Pesto di pomodori secchi

cof

cof

…finalmente con l’ arrivo della stagione estiva ci possiamo sbizzarrire in cucina con pesti senza cottura, facili e veloci da preparare, perfetti anche per condire paste fredde. Oggi ve ne propongo uno dal gusto deciso ed intenso, molto saporito, dai sapori e profumi mediterranei: il cui ingrediente principale sono i pomodorini secchi…

cof

cof

cof

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 400 g pomodorini secchi
  • 50 g mandorle
  • 100 g parmigiano
  • olio d’ oliva qb
  • sale & pepe qb
  • foglie di basilico qb

cof

Preparazione:

Per preparare il pesto di pomodorini secchi, potete anche utilizzare quelli sott’ olio,  naturalmente in questo caso non ne aggiungerete altro ma potrete utilizzare proprio l’ olio in cui sono stati  conservati. Nel caso di pomodorini secchi non conservati nell’ olio è bene metterli in ammollo in acqua per qualche ora prima di utilizzarli. Nel mixer versate i pomodorini, le mandorle, il parmigiano, e qualche foglia di basilico. Se utilizzate pomodorini secchi non conservati sott’ olio, strizzateli prima di metterli nel mixer e aggiungete anche dell’ olio d’ oliva, non troppo per iniziare, frullate e poi se necessario aggiungetene altro. Visto e considerato che tutti gli ingredienti utilizzati sono molto saporiti io non aggiungo mai sale, solo dopo aver preparato il pesto, lo assaggio e se necessario aggiusto con sale & pepe. Frullate fino ad ottenere un composto il più omogeneo possibile, con questo tipo di ingredienti non riuscirete ad ottenere un pesto cremoso e liscio, ma considerato il sapore intenso e deciso, una corposità piuttosto granulosa non è certo un difetto. Condite la pasta e decorate con qualche foglia di basilico e se gradite qualche pomodorino secco. Io ho utilizzato un formato di pasta trafilata in bronzo, tipico della cucina napoletana: i Paccheri rigati della Fabbrica della Pasta di Gragnano, bellissimi da presentare in tavola anche per un’ occasione speciale.

cof

Pesto di rucola

pestorucola7
…qualche fiocco di squacquerone, prima di servire…

pestorucola4

pestorucola5

…oggi ho preparato un gustoso pesto di rucola, una salsa molto versatile in cucina, estiva e con un gusto deciso, la possiamo utilizzare su una pasta, oppure accostare a verdure grigliate o ancora su crostini e piadine per un antipasto od un brunch…insomma via libera alla fantasia ed abbinamenti per piatti di pranzi e cene dal sapore estivo, colorati, gustosi e profumati…facile e veloce, un’alternativa al classico pesto di basilico ma con un gusto più deciso, io lo preparo con le noci, per contrastare un pò l’ amaro della rucola, poi servo la pasta con qualche fiocco di squacquerone: un formaggio fresco & morbido tipico romagnolo, che ben si accosta alla rucola…

pestorucola8

pestorucola9

Ingredienti:

  • 300 g rucola
  • 80 g noci
  • 80 g parmigiano
  • olio d’oliva qb
  • sale e pepe qb
  • 1 spicchio di aglio
  • 50 g squacquerone
pestorucola1
…tanta rucola fresca…

pestorucola3

Preparazione:

Lavate bene la rucola, poi cercate di asciugarla tamponando con la carta assorbente, trasferitela nel mixer assieme alle noci al parmigiano, allo spicchio di aglio, aggiungete un pò di olio ed iniziate a frullare fino ad ottenere un composto simil sabbioso, continuate aggiungendo a filo l’olio quanto basta per ottenere un pesto cremoso. Aggiustate di sale e pepe. Se avete un pò più di tempo da perdere provate ad utilizzare il mortaio, perchè vi stupirete di quanto i sapori ed i profumi saranno più intensi. In caso di utilizzo del mixer cercate allora di utilizzare una velocità ridotta ed interrompete di tanto in tanto il funzionamento per cercare di evitare l’ossidazione degli ingredienti dovuta al surriscaldamento delle lame. Cuocete la pasta e scolatela un poco al dente. Conditela con abbondante pesto e servitela con un filo di olio a crudo. Provate a sostituire le noci con i semi di zucca!!!! Un altro pesto davvero buonissimo ed originale!!!

pestorucola6

 

Pesto di melanzane

pestomelanzane10
melanzane, noci e basilico…
pestomelanzane7
La Gnocca della Fabbrica della Pasta di Gragnano

pestomelanzane11

…con l’arrivo dell’estate ci possiamo sbizzarrire a preparare tanti pesti diversi per condire la pasta, oggi proviamo con le melanzane: sicuramente non otterremo un classico pesto verde, ma sono così buone le melanzane che vale la pena provare!!! Si tratta sostanzialmente di una salsa preparata appunto con le melanzane e con l’aggiunta di noci, parmigiano ed olio. Per aggiungere una nota fresca la possiamo aromatizzare con qualche fogliolina di menta oppure un pò di scorza di limone oppure ancora, io oggi ho aggiunto qualche foglia di basilico. Considerato che le melanzane ci regaleranno una consistenza molto cremosa e vellutata, possiamo lasciare le noci, in contrasto, tritate un pò grossolanamente…

pestomelanzane2
ho utilizzato questo bellissimo formato di pasta trafilata in bronzo della serie “gli speciali” della “Fabbrica della Pasta di Gragnano”
pestomelanzane3
“La Fabbrica della Pasta di Gragnano”
pestomelanzane4
“La Gnocca”

Ingredienti:

  • 600 g melanzane
  • 50 g noci
  • 50 g parmigiano
  • olio d’oliva qb
  • qualche foglia di basilico
  • sale & pepe qb

pestomelanzane9

Preparazione:

Lavate ed asciugate le melanzane, disponetele su una teglia rivestita di carta forno e fate cuocere a 200 gradi per una quarantina di minuti, meglio se modalità ventilata. Comunque regolatevi anche in base alla grandezza delle melanzane, in ogni caso devono risultare grinzose esternamente e la polpa interna deve essere cotta ed morbida. Trascorso il tempo necessario lasciatele intiepidire e poi tagliatele a metà, a questo punto dovrebbe essere molto facile prelevare con un cucchiaio tutta la polpa. Trasferite la polpa di melanzana in un colino e schiacciatela con una forchetta, in modo da eliminare tutta la loro acqua di vegetazione e quindi ottenere poi un pesto un poco più denso. Versate ora la polpa nel mixer assieme alle noci, al parmigiano e alle foglie di basilico, versate a filo l’olio ed iniziate a frullare. Se necessario aggiungete altro olio. Aggiustate di sale e pepe. Non dilungatevi troppo nel frullare così le noci rimarranno un poco più grossolane, in modo da contrastare con la cremosità delle melanzane. Intanto mettete a cuocere la pasta, scolatela leggermente al dente e conditela con abbondante pesto. Decorate con qualche fogliolina di basilico e qualche noce intera su ogni piatto. Provate a sostituire le foglie di basilico con quelle di menta ed otterrete un pesto ancora più fresco ed aromatico.

pestomelanzane1
cuocete le melanzane in forno per una quarantina di minuti…
pestomelanzane5
lascaitele intiepidire ed estraete la polpa…
pestomelanzane6
schiacciatele in un colino con una forchetta per eliminate tutta l’acqua…

Pesto di zucchine

pestozucchine9

…finalmente sta per arrivare l’estate  e ci possiamo sbizzarrire con la fantasia, condire la pasta con verdure sempre diverse, fresche di stagione, colorate, gustose, profumate… Utilizzarle crude ci permette di gustarle al meglio senza alterare con la cottura tutte le proprietà benefiche dei micronutrienti in esse contenute…Oggi direttamente dall’orto ho raccolto delle belle zucchine verdi, un ciuffo di menta per una nota fresca, che in queste giornate calde è proprio l’ideale e poi aggiungo le mandorle: ecco pronto un pesto gustoso, sano e veloce da preparare!!!!

pestozucchine1

pestozucchine2

Ingredienti:

  • 200 g pasta secca (meglio un formato medio/corto)
  • 2 zucchine fresche
  • 50 g mandorle
  • foglie di menta qb
  • 1 spicchio di aglio
  • olio d’oliva qb
  • sale & pepe qb
pestozucchine4
io ho utilizzato una pasta trafilata in bronzo de La Fabbrica della Pasta di Gragnano
pestozucchine5
‘e Puntiglius, un formato bellissimo di una pasta secca di qualità

pestozucchine8

Preparazione:

Lavate e tagliate le zucchine eliminando la parte centrale bianca se in eccesso rispetto alla buccia (questo anche per cercare di ottenere un pesto di un bel colore verde). Io preferisco utilizzare le zucchine a crudo, per il gusto ed anche la texture finale che risulta più “croccante”. Comunque se preferite potete scottare le zucchine in un pentolino con acqua salata per una decina di minuti, evitando però di cuocerle troppo altrimenti si perderà un poco in gusto e colore. Quando si tratta di preparare un pesto l’ideale sarebbe utilizzare il mortaio: provate e vi stupirete di quanto i sapori ed i profumi saranno più intensi!!! E’ naturale che per questioni di praticità e di tempo si utilizzi il mixer: in questo caso allora, utilizzate una velocità ridotta ed interrompete di tanto in tanto per cercare di evitare l’ossidazione degli ingredienti dovuta al surriscaldamento delle lame. Se utilizzate il mixer versatevi le zucchine, 1 spicchio di aglio, le mandorle, alcune foglie di menta e l’olio d’oliva: quanto basta per riuscire ad ottenere un pesto cremoso ed omogeneo. Regolate di sale & pepe. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela un poco al dente e conditela con il pesto di zucchine. Servite con un filo di olio a crudo.

pestozucchine6

pestozucchine7

pestozucchine10

pestozucchine11

Pesto di fave

…un pesto alternativo ma buonissimo, preparato con le fave di stagione, mandorle e pecorino, aromatizzato con qualche foglia di menta per renderlo ancora più fresco…a tutto “green” !!!! le fave sono legumi ricchi di proteine e fibre, poveri di grassi e ricchi di sali minerali.. un pieno di salute e vitamine!!! E’ importante consumarle in questo periodo, ora che si trovano fresche di stagione, a km 0…si tratta di un pesto molto gustoso che ben si adatta anche con la pasta integrale un poco più rustica, ma è buonissimo anche spalmato sul pane!!! provatelo!!! La frutta secca poi, in questo caso le mandorle, è ricchissima di nutrienti, acidi grassi essenziali, proteine vegetali, vitamina E, sali minerali e fitosteroli…insomma una miniera di sostanze nutritive benefiche!!! Senza contare il gusto ed il sapore che ben si sposa anche accostato come in questo caso ad un primo piatto!!! Ho scelto per questa ricetta le mandorle, che sono meno grasse delle noci ad esempio e che hanno un sapore più delicato, le ho utilizzate tritate all’interno del pesto e in scaglie come decorazione finale…

pestofave3

pestofave4

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 320 g spaghetti al farro
  • 1 kg di fave fresche
  • 40 g di pecorino già grattugiato
  • 40 g di mandorle
  • 1 spicchio di aglio
  •  foglie di menta qb
  • olio d’oliva qb
  • sale & pepe qb

Preparazione:

Prendete le fave e sgranatele dal bacello. Sbollentatele per almeno 5 minuti in abbondante acqua salata. Passatele velocemente sotto l’acqua corrente fredda e lasciatele un poco a scolare. Quando si tratta di preparare un pesto l’ideale sarebbe utilizzare il mortaio: provate e vi stupirete di quanto i sapori ed i profumi saranno più intensi!!! E’ naturale che per questioni di praticità e di tempo si utilizzi il mixer: in questo caso allora, utilizzate una velocità ridotta ed interrompete di tanto in tanto per cercare di evitare l’ossidazione degli ingredienti dovuta al surriscaldamento delle lame. Se utilizzate il mixer versatevi le fave (io ne mantengo una manciata da parte da aggiungere poi in ultimo sulla pasta assieme al pesto), le foglioline di menta già lavate (circa una decina), 1 spicchio di aglio, le mandorle ed a filo l’olio d’oliva in modo da ottenere la consistenza desiderata, azionate a velocità bassa ed intorrempetevi di tanto in tanto. Aggiungete anche il pecorino. Aggiustate di sale e pepe, anche se utilizzando il pecorino, un formaggio molto saporito, non è quasi necessaria l’aggiunta del sale. Amalgamate bene il tutto. Se utilizzate il mortaio armatevi di pazienza ed iniziate con il pestello lentamente a schiacciare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto cremoso. Cuocete gli spaghetti al farro in abbondante acqua salata. Scolateli e conditeli subito con il pesto. Aggiungete anche le fave che avete mantenuto intere. Servite gli spaghetti con un filo di olio a crudo.

pestofave4

pestofave5

pestofave6

pestofave8

Con questa ricetta partecipo al contest “Noci, nocciole & frutta secca” del blog “lastufaeconomica”

Settimo contest:” NOCI, NOCCIOLE & frutta secca “