate che avrete tagliato a fettine e con le mandorle.

crostatinegialle1
con la frolla al cioccolato rivestite gli stampini imburrati
crostatinegialle2
una volta raffreddati, riempite i cestini di frolla con il mascarpone

Muffin mandorle & lavanda

lavanda
i fiori freschi o secchi di lavanda hanno un aroma molto intenso e quindi vanno utilizzati con attenzione per non eccedere
xcrostalav
un semplice trucco per smorzare l’aroma dei fiori di lavanda consiste nel metterli a bagno nel latte tiepido e poi utilizzarlo filtrato come ingrediente della ricetta

Ingredienti:

  • 250 g farina
  • 75 g zucchero
  • 1 uovo
  • 250 ml latte
  • 50 g burro
  • 2 cucchiaini miele
  • 1/2 bustina lievito
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g mandorle
  • 2 cucchiaini di fiori di lavanda secchi

 

 

Preparazione:

Versate in una ciotola tutti gli ingredienti solidi: farina, zucchero, un pizzico di sale e lievito. mescolate. In un altra ciotola versate il latte appena scaldato e mettetevi a bagno 2 cucchiaini secchi di fiori di lavanda e lasciate una decina di minuti in infusione. Filtrate poi il latte e versatelo in una ciotola con il miele, l’uovo ed il burro fuso. Amalgamate il tutto. Ora mescolate insieme gli ingredienti solidi con quelli liquidi fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo punto aggiungete le mandorle. Versate il composto nei pirottini. Infornate per circa 20 minuti a 180 gradi in forno già caldo.

Se vi piace osare provate ad aggiungere all’impasto anche mezzo cucchiaino di rosmarino tritato finemente: una nota pungente che comunque si sposa  bene con la lavanda & le mandorle.