Brioche alla panna

IMG_20180221_174733

IMG_20180221_174842

…dei piccoli lievitati a forma di cornetto, come le classiche brioche, un impasto morbido e maneggevole grazie all’ utilizzo della panna, li potete confezionare anche con una forma sferica oppure farcire con crema al cioccolato o confettura di frutta: soffici e golose, con un delicato profumo di vaniglia, ideali a colazione o per la merenda dei più piccoli…

IMG_20180221_180440

IMG_20180221_180457

IMG_20180221_180504

Ingredienti:

  • 300 g farina tipo 0
  • 250 g farina manitoba
  • 250 ml panna fresca liquida
  • 100 g zucchero semolato
  • 2 uova
  • 10 g lievito di birra fresco
  • 1 bacca vaniglia
  • sale qb

IMG_20180221_180405

IMG_20180221_180300

Preparazione:

Versate la panna in un pentolino e riscaldatela sul fuoco per pochissimi minuti: si dovrà solo intiepidire, aggiungete i semi della bacca di vaniglia ed il lievito di birra. Mescolate fino a quando il lievito non si sarà sciolto completamente. In una ciotola capiente versate entrambe le farine, lo zucchero, le 2 uova ed un pizzico di sale. Iniziate ad impastare. Incorporate anche la panna in cui si è sciolto il lievito. Continuate ad impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, morbido e non appiccicoso. Formatene una palla e lasciatela riposare coperta da un canovaccio per circa 10 minuti. Trascorso il tempo necessario, prendete il vostro panetto di impasto e stendetelo con il matterello in modo da ottenere un rettangolo. Prendete i 2 lati più lunghi del rettangolo e ripiegateli verso l’ interno. A questo punto lasciatelo riposare e lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio del volume, saranno necessarie almeno 2 ore (io per praticità lo trasferisco in forno con la luce accesa).   Trascorso il tempo della prima lievitazione riprendete il panetto e posizionatelo sul piano di lavoro. Stendetelo con il matterello per riottenere un rettangolo. Ricavatene tanti triangoli con la base di circa 5 cm. Fate una piccola incisione con il coltello alla base di ogni triangolo, per allargare leggermente l’impasto e poi iniziate ad arrotolare ogni triangolo partendo proprio dalla base. Se volete preparare delle brioche farcite, versate 1 cucchaino scarso di confettura o crema di nocciole prima di iniziare ad arrotolare l’ impasto. Incurvate leggermente gli angoli di ogni brioche ottenuta in modo da formare la classica mezzaluna. A questo punto trasferite tutte le brioche direttamente su di una teglia rivestita di carta forno e lasciate lievitare nuovamente in forno per circa 40 minuti. Trascorso il tempo necessario per la seconda lievitazione, togliete la teglia ed accendete il forno a 200 gradi. Quando sarà caldo abbassate la temperatura a 180 gradi ed infornate le brioche: in modalità statica per 15/20 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare. Spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

IMG_20180221_141836
…formate un panetto e lasciatelo riposare per 10 minuti…
IMG_20180221_142000
…formate un rettangolo e ripiegate i 2 lati più lunghi verso l’interno, lasciate lievitare per 2 ore…
IMG_20180221_162312
…ricavate tanti rettangoli…
IMG_20180221_162531
…praticate un taglio alla base di ogni rettangolo e poi arrotolatelo su se stesso, dando poi l’incurvatura a mezza luna…
IMG_20180221_171823
…lasciate riposare per la seconda lievitazione e oi cuocete…

 

3 idee con le carote

IMG_20180116_111340

…le carote, come del resto le verdure in generale, sono ricche di proprietà benefiche per la salute, sono ricchissime di antiossidanti, di betacarotene, ed in particolare sono “amiche” della pelle, fanno bene alla vista e combattono l’invecchiamento. Sono salutari certamente crude ma anche cotte, ecco allora 3 ricette semplicissime per gustare questa miniera di effetti benefici…

IMG_20180116_123746

VELLUTATA DI CAROTE

Ingredienti:

  • 450 g carote
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • brodo vegetale qb
  • olio d’ oliva qb
  • sale & pepe qb
  • 1 pezzetto di zenzero fresco (opzionale)

IMG_20180116_123735

Preparazione:

In una casseruola rosolate la cipolla ed il sedano che avrete precedentemente tritato con un pò di olio d’ oliva. Dopo qualche minuto aggiungete anche le carote: già pulite e fatte a fettine. Se vi piace il piccante agiungete anche un pezzettino di zenzero fresco,naturalmente già sbucciato. Fate insaporire per qualche minuto e poi aggiungete del brodo vegetale bollente, tanto quanto basta per ricoprire tutte le carote. Proseguite la cottura a fiamma bassa per circa 30 minuti. Se durante la cottura sarà necessario aggiungete altro brodo vegetale. Trascorso il tempo necessario con il frullatore ad immersione riducete tutto in purea. Aggiustate di sale e pepe. Servite ancora bollente. Se preferite aggiungete frutta secca, io in questo caso ho optato per dei pinoli che ho tostato velocemente in padella, oppure ancora delle spezie, ad esempio il corandiolo.

 

IMG_20180116_112901

CAROTE AL FORNO

Ingredienti:

  • 500 g carote
  • olio d’ oliva qb
  • sale qb
  • miele qb
  • 200 ml panna acida

IMG_20180116_123800

Preparazione:

Prendete le carote, pulitele accuratamente sotto l’ acqua corrente, eliminate eventuali filamenti, residui di terra e la maggior parte del gambo. Sistematele su di una teglia rivestita di carta forno, conditele con olio e sale . Prima di infornare spennellate anche con un  pò di miele. Infornate a 180/200 gradi in modalità statica per 20/30 minuti. Servite con della panna acida: il dolce delle carote un pò caramellate con l’ aggiunta del miele si sposa divinamente con la nota acida della panna.

 

IMG_20180116_113815

SPAGHETTI DI CAROTE

Ingredienti:

  • 500 g carote
  • sale & pepe qb
  • olio d’ oliva qb
  • per il condimento ho utilizzato dei funghetti trifolati, ma potete optare per quello che preferite: se utilizzate altre verdurine otterrete un “primo” vegano molto gustoso, altrimenti potete utilizzare un pesto di basilico oppure di broccoli o ancora potete optare per un condimento più “strong” con panna e pancetta oppure prosciutto cotto,panna e piselli.

IMG_20180116_113823

Preparazione:

Prendete le carote, pulitele sotto l’ acqua corrente, sbucciatele e con il “temperino” per verdure ricavate tanti spaghetti. In alternativa, se non avete questo strumento che io definirei geniale, perchè in pochissimi istanti mi permette di preparare degli spaghetti meravigliosi con le verdure, come appunto le carote, le zucchine, potete tagliare le carote a jiulienne ed ottenere degli spaghetti, sicuramente più corti ma comunque dal gusto ottimo. Una volta preparati gli spaghetti di carote trasferiteli in una padella antiaderente e fateli rosolare con dell’ olio d’ oliva. Aggiustate di sale e pepe. Se necessario in cottura potete aggiungere qualche cucchiaio di brodo vegetale. Proseguite la cottura a fiamma media per circa 15/20 minuti. A cottura ultimata aggiungete il condimento che preferite. Fate saltare in padella e servite caldi.

IMG_20180116_123721

Cantucci con cioccolato fondente & scorzette di arancia caramellata

IMG_20171221_142902

IMG_20171221_142925

…oggi ho voluto preparare dei cantucci croccanti e golosissimi: con scaglie di cioccolato fondente e delle scorzette di arancia caramellate con  dello zucchero di canna. Cioccolato fondente & arancia: un accostamento forse un pò scontato ma comunque vincente e sicuramente perfetto anche in occasione delle prossime feste Natalizie. Perfetti anche come originale e gustoso regalo di Natale, un regalo fatto con il cuore , se confezionate i cantucci all’ interno di grandi vasi di vetro, sarà sicuramente gradito e di effetto assicurato…

IMG_20171221_142938

IMG_20171221_142945

Ingredienti:

  • 300 g farina
  • 225 g zucchero semolato
  • 5 g ammoniaca per dolci
  • 8 g lievito in polvere
  • 100 g cioccolato fondente
  • 2 uova
  • 30 ml latte
  • 1 arancia (da coltura biologica)
  • 50 g zucchero di canna

IMG_20171221_142827

IMG_20171221_142821

Preparazione:

In planetaria montate le 2 uova intere insieme allo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Intanto diluite l’ammoniaca nel latte tiepido. Tritate il cioccolato fondente ed aggiungete le scaglie al composto di uova e zucchero. Incorporate con delicatezza la farina setacciata, l’ammoniaca diluita con il latte, il levito, ed amalgamate bene il tutto. Con l’impasto formate diversi salsicciotti (aiutatevi aggiungendo un pò di farina per lavorare meglio l’impasto) e disponeteli sulla teglia che avrete rivestito con della carta forno. Infornate e cuocete a 170 gradi in modalità statica per 10/15 minuti. Intanto tagliate la scorza di una arancia,dopo averla lavata accuratamente, avendo cura di evitare il bianco perchè conferirebbe un gusto troppo amarognolo. Tagliate la scorza in sottili strisciette e trasferitela in una padellina antiaderente, aggiungete lo zucchero di canna e caramellate per una decina di minuti. Sfornate e lasciate intiepidire. Tagliate ogni salsicciotto in tante fette. Trasferite nuovamente le fette ottenute sulla teglia e cospargete con le scaorzette di arancia caramellata. Infornate nuovamente a 160 gradi per circa 10 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.

IMG_20171221_122540
—infornate i filoncini …
IMG_20171221_122552
—una volta sfornati lasciateli intiepidire prima di tagliarli…
IMG_20171221_123958
…tagliateli ed infornate nuovamente..
IMG_20171221_154336
…i cantucci in vaso…
IMG_20171221_155052
…un’ idea per un goloso regalo di Natale…
IMG_20171221_155102
…qualche decorazione, un vasetto in vetro colorato ed il gioco è fatto…

Albero di Natale di pasta sfoglia

IMG_20171221_154147

IMG_20171221_154137

…ecco un idea per la tavola di Natale: io ho preparato l’albero utilizzando prosciutto cotto & squacquerone, i preferiti di mia figlia,ma se voi volete cucinare l’albero per la vigilia potete magari utilizzare salmone e robiola, perfetti per un cenone a base di pesce, oppure potete sbizzarrirvi con altri accostamenti, anche originali come purea di zucca e pancetta…quindi spazio alla fantasia e potrete preparare tantissimi alberi, bellissimi e gustosi che potrete mettere al centro della vostra tavola delle feste…

IMG_20171221_154055

IMG_20171221_154152

Ingredienti:

  • 2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare
  • 100 g prosciutto cotto
  • 100 g di formaggio morbido spalmabile
  • parmigiano qb

IMG_20171221_154130

Preparazione:

Srotolate la pasta sfoglia e stendete un sottile strato di formaggio morbido spalmabile, poi adagiate sopra il prosciutto cotto. Infine spolverizzate con del parmigiano. Non vi preoccupate se le fette di salumi sborderanno un pò dalla pasta, anzi l’effetto sarà ancora più piacevole dopo la cottura. Ora ricavate 17 striscie verticali. Arrotolate su se stessa ogni striscia in modo da ottenere come una rosa.  Disponete tutte le rose arrotolate su una teglia rivestita di carta forno: partite dalla prima rosa all’estremità superiore poi adagiatevi sotto altre 2 rose, poi ancora sotto altre 3 e così via fino al termine. Un’ultima rosa la posizionerete in basso al centro come tronco dell’albero. Cuocete in forno a 190 gradi per 35/40 minuti. Un segreto per rendere la pasta sfoglia molto fragrante?? Mentre il forno si riscalda e raggiunge la temperatura, riponete la teglia in frigorifero, perchè la pasta sfoglia deve entrare in forno fredda. Controllate comunque la cottura e quando la pasta sfoglia prenderà un bel colore dorato sfornate. Decorate con dei rametti di rosmarino.

IMG_20171221_145312
farcite la sfoglia con un velo di formaggio spalmabile, il prosciutto poi una spolverata di parmigiano…
IMG_20171221_145748
…tagliate 17 strisce verticali…
IMG_20171221_145912
…arrotolate ogni striscia su se stessa…
IMG_20171221_150455_1
…partite dalla prima rosa in alto poi aggiungetene una in più in ogni fila…

Alberelli di pasta sfoglia

 

IMG_20171219_113940

IMG_20171219_113330

IMG_20171219_114027

…ecco un’ altra idea perfetta per la tavola delle feste di Natale: dei simpatici e bellissimi alberelli di pasta sfoglia, facilissimi da preparare e davvero gustosi da sgranocchiare. Io li ho preparati con una farcia di prosciutto cotto e squacquerone, ma potete utilizzare anche salame e fontina ad esempio, oppure salmone e robiola, insomma con un pò di fantasia potrete preparare tanti antipasti sfiziosi e gustosi, bellissimi anche come segnaposto se utilizzate un cubetto di parmigiano come piedistallo, su cui infilzare lo stecchino…

IMG_20171219_113904

IMG_20171219_113452

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 100 g prosciutto cotto
  • 80 g squascquerone
  • 20 g parmigiano

Preparazione:

Stendete sul piano di lavoro il rotolo di pasta sfoglia. Spalmate su tutta la superficie della pasta sfoglia lo squascquerone poi stendete le fettine di prosciutto cotto.  Cospargete con una spolverata di parmigiano grattugiato. Con un coltello ricavatene tante strisce larghe circa 2 cm, tagliando la sfoglia dall’ alto verso il basso. Ora prendete una striscia per volta ed iniziate a modellarla creando delle onde che aumenteranno di larghezza progressivamente. Infilzate delicatamente ogni alberello con uno spiedino di legno. (Per evitare che gli spiedini si anneriscano durante la cottura bagnateli sotto l’ acqua corrente.) Trasferite tutti gli alberelli su di una teglia rivestita di carta forno. Spennellate la superficie di ogni alberello con pochissimo latte. Infornate a 200/220 gradi in forno già caldo per 10/15 minuti finchè non saranno diventati dorati. Sfornateli e lasciateli raffreddare prima di spostarli per evitare che si rompano. Se volete utilizzarli come simpatici ed riginali segnaposto infilzate lo spiedino in un cubetto di parmigiano. Potete decorare con un oliva oppure un pomodorino piccolo piccolo all’ estremità.

IMG_20171219_110441
…arrotolate la sfoglia su se stessa…

IMG_20171219_110450

IMG_20171219_110505

IMG_20171219_110516

Scroccadenti

IMG_20171123_102116

IMG_20171123_102008

…gli scroccadenti sono dei tipici biscotti romagnoli, molto croccanti perchè dopo la cottura vengono tagliati e poi rimessi in forno a “biscottare”….in verità la versione originale prevede l’ utilizzo esclusivo della frutta secca: in particolar modo delle mandorle,  ma sono buonissimi anche con i pinoli oppure le nocciole. La versione con le gocce di cioccolato fondente è sicuramente la preferita dei bambini e potete utilizzare proprio questa variante per confezionare dei piccoli sacchettini regalo in occasione delle feste di Natale!!!  Provate a prepararli anche con i datteri e scaglie di cioccolato: una variante più particolare, perfetta in occasione delle prossime Feste Natalizie…

 

IMG_20171123_105823

IMG_20171123_105813
…scroccadenti con datteri e scaglie di cioccolato fondente…

IMG_20171123_105645

IMG_20171123_105648
…scroccadenti con le nocciole…

Ingredienti:

  • 300 g farina
  • 250 g zucchero
  • 3 uova
  • mezza bustina lievito in polvere per dolci
  • 150 g gocce ciocccolato fondente oppure
  • 150 g nocciole oppure
  • 100 g di datteri & 50 g cioccolato fondente
IMG_20171123_094050
le nocciole, se scegliete la versione più croccante….
IMG_20171123_095908
i datteri per una versione più dolce e particolare…

Preparazione:

Mettete le uova intere e lo zucchero  in una ciotola oppure in planetaria ed iniziate a montarli fino a quando non otterrete un composto spumoso. Aggiungete la farina setacciata ed il lievito. In ultimo aggiungete anche l’ ingrediente prescelto: le gocce di cioccolato fondente, le nocciole oppure i datteri tagliati a pezzetti e le scaglie di cioccolato fondente.  Amalgamate bene gli ingredienti e formate dei lunghi panetti di forma rettangolare. Disponeteli su una teglia rivestita di carta forno. Per praticità potete direttamente formare i panetti sulla carta forno nel casoin cui l’impasto vi venga abbastanza morbido.  Cuoceteli a 170 gradi per circa 15/20 minuti in forno già caldo, modalità statica. A questo punto sfornateli e lasciateli raffreddare un poco. Tagliateli a fettine, solo dopo che si saranno intiepiditi, altrimenti si potrebbero rompere molto facilmente. Rimettete i biscotti nel forno ancora caldo, ma spento, in modo che si “biscottino” ma non si brucino, per una mezz’oretta. Oppure infornateli a 160 gradi per 10 minuti.

IMG_20171123_104310
…dopo la prima cottura tagliate a fette i panetti e infornate nuovamente gli scroccadenti per la biscottatura…
IMG_20171123_102001
…eccoli pronti: croccanti croccanti, perfetti anche a Natale!!!!

 

Nocino

nocino8

…il nocino è un liquore alle noci, che si può preparare senza troppa difficoltà in casa, basta armarsi di un pò di pazienza…come vuole la tradizione si prepara in questi giorni: più precisamente le noci vanno raccolte proprio il giorno di San Giovanni, il 24 giugno quando sono ancora verdi e perfette per preparare il nocino, prima che  inizino a maturare. Liquore che poi sarà pronto per essere consumato in inverno, solitamente nel periodo Natalizio, per la presenza anche di svariate spezie, il nocino è ottimo in inverno quando fuori fa freddo: speziato & profumato…

…qui di seguito la ricetta della nonna, che aggiungeva anche un pizzico di noce moscata grattugiata per aromatizzare il suo nocino, ricordo ancora come era divertente fare a gara a chi riusciva a far cadere più noci verdi sul prato davanti a casa, all’ombra di un immenso noce…

nocino1

nocino2

Ingredienti per 2 litri di liquore:

  • 1 lt di alcool puro al 95%
  • 22/24 noci verdi
  • 500 g zucchero semolato
  • noce moscata qb
  • 6 chiodi di garofano
  • la scorza di 1 limone
  • 400 ml acqua
  • 4/5 stecche di cannella

nocino7

Preparazione:

Per prima cosa lavate bene le noci, fatele asciugare, tamponatele bene con un canovaccio. Tagliate ogni noce in 4 parti, avendo cura di non fare uscire il mallo dal guscio. Trasferitele in un vaso di vetro oppure una bottiglia dalla apertura larga per permettere il passaggio delle noci. Inserite anche le spezie: cannella, chiodi di garofano, un pò di noce moscata grattugiata e scorza del limone. Versate infine l’alcool puro. Richiudete il vaso di vetro e riponetelo in un luogo soleggiato per almeno 40/45 giorni. Ricordatevi di agitatarlo ogni giorno per fare in modo che tutti gli elementi più pesanti non si depositino sul fondo e quindi non riescano a rilasciare al meglio le fragranze e gli aromi. Trascorsi 45 giorni preparate lo sciroppo di acqua e zucchero: in un pentolino fate sciogliere a fiamma bassa lo zucchero nell’acqua. Lasciate raffreddare. Intanto prendete l’infuso di alcool, noci e spezie e filtratelo attraverso un colino a maglie strette in modo da trattenere spezie, noci e tutti i residui più piccoli. A questo punto incorporate lo sciroppo di acqua e zucchero già freddo all’alcool filtrato. Trasferite il liquore in bottiglie di vetro e chiudete con il tappo. Se utilizzate vetro scuro non ci sono accorgimenti, se utilizzate bottiglie di vetro trasparenti dovete mantenerle al riparo dalla luce. Lasciate riposare il liquore fino all’inverno, di solito fino a Natale, per questo motivo può essere una bella idea come regalo ad amici e parenti proprio in occasione del Natale.

nocino3

nocino4

nocino5

Crostata di fragoline

fragoline5

…una crostata di pasta frolla fragrante farcita con la crema pasticcera & decorata con le fragoline: una gioia per gli occhi ed in verità anche per il palato!!! Le fragoline ce le ha portate la nonna appena raccolte dal suo orto, effettivamente la nonna ha un pollice verde eccezionale e soprattutto in primavera ed estate ci delizia con moltissimi dei suoi prodotti, piccoli frutti e verdure che coltiva con tanta passione…e quindi quale migliore occasione che la festa della mamma per preparare una crostata golosa decorata proprio con le sue fragoline!!!!

fragoline2

fragoline6

Ingredienti:

….per la frolla….

  • 400 g farina
  • 200 g burro
  • 125 g zucchero a velo
  • 4 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

….per la farcitura….

  • 500 ml latte
  • 85 g zucchero semolato
  • 40 g amido di mais
  • 4 tuorli d’uovo
  • 1 bacello di vaniglia
  • confettura di fragole qb

…per la decorazione…

  • 400 g di fragoline
  • gelatina alimentare qb

fragoline4

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 4 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata di mezzo limone ed un pizzico di sale. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario per non riscaldare troppo con le mani l’impasto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare almeno per mezz’ ora in frigorifero.

Intanto che la frolla si indurisce un pò , preparate la crema pasticcera. Versate il latte in una casseruola preferibilmente di acciaio con una stecca di vaniglia incisa per la sua lunghezza e mettete sul fuoco. Intanto lavorate in una ciotola lo zucchero semolato con i 4 tuorli d’uovo, quando avrete ottenuto un composto spumoso incorporate l’amido di mais ma non rimescolate troppo. Appena il latte avrà raggiunto il bollore eliminate la bacca di vaniglia. Ora dovete amalgamare il latte con il composto di zucchero uova ed amido. Per evitare che il latte bollente cuocia l’uovo io verso a filo un solo mestolo per volta di latte nella ciotola con lo zucchero e le uova ed inizio a mescolare. Poi ritrasferite nella casseruola e riportate sul fuoco a fiamma dolce. Continuate a mescolare con la frusta cercando di arrivare in ogni angolo della casseruola per evitare che si attacchi sul fondo. Fate molta attenzione a questi ultimi passaggi, perchè facilmente potrebbe impazzire la crema e si potrebbero formare dei grumi. Una volta raggiunta la densità ottimale, togliete dal fuoco e continuate a mescolare ancora per qualche istante. Lasciate raffreddare.

Trascorso il tempo necessario prendete la frolla dal frigorifero e stendetela con il materello.  Rivestite con la frolla uno stampo che avrete precedentemente imburrato e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Ricoprite la superficie della vostra crostata con un foglio di carta forno e disponete sopra dei piccoli pesi: io utilizzo dei fagioli secchi. Infornate in forno già caldo, in modalità statica a 180 gradi per circa 20 minuti, al termine dei quali potrete eliminare la carta forno con i fagioli e terminare la cottura della crostata per altri 10 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.

fragoline1
io utilizzo uno stampo con diametro di 24 cm

Nel frattempo lavate delicatamente le fragoline e stendetele su di un canovaccio in modo da eliminare tutta l’acqua in eccesso. Preparate anche la gelatina, io utilizzo le bustine che si trovano comunemente al supermercato: sciolgo 1 bustina in 250 ml di acqua ed aggiungo la quantità di zucchero riportata nella confezione,trasferisco in un pentolino e porto ad ebollizione. Lascio sul fuoco qualche minuto, in modo che si sciolga bene il tutto.

fragoline7

Mentre si raffredda un poco la gelatina, farcite la crostata. Trasferite con delicatezza la frolla su di un piatto da portata e stendete sul fondo un velo di confettura di fragole. Poi versate sopra la crema pasticcera, livellate bene con una spatola ed iniziate a decorare con tutte le fragoline. In ultimo versate la gelatina sopra. Riponete la crostata in frigorifero prima di servirla. Un consiglio: preparate la crostata il giorno prima così sarà ancora più buona, perchè la crema ammorbidirà la frolla sul fondo.

fragoline8

fragoline9

Tortelli ricotta & spinaci

tortelli8

tortelli9

…i tortelli, come li chiamava la nonna, un altro primo di pasta fresca che preparava nei giorni di festa… con un ripieno di ricotta & spinaci, rigorosamente freschi appena raccolti dall’orto. La sfoglia tirata col mattarello ed un condimento semplice: solo burro & salvia con una spolverata di parmigiano…

tortelli1
la sfoglia tirata col mattarello…

Ingredienti: (per circa 8 persone)

…per la sfoglia…

  • 500  g farina 0
  • 5 uova
  • sale qb

…per il ripieno…

  • 200 g spinaci freschi
  • 600 g ricotta
  • 150 g parmigiano
  • 2 uova
  • sale & pepe qb
  • noce moscata qb

…per il condimento…

  • 100 g burro
  • foglie di salvia fresca qb
  • parmigiano grattugiato qb

Preparazione:

Ho volutamente scritto la ricetta con delle quantità che vi potrebbero sembrare un pò esagerate, ma io una volta che preparo sia il ripieno che la sfoglia preferisco fare un pò più di tortelli, per poi conservarne una scorta in freezer, pronti per essere cucinati.

Lavate accuratamente gli spinaci freschi avendo cura di eliminare tutti i residui di terra. Fateli lessare per circa 10 minuti in abbondante acqua bollente. Fateli scolare bene e lasciateli raffreddare prima di tritarli.

Ora dedicatevi alla preparazione della sfoglia. Sul tagliere fate una fontana con la farina, al centro ponete le uova ed un pizzico di sale. Iniziate sempre a mescolre dal centro in modo da incorporare pian piano la farina. Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e compatto. Fatene una palla e lasciatela riposare per mezz’ora almeno, avvolta nella pellicola trasparente.

Intanto preparate il ripieno: prendete gli spinaci strizzateli con le mani per eliminare quanta più acqua possibile, tritateli finemente con la mezzaluna oppure un coltello. In una ciotola mescolate gli spinaci sminuzzati, la ricotta, le uova, il parmigiano ed un pizzico di noce moscata. Aggiustate di sale & pepe. Continuate a lavorare il ripieno fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo.

Riprendete la pasta. Stendete la sfoglia con il mattarello con uno spessore di circa 2 mm. Distribuite il ripieno sulla sfoglia in mucchietti equidistanti, una fila per volta, mantenendo una parte di sfoglia libera, davanti ai mucchietti di ripieno in modo da poter coprire ogni fila con la sfoglia. Ritagliate la sfoglia con la rotella dentellata e poi assicuratevi che i bordi siano chiusi bene facendo pressione con i rebbi della forchetta per evitare che i tortelli si aprano in cottura.

Cuocete i tortelli in abbondante acqua salata, gettateli quando l’acqua bolle e quando affioreranno in superficie scolateli con una schiumarola e trasferiteli direttamente in padella. Fateli saltare con il burro e qualche foglia di salvia fresca precedentemente lavata. Servite subito e condite con abbondante parmigiano grattugiato.

tortelli3
il ripieno di ricotta & spinaci…
tortelli4
distribuite il ripieno sulla sfoglia in tanti mucchietti, lasciando un pò di sfoglia libera per poi coprire il ripieno…
tortelli7
ripassate con i rebbi di una forchetta tutti i tortelli…
tortelli5
la rotella dentellata della nonna….lei la chiamava “sprunella”

Pagnotta Pasquale

pasqua8

pasqua7

…..un dolce tipico del periodo Pasquale e consolidato nella tradizione culinaria romagnola, si tratta di una preparazione sostanzialmente semplice ma che prevede una lunga lievitazione, per questo motivo io la preparo la sera e la lascio lievitare per un notte intera, la mattina successiva poi termino la lavorazione e la inforno…Questa pagnotta ha origine nella zona di Sarsina, un paesino dell’appennino romagnolo, tradizionalmente veniva preparata come pane dolce (ma non troppo dolce) che accompagnava il salame e le uova benedette per la colazione della mattina di Pasqua e l’agnello durante il pranzo pasquale…La ricetta originale prevedeva l’utilizzo di 2 kg di farina per 1 kg di pasta lievitata, con l’aggiunta di uvetta sultanina & semi di anice (considerato però che si trattava di un dolce “povero”, l’uvetta e l’anice utilizzati erano veramente scarsi per evitare di realizzare un dolce troppo aromatico e ricco)…

di seguito una versione un pò rivisitata per praticità e comodità di preparazione…

pasqua2

pasqua3

Ingredienti:

  • 500 g farina 00
  • 100 g zucchero semolato
  • 4 uova (3 intere + 1 tuorlo)
  • 100 ml latte
  • 100 ml olio d’oliva
  • 20 g lievito di birra fresco
  • 1 limone
  •  uvetta sultanina qb
  • granella di zucchero qb

Preparazione:

Iniziate naturalmente dal lievito: scioglietelo in una ciotola con il latte tiepido. In planetaria, oppure in un’altra ciotola, versate la farina, aggiungete lo zucchero ed il latte in cui avete sciolto il lievito. Iniziate a mescolare, incorporate una per volta le 3 uova intere. Versate ora l’olio e la scorza grattugiata di 1 limone. Continuate a mescolare fino a quando non avrete ottenuto un impasto liscio ed omogeneo. Formatene una palla, trasferitela in una ciotola pulita e copritela con un canovaccio. Lasciate lievitare a temperatura ambiente per almeno 12 ore. Trascorso il tempo necessario riprendete l’impasto ed incorporate l’uvetta, impastate nuovamente e poi dividetelo in 2 parti. Dategli una forma rotondeggiante e trasferite le 2 pagnotte su una teglia rivestita di carta forno. Coprite nuovamente con il canovaccio e lasciate lievitare ancora per almeno 2 ore. Trascorso il tempo necessario spennellate tutta la superficie con un tuorlo d’uovo sbattuto. Decorate con un pò di zucchero in granella e praticate con una lama 2 tagli a mò di croce sulla superficie della pagnotta. Infornate in forno già caldo, in modalità statica a 180 gradi per circa 20 minuti. Prima di sfornare verificate l’avvenuta cottura interna con uno stecchino. Lasciate raffreddare.

pasqua5

pasqua6

pasqua9