Girandole lievitate con uvetta

IMG_20180224_155836

IMG_20180224_153543

IMG_20180224_153548

…queste alre girandole lievitate differiscono dalle precedenti per la forma e la farcitura: ho aggiunto l’ uvetta sultanina ed ho preparato le brioche a forma di “ghirlanda” mantenendo il buco al centro. Profumatissime e golose, sono perfette anche queste per iniziare la giornata con dolcezza, per la merenda dei più piccoli o semplicemente quando una piccola pausa dolce non può che migliorare la giornata…

IMG_20180224_155201
…con una colazione così, è già primavera, anche se fuori piove ed è freddissimo…

IMG_20180224_155236

IMG_20180224_155345

IMG_20180224_160158

Igredienti:

  • 250 g farina 00
  • 250 g farina manitoba
  • 220 ml latte
  • 50 g burro
  • 75 g zucchero
  • 25 g lievito di birra fresco
  • 1 uovo
  • 1 limone
  • 100 g uvetta sultanina
  • 100 g confettura
  • sale qb
  • zucchero in granella qb

IMG_20180224_160053

IMG_20180224_155307

IMG_20180224_155253

Preparazione:

Fate sciogliere il lievito nel latte che avrete leggermente intiepidito. Intanto in una ciotola capiente versate le farine, lo zucchero, l’ uovo, il latte in cui si è sciolto il lievito, il burro ammorbidito e la scorza di 1 limone grattugiata, ed infine un pizzico di sale. Impastate e lavorate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido, liscio ed omogeneo. Formate una palla , copritela con un canovaccio e lasciatela lievitare in un luogo tiepido per almeno 3 ore. Intanto mettete in ammollo l’ uvetta in una ciotola con dell’ acqua tiepida. Trascorso il tempo necessario per la prima lievitazione, riprendete l’ impasto e trasferitelo sul piano di lavoro che avrete leggermente infarinato. Stendetelo con il matterello in modo da ottenere un rettangolo di circa mezzo cm di spessore. Spalmate su metà della superficie un sottile strato di confettura. Sgocciolate e strizzate l’ uvetta. Cospargete sopra la confettura l’ uvetta. A questo punto ricoprite la metà in cui avete steso la confettura con l’ altra metà dell’ impasto, praticate una leggera pressione con le dita in modo da far aderire e compattare bene le 2 parti. Ora con un coltello affilato ricavatene tante strisce lunghe al massimo 10/12 cm, con una larghezza di circa 1 cm. Attorcigliate ogni striscia su se stessa a mo’ di elica e poi avvicinate i 2 lembi per formare un cerchio. Trasferite ogni girandola direttamente su di una teglia rivestita di carta forno, avendo cura di mantenere una certa distanza fra le brioche, perchè con la seconda lievitazione l’ impasto aumenterà nuovamente di volume.  Trasferite la teglia in forno, con la luce accesa, per almeno 1 altra ora . Trascorso il tempo necessario per la seconda lievitazione, tirate fuori dal forno la teglia. Spennellate la superficie di ogni girandola con poco latte e decorate cospargendo con della granella di zucchero. Intanto accendete il forno in modalità statica, a 180 gradi. Quando si sarà riscaldato rimettete dentro la teglia e cuocete per circa 15/20 minuti. Fate attenzione, il tempo è abbastanza indicativo e può variare di qualche minuto in base alle dimensioni delle brioche che avete ottenuto. In ogni modo quando la superficie avrà assunto un bel colore dorato, le girandole saranno cotte. Sfornate e gustatevi queste deliziose brioche lievitate.

IMG_20180224_133437
…arrotolate a mo’ di elica ogni striscia ed avvicinate i 2 lembi per formare un cerchio…
IMG_20180224_134241
…ecco le brioche pronte per la seconda lievitazione…
IMG_20180224_134251
…spennellate ogni girandola con poco latte e cospargete con granella di zucchero…
IMG_20180224_150216
…ecco le girandole pronte per essere infornate…
IMG_20180224_153531
…eccole pronte per essere gustate…

Girandole lievitate

IMG_20180227_171537

IMG_20180227_171841

…in un giorno gelido come questo, con la neve che cade ininterrotta cosa c’ è di meglio che accendere il forno e cucinare qualcosa di dolce & goloso, lo so ultimamente ricado spesso in qualche lievitato, ma non so resistere a quel profumo meraviglioso che poi mi invade la cucina. Oggi ho scelto di preparare delle morbide, soffici & leggere girandole: delle brioche profumatissime, dal sapore delicato con la nota fresca di agrumi: regalata dalla scorza di limone utilizzata nell’ impasto e dalla marmellata di arancia utilizzata come leggera farcia. Ideali per la colazione o  per una pausa dolce, se preferite per la merenda dei bambini potete optare per l’utilizzo di una confettura chiara come ad esempio quella di albicocche in sostituzione della marmellata di arancia…

IMG_20180227_171718

IMG_20180227_171725

Ingredienti:

  • 300 g farina manitoba
  • 300 g farina tipo 0
  • 120 g zucchero semolato
  • 230 g uova + 1 tuorlo
  • 80 g latte
  • 14 g lievito di birra fresco
  • 80 g burro
  • 2 cucchiaini di sciroppo di malto
  • 1 limone
  • marmellata di arancia qb
  • zucchero di canna qb

IMG_20180227_171625

IMG_20180227_171831

Preparazione:

Versate il latte in un pentolino e riscaldatelo leggermente fino a farlo intiepidire. Versate nel latte tiepido il lievito, il malto e lo zucchero semolato, mescolate bene il tutto in modo da fare sciogliere completamente tutti gli ingredienti. In una ciotola capiente setacciate entrambe le farine: fate una fontana al centro e versatevi il latte in cui avrete disciolto lievito zucchero e malto. Iniziate ad impastare e poi incorporate poco per volta tutte le uova. Continuate a lavorare l’ impasto, aggiungete anche la scorza di limone grattugiata e per ultimo incorporate anche il burro morbido a pomata, non del tutto sciolto. Una volta ottenuto un composto liscio elastico, trasferitelo su un piano di lavoro infarinato e continuate a lavorarlo con le mani per qualche minuto. A questo punto trasferite nuovamente l’ impasto nella ciotola, copritelo con la pellicola trasparente e lasciatelo lievitare fino al triplicare del suo volume (saranno necessarie almeno 2/3 ore, io per abitudine lo metto all’ interno del forno spento, solo con la luce accesa). Trascorso il tempo necessario per questa prima lievitazione, prendete l’ impasto trasferitelo sul piano di lavoro infarinato e stendetelo con il mattarello per ottenere un grande rettangolo dello spessore di mezzo cm circa. Stendete solo su una metà del rettangolo un velo di marmellata di arancia oppure di una confettura chiara a vostra preferenza. Ricoprite la metà in cui avete steso la marmellata con l’altra metà di pasta e praticate una leggera pressione con le mani per far aderire e compattare benne le 2 parti. Ora con un coltello affilato ricavatene tante strisce lunghe, con una larghezza di circa 1 cm. Attorcigliate su se stessa ogni striscia a mo’ di elica e poi dopo averla attorcigliata arrotolatela su se stessa a forma di chiocciola. Trasferite ogni girandola direttamente su una teglia rivestita di carta forno, avendo cura di disporle ben distanziate le une dalle altre, perchè con la seconda lievitazione dovranno arrivare al raddoppio circa del volume. Riponete le teglie quindi, nuovamente nel forno spento con la luce accesa e lasciatele lievitare fino al raddoppio, quasi del loro volume, in questo caso sarà n ecessaria circa 1 ora. Trascorsa questa seconda lievitazione, togliete la teglia dal forno ed intanto accendetelo a 180 gradi. Spennellate con pochissimo latte le girandole e cospargetele co dello zucchero di canna. Quando il forno sarà caldo, infornate e cuocete a 170 gradi per circa 15/20 minuti in modalità statica. I tempi di cottura sono abbastanza indicativi, perchè possono variare sicuramente in base ai forni ma anche in relazione alla grandezza delle girandole, comunque quando le brioche saranno dorate potete sfornarle e godere del meraviglioso profumo.

IMG_20180227_120616
…arrotolate ogni striscia su se stessa a mo’ di elica…
IMG_20180227_120628
…poi arrotolatela su se stessa per formare una chiocciola…

IMG_20180227_171530

IMG_20180227_171542

Brioche alla panna

IMG_20180221_174733

IMG_20180221_174842

…dei piccoli lievitati a forma di cornetto, come le classiche brioche, un impasto morbido e maneggevole grazie all’ utilizzo della panna, li potete confezionare anche con una forma sferica oppure farcire con crema al cioccolato o confettura di frutta: soffici e golose, con un delicato profumo di vaniglia, ideali a colazione o per la merenda dei più piccoli…

IMG_20180221_180440

IMG_20180221_180457

IMG_20180221_180504

Ingredienti:

  • 300 g farina tipo 0
  • 250 g farina manitoba
  • 250 ml panna fresca liquida
  • 100 g zucchero semolato
  • 2 uova
  • 10 g lievito di birra fresco
  • 1 bacca vaniglia
  • sale qb

IMG_20180221_180405

IMG_20180221_180300

Preparazione:

Versate la panna in un pentolino e riscaldatela sul fuoco per pochissimi minuti: si dovrà solo intiepidire, aggiungete i semi della bacca di vaniglia ed il lievito di birra. Mescolate fino a quando il lievito non si sarà sciolto completamente. In una ciotola capiente versate entrambe le farine, lo zucchero, le 2 uova ed un pizzico di sale. Iniziate ad impastare. Incorporate anche la panna in cui si è sciolto il lievito. Continuate ad impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, morbido e non appiccicoso. Formatene una palla e lasciatela riposare coperta da un canovaccio per circa 10 minuti. Trascorso il tempo necessario, prendete il vostro panetto di impasto e stendetelo con il matterello in modo da ottenere un rettangolo. Prendete i 2 lati più lunghi del rettangolo e ripiegateli verso l’ interno. A questo punto lasciatelo riposare e lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio del volume, saranno necessarie almeno 2 ore (io per praticità lo trasferisco in forno con la luce accesa).   Trascorso il tempo della prima lievitazione riprendete il panetto e posizionatelo sul piano di lavoro. Stendetelo con il matterello per riottenere un rettangolo. Ricavatene tanti triangoli con la base di circa 5 cm. Fate una piccola incisione con il coltello alla base di ogni triangolo, per allargare leggermente l’impasto e poi iniziate ad arrotolare ogni triangolo partendo proprio dalla base. Se volete preparare delle brioche farcite, versate 1 cucchaino scarso di confettura o crema di nocciole prima di iniziare ad arrotolare l’ impasto. Incurvate leggermente gli angoli di ogni brioche ottenuta in modo da formare la classica mezzaluna. A questo punto trasferite tutte le brioche direttamente su di una teglia rivestita di carta forno e lasciate lievitare nuovamente in forno per circa 40 minuti. Trascorso il tempo necessario per la seconda lievitazione, togliete la teglia ed accendete il forno a 200 gradi. Quando sarà caldo abbassate la temperatura a 180 gradi ed infornate le brioche: in modalità statica per 15/20 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare. Spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

IMG_20180221_141836
…formate un panetto e lasciatelo riposare per 10 minuti…
IMG_20180221_142000
…formate un rettangolo e ripiegate i 2 lati più lunghi verso l’interno, lasciate lievitare per 2 ore…
IMG_20180221_162312
…ricavate tanti rettangoli…
IMG_20180221_162531
…praticate un taglio alla base di ogni rettangolo e poi arrotolatelo su se stesso, dando poi l’incurvatura a mezza luna…
IMG_20180221_171823
…lasciate riposare per la seconda lievitazione e oi cuocete…

 

Girelle con uvetta & crema pasticcera

IMG_20171011_175343

…delle morbide e deliziose girelle di pasta lievitata farcite con uvetta & crema pasticcera: ideali per una dolce colazione oppure una golosa merenda. La scorza grattugiata del limone regala un profumo meraviglioso all’ impasto che in cottura sprigionerà un irresistibile profumo per tutta la cucina. Io ho scelto di prepararle con l’ uvetta sultanina, se non vi piace potete anche sostituirla con delle gocce di cioccolato fondente, per un risultato ancora più goloso…

IMG_20171011_174859

IMG_20171011_174853

IMG_20171011_175102

Ingredienti:

…per l’ impasto…

  • 500 g farina 00
  • 25 g lievito di birra fresco
  • 300 ml latte
  • 50 g burro
  • 70 g zucchero semolato
  • 7 g sale
  • 1 limone

…per la farcitura…

  • 250 g uva sultanina
  • 500 g crema pasticcera

(500 ml latte, 6 uova, 140 g zucchero, 45 g amido di mais, 1 limone)

IMG_20171011_175006

IMG_20171011_175016

IMG_20171011_175108

Preparazione:

Iniziate dall’ impasto: riscaldate il latte, sarà sufficiente farlo intiepidire. In una ciotola mettete a sciogliere il lievito di birra fresco e versate metà del latte tiepido, aggiungete 2 cucchiai di zucchero e mescolate fino a quando tutto il lievito non sarà sciolto. In un’ altra ciotola mettete il rimanente zucchero, versate l’ altra metà del latte tiepido, mescolate ed aggiungete anche il burro fuso, il sale e la scorza del limone grattugiata. Versate la farina setacciata in una ciotola capiente, fate una fontana al centro e versatevi il latte in cui avete sciolto il lievito. Iniziate ad impastare. Versate anche l’ altro latte in cui avete già mescolato i restanti ingredienti, continuate a lavorare con le mani. Quando avrete ottenuto un impasto più elastico ed omogeneo trasferitevi su di un piano di lavoro e continuate ad impastare per circa 10 minuti. A questo punto formate una palla e riponetela nuovamente nella ciotola, coprite con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per almeno 2 ore. Trascorso il tempo necessario l’ impasto sarà raddoppiato di volume.

Nel frattempo potete mettere a bagno l’ uvetta sultanina in una ciotola con acqua e preparare la crema pasticcera. Versate il latte in una casseruola preferibilmente di acciaio con una stecca di vaniglia incisa per la sua lunghezza e mettete sul fuoco. Intanto lavorate in una ciotola lo zucchero semolato con i 6 tuorli d’uovo, quando avrete ottenuto un composto spumoso incorporate l’amido di mais ma non rimescolate troppo. Appena il latte avrà raggiunto il bollore eliminate la bacca di vaniglia. Ora dovete amalgamare il latte con il composto di zucchero uova ed amido. Per evitare che il latte bollente cuocia l’uovo io verso a filo un solo mestolo per volta di latte nella ciotola con lo zucchero e le uova ed inizio a mescolare. Poi ritrasferite nella casseruola e riportate sul fuoco a fiamma dolce. Continuate a mescolare con la frusta cercando di arrivare in ogni angolo della casseruola per evitare che si attacchi sul fondo. Fate molta attenzione a questi ultimi passaggi, perchè facilmente potrebbe impazzire la crema e si potrebbero formare dei grumi. Una volta raggiunta la densità ottimale, togliete dal fuoco e continuate a mescolare ancora per qualche istante. Lasciate raffreddare.

Quando l’ impasto sarà lievitato, dividetelo a metà e stendetelo con il mattarello sopra a 2 fogli di carta forno, formate quindi 2 rettangoli con uno spessore di circa 5 mm. Versate sopra i 2 rettangoli la crema pasticcera e stendetela fino a ricoprire in maniera omogenea tutta la superficie di entrambi i rettangoli. Cospargete con l’ uvetta già strizzata. Partite dal lato più lungo di ogni rettangolo ed iniziate ad arrotolare fino ad ottenere un rotolo, anzi 2 in totale. Lasciate nuovamente lievitare. Quando entrambi i rotolo saranno raddoppiati di volume (dopo circa 1 ora) tagliateli a fette. Ogni fetta dovrà avere uno spessore di circa 2,5 mm. Cercate di utilizzare un coltello molto affilato, poichè l’ impasto gonfio e lievitato tenderà ad appiattirsi e perdere la forma rotonda con il taglio. Trasferite ogni girella in una teglia rivestita di carta forno, posizionate tutte le girelle con un lato del taglio rivolto verso l’ alto. Lasciate nuovamente lievitare,questa volta sarà sufficiente una mezz’ oretta. Quando l’ impasto delle girelle sarà nuovamente bello gonfio infornate la teglia, in modalità statica, a 180 gradi, in forno già caldo per circa 15 minuti. Sfornate quando le girelle avranno assunto un bel colore dorato, lasciate raffreddare e gustatele cosparse con lo zucchero a velo. Oppure se preferite, prima di infornare cospargete con della granella di zucchero.

IMG_20171011_142701
…formate un rettangolo con l’ impasto, stendetevi su tutta la superficie la crema, cospargete con l’uvetta e poi iniziate ad arrotolare dal lato più lungo…
IMG_20171011_160903
…lasciate lievitare il rotolo….
IMG_20171011_164647
…tagliate a fette ogni rotolo, trasferite le girelle su una teglia e lasciate lievitare un ultima volta…

Biscotti con gocce di cioccolato

IMG_20170920_175500

IMG_20170920_175519

…i biscotti con le gocce di cioccolato sono dei frollini golosi, perfetti per essere inzuppati nel latte a colazione, piacciono sia ai più grandi che ai più piccoli!!! Profumati e fragranti, con la tipica forma di goccia…

IMG_20170920_175355

Ingredienti:

  • 500 g farina
  • 200 g zucchero di canna
  • 180 g burro
  • 2 uova
  • 100 g gocce cioccolato fondente
  • 3 g bicarbonato
  • un pizzico di sale

IMG_20170920_175406

IMG_20170920_175509

Preparazione:

In una planetaria oppure una ciotola, mettete il burro (che deve essere un poco ammorbidito, potete tirarlo fuori dal frigorifero una mezz’ora prima), lo zucchero ed un pizzico di sale. Azionate la planetaria con la frusta oppure utilizzate il frullatore e mescolate fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo. A questo punto incorporate le 2 uova intere e continuate a mescolare. Se utilizzate la planetaria, dopo aver amalgamato anche le uova la composto sostituite la frusta con il gancio a foglia ed iniziate a versare anche la farina già setacciata. In ultimo incorporate anche il bicarbonato e poi le gocce di cioccolato. Formate un panetto con l’impasto ed avvolgetelo con della pellicola trasparente, trasferitelo in frigorifero per circa una mezz’ora. Trascorso il tempo necessario, prendete il panetto e divitetelo in pezzi più piccoli, da cui a loro volta ne dovrete ricavare tante palline della grandezza circa di una noce. Lavorate ogni pallina fra le mani per dare una forma sferica, poi schiacciatele ed appiattitele e con le dita cercate di conferire la classica forma a goccia: quindi più stretta verso l’alto e più larga in fondo. Trasferite tutti i biscotti su di una teglia rivestita di carta forno. Riponete nuovamente in frigorifero per un altra mezz’oretta: in questo modo avrete più probabilità che i biscotti mantengano la forma che gli avete conferito. Poi procedete con la cottura: infornate in modalità statica, a 180 gradi, per circa 15 minuti in forno già caldo. Non appena i biscotti avranno assunto un bel colore dorato sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

Con questa dose potrete preparare un 40/50 pezzi, una volta cotti potete tranquillamente conservarli anche per 4/5 giorni se conservati in una scatolina di latta chiusa. Oppure potete anche congelare metà dell’impasto in freezer ed utilizzarlo in seguito.

IMG_20170920_175414

Pangoccioli

IMG_20170910_164834

IMG_20170910_164933

…sta per ricominciare la scuola e quale occasione migliore per iniziare con una merenda fatta in casa, senza conservanti e additivi alimentari, golosi e fragranti: i pangoccioli!!! Deliziosi perchè non troppo dolci, buoni come merenda ma anche inzuppati nel latte a colazione. Ecco la ricetta…

IMG_20170910_165207

IMG_20170910_165154

IMG_20170910_164907

Ingredienti:

  • 600 g farina
  • 100 ml acqua
  • 150 ml latte
  • 125 g zucchero
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 uovo
  • 15 g lievito di birra fresco
  • 60 g olio di semi
  • 100 g gocce cioccolato fondente

IMG_20170910_164925

IMG_20170910_165027

Preparazione:

In una ciotola versate 100 ml di acqua tiepida, versate 15 g di lievito di birra fresco sbriciolato ed iniziate a stemperare. Aggiungete anche un cucchiaino di miele e 100 g di farina, continuate a mescolare. Una volta sciolto tutto il lievito lasciate riposare per 15 minuti in modo da farlo attivare. Trascorso il tempo necessario aggiungete 150 ml di latte tiepido, mescolate poi aggiungete a filo l’olio di semi, lo zucchero, 1 uovo sbattuto, continuate a mescolare ed infine incorporate poco alla volta la farina rimanente. Ora non rimane che aggiungere le gocce di cioccolato fondente. Trasferite sul piano di lavoro ed impastate con le mani fino a quando il composto non diventerà liscio ed omogeneo. Ritrasferite l’impasto nella ciotola, fatene una palla e con un coltello incidete la sua superficie a mo’ di una croce. Coprite con la pellicola ed anche un canovaccio, lasciate lievitare per almeno 2 ore.

IMG_20170910_112146

Trascorso il tempo necessario l’impasto sarà raddoppiato di volume. Trasferitelo nuovamente sul piano di lavoro, impastatelo brevemente ed iniziate a ricavarne tante palline. Sistemate ogni pallina su di una teglia rivestita di carta forno. Mi raccomando, non mettele troppo vicine le une alle altre perchè poi in cottura un poco cresceranno. Coprite la teglia con la pellicola e lasciate riposare per una seconda lievitazione: questa volta però più breve, saranno sufficienti 30 minuti.

Una volta trascorso anche il tempo della seconda lievitazione infornate, a 180 gradi per circa 20/25 minuti in modalità statica in forno già caldo. Appena assumeranno un bel colore dorato sfornate i vostri pangoccioli. Lasciate raffreddare.

IMG_20170910_165044

Plumcake di ciliegie & ricotta

plumc6

plumc7

plumc5

…morbidissimo & goloso, un plumcake leggero, con tanta ricotta & ciliegie mature!!!! Perfetto a colazione, si mantiene anche per diversi giorni morbido e soffice, piace anche ai più picoli: provate a merenda con del gelato alla vaniglia!!! Una bontà!!!!

plumc9

plumc8

Ingredienti: (per uno stampo da plumcake di 20/22 cm)

  • 200 g ciliegie mature
  • 190 g farina
  • 190 g ricotta
  • 150 g zucchero di canna
  • 2 uova
  • 1 limone
  • poco più di mezza bustina di lievito
  • granella di zucchero qb
  • mandorle a scaglie qb

plumc3

Preparazione:

In una ciotola montate le 2 uova intere con lo zucchero di canna fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Incorporate poco alla volta la farina ed il lievito già setacciati. Continuate a mescolare ed aggiungete anche la scorza di un limone. In ultimo unite anche la ricotta, amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Lavate le ciliegie, tamponatele con un canovaccio per eliminare tutta l’acqua, denocciolatele ed incorporatele delicatamente al composto, per cercare di non smontarlo. Versate il tutto in uno stampo rettangolare da plumcake che avrete precedentemente imburrato.  Decorate con granella di zucchero e mandorle a scaglie. Infornate e cuocete in modalità statica per circa 40/45 minuti a 180 gradi in forno già caldo. Sfornate e lascite raffreddare prima di togliere il plumcake dallo stampo.

plumc1

plumc2

Torta di albicocche & yogurt

albicoccatorta2

…inizio estate: già tempo di albicocche, forse il mio frutto preferito da bambina, profumate, vellutate, dolci & gustose, perchè non utilizzarle anche per preparare una soffice torta con lo yogurt: perfetta a colazione e ideale come merenda anche dei più piccoli…

albicocchetorta5

albicocchetorta3

albicoccatorta4

Ingredienti:

  • 600 g albicocche
  • 330 g farina
  • 200 g zucchero
  • 180 g burro
  • 300 g yogurt bianco
  • 4 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
albicocchetorta1
albicocche & yogurt

albicoccatorta5

albicoccatorta6

Preparazione:

Prendete le albicocche, scegliete le più dolci e mature, ma con la polpa ancora soda. Lavatele, tagliatele a pezzetti, ricordatevi però di tenerne da parte 4/5 intere che vi serviranno per la decorazione finale. In planetaria o in una ciotola versate il burro ammorbidito, lo zucchero ed iniziate a montare a media velocità. Quando avrete ottenuto un composto spumoso ed omogeneo aggiungete anche lo yogurt poco alla volta. Poi aggiungete anche le uova: 3 intere più 1 tuorlo, anche in questo caso poco per volta. Fate incorporare all’impasto tutti gli ingredienti. Infine aggiungete anche la farina setacciata, mescolata insieme al lievito, avendo cura però di amalgamarla delicatamente con una spatola per evitare di smontare tutto il composto. Aggiungete anche 1 pizzico di sale. Non vi rimane che incorporare anche i pezzetti di albicocca. Imburrate una teglia rotonda di circa 24 cm di diametro. Versate nella teglia il composto. Con la spatola cercate di livellare la superficie. Prendete le albicocche intere che avete mantenuto da parte, tagliatele a fette, eliminate il nocciolo e sistematele sulla superficie della torta con la parte interna verso il basso. Infornate in modalità statica, in forno già caldo a 180 gradi per circa 1 h. Prima di sfornare fate la prova con lo stecchino. Sfornate e lasciate raffreddare prima di togliere la torta dallo stampo. Servite spolverizzata di abbondante zucchero a velo.

albicocchetorta2
decorate con le albicocche a fette ed infornate…
albicocchetorta4
una spolverata di zucchero a velo….

Cestini di pasta frolla con i frutti rossi

ogni stagione è scandita da piccoli rituali…

uno di questi è rappresentato dalla raccolta dei gelsi: a fine maggio/inizio giugno di ogni anno, io e le mie bambine ci ritroviamo sotto ai grandi alberi di gelso a scrutare fra i rami i frutti più maturi e dolci, la cosa più divertente poi è guardare le nostre mani macchiate di succo…e grasse risate risuonano nell’aria quando ci accorgiamo che il cestino ci sembra sempre mezzo vuoto perchè va a finire che quasi tutti i frutti finiscono immancabilmente in bocca…

cestinifruttirossi6

cestinifruttirossi3

cestinifruttirossi7

cestinifruttirossi4

cestinifruttirossi5

Ingredienti:

….per la frolla….

  • 250 g farina
  • 125 g burro
  • 100 g zucchero a velo
  • 2 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

….per la farcitura….

  • 250 ml latte
  • 70 g zucchero semolato
  • 23 g amido di mais
  • 3 tuorli d’uovo
  • 1 bacello di vaniglia

…per la decorazione…

  • 500 g di frutti rossi (lamponi, fragoline, fragole, ciliege, more, mirtilli, gelsi, ribes)
  • gelatina alimentare qb
gelsi1
il gelso è una pianta appartenente alla famiglia delle Moracee, originaria della Cina, già nota ai Romani che lo sfruttavano per la coltivazione del baco da seta…
gelsi2
i gelsi sono frutti molto succosi, di colore bianco o nero/violaceo a seconda della varietà, con un saapore delicato e zuccherino…

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata di mezzo limone ed un pizzico di sale. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario per non riscaldare troppo con le mani l’impasto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare almeno per mezz’ ora in frigorifero.

Intanto che la frolla si indurisce un pò , preparate la crema pasticcera. Versate il latte in una casseruola preferibilmente di acciaio con una stecca di vaniglia incisa per la sua lunghezza e mettete sul fuoco. Intanto lavorate in una ciotola lo zucchero semolato con i 3 tuorli d’uovo, quando avrete ottenuto un composto spumoso incorporate l’amido di mais ma non rimescolate troppo. Appena il latte avrà raggiunto il bollore eliminate la bacca di vaniglia. Ora dovete amalgamare il latte con il composto di zucchero uova ed amido. Per evitare che il latte bollente cuocia l’uovo io verso a filo un solo mestolo per volta di latte nella ciotola con lo zucchero e le uova ed inizio a mescolare. Poi ritrasferite nella casseruola e riportate sul fuoco a fiamma dolce. Continuate a mescolare con la frusta cercando di arrivare in ogni angolo della casseruola per evitare che si attacchi sul fondo. Fate molta attenzione a questi ultimi passaggi, perchè facilmente potrebbe impazzire la crema e si potrebbero formare dei grumi. Una volta raggiunta la densità ottimale, togliete dal fuoco e continuate a mescolare ancora per qualche istante. Lasciate raffreddare.

Trascorso il tempo necessario prendete la frolla dal frigorifero e stendetela con il materello.  Rivestite con la frolla gli stampini che avrete precedentemente spennellato con un velo di burro e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Ricoprite la superficie dei cestini con dei piccoli  fogli di carta forno e disponete sopra dei pesi: io utilizzo dei fagioli secchi. Infornate in forno già caldo, in modalità statica a 180 gradi per circa 15 minuti, al termine dei quali potrete eliminare la carta forno con i fagioli e terminare la cottura dei cestini per altri 5/10 minuti. Modulate i tempi di permanenza in forno in base alla grndezza degli stampini che utilizzate, naturalmente più saranno piccoli, più diminuirà il tempo necessario per la cottura. Non appena la frolla avrà assunto un bel colore dorato, sfornate e lasciate raffreddare.

Nel frattempo lavate delicatamente i frutti rossi e poi stendeteli su di un canovaccio in modo da eliminare tutta l’acqua in eccesso. Se utilizzate anche le ciliege ricordatevi di eliminare i noccioli. Intanto preparate anche la gelatina, io utilizzo le bustine che si trovano comunemente al supermercato: sciolgo 1 bustina in 250 ml di acqua ed aggiungo la quantità di zucchero riportata nella confezione,trasferisco in un pentolino e porto ad ebollizione. Lascio sul fuoco qualche minuto, in modo che si sciolga bene il tutto.

Mentre si raffredda un poco la gelatina, farcite i cestini con la crema pasticcera, livellate bene con una spatola la superficie ed iniziate a decorare con i frutti rossi. In ultimo versate la gelatina sopra. Riponete i cestini in frigorifero prima di servirli.

cestinifruttirossi1

Crostatine con confettura di fragole & menta

crostatinefragole4

crostatinefragole6

…delle irresistibili crostatine di pasta frolla con una fresca confettura di fragole e menta, colorate & profumate, fanno venire voglia di mangiarle solo a guardarle…

…io e le mie bambine ci divertiamo a prepararle insieme in occasione delle merende al parco con le amichette: golose e genuine, fatte in casa senza conservanti, solo ingredienti freschi…

crostatinefragole3

Ingredienti: (per 6/8 crostatine)

per la pasta frolla ….

  • 250 g farina
  • 125 g burro
  • 100 g zuccchero a velo
  • 2 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

… per la farcitura …

  • 250 g confettura di fragole & menta

fragole4

fragole6

 

crostatinefragole2

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo ed un pizzico di sale, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata di mezzo limone. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario, per non riscaldare troppo con le mani la pasta. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare qualche ora in frigorifero (se preparate la pasta frolla il giorno prima, il risultato sarà ancora più soddisfacente). Trascorso il tempo necessario prendete la frolla e stendetela con uno spessore di circa mezzo cm, ricavatene dei piccoli cerchi per foderare gli stampini già imburrati.  Mantenete almeno un terzo della pasta frolla per la decorazione classica a griglia delle crostatine.  Stendete la confettura di fragole & menta sulle crostatine. Per la decorazione utilizzate la  griglia apposita oppure stendete la frolla rimasta e ricavatene tante listarelle sottili che poi incrocerete sopra le crostatine. Ora sono pronte per essere infornate. Cuocete in forno già caldo a 180 gradi per 15/20 minuti. Lasciate raffreddare su una griglia.

crostatinefragole1

crostatinefragole8
…come dice la mia Elena: “sembra il cestino di Cappuccetto Rosso!”
crostatinefragole9
una bella idea anche per una merenda al parco con i bambini oppure un pic nic….

Confettura di fragole & menta