Brutti ma Buoni

IMG_20171104_145259

IMG_20171104_145413

IMG_20171104_145536

i brutti ma buoni sono dei biscotti secchi che come dice il nome sono forse non troppo belli da vedere, o perlomeno non particolari o di aspetto ricercato ma sono comunque gustosi ed appetibili per la croccantezza, il sapore rustico ma allo stesso tempo delizioso. Sostanzialmente si tratta di biscotti il cui ingrediente predominante è rappresentato dalle nocciole, sia intere che tritate. Ecco una ricettina facile e veloce per preparare questi simpatici e golosi dolcetti….

IMG_20171104_145431

IMG_20171104_145504

Ingredienti:

  • 600 g nocciole
  • 85 g albumi
  • 70 g zucchero semolato
  • 275 g zucchero a velo
  • 15 g miele

IMG_20171104_145607

IMG_20171104_145832

Preparazione:

Iniziate con le nocciole, per praticità potete acquistare le nocciole già spellate così potete guadagnare tempo, altrimenti se avete le nocciole con la buccia il primo passaggio sarà quello di spellarle: passatele in forno caldo per qualche minuto e poi strofinatele fra le dita per eliminare tutte le pellicine. Intanto in un pentolino mettete sul fuoco un pò di acqua: circa 70 ml, e scioglietevi lo zucchero semolato ed il miele. Lasciate raffreddare. Nel mixer tritate la metà delle nocciole, quindi 300 g. Montate gli albumi a neve, quando saranno ben sodi iniziate ad incorporare lentamente lo sciroppo di zucchero e miele. Continuate a montare tutto il composto per altri 10 minuti. A questo punto incorporate anche lo zucchero a velo e continuate a montare per 5 minuti. Infine non vi resta che incorporare anche le nocciole: metà intere e metà tritate. Amalgamate bene il tutto, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto con movimenti delicati per cercare di non smontare il composto. Ora non vi manca che formare i biscotti disponendoli direttamente su una teglia rivestita di carta forno. Potete decidere di formare i biscotti con l’aiuto di un cucchiaino, prelevando direttamente dalla ciotola il composto e adagiandolo direttamente sulla carta forno, anche se le forme non saranno perfette e tutte uguali non c’è problema perchè state comunque preparando dei biscotti brutti ma buoni. Oppure potete utilizzare una sac a pochè monouso, naturalmente facendo un taglio abbastanza largo al vertice perchè nel composto ricordatevi che ci sono anche le nocciole intere. In ogni caso abbiate comunque cura di mantenere abbastanza spazio fra un biscotto e l’altro perchè in cottura tenderanno a gonfiarsi e ad aumentare di volume. Infornate in forno già caldo a 160 gradi per 12/14 minuti, finchè non avranno assunto un bel colore più carico. Sfornate e trasferite su una superficie fredda. Lasciate raffreddare e poi servite. Potete conservare i biscotti in una scatola di latta o comunque in un contenitore ben chiuso ed asciutto anche per svariati giorni.

IMG_20171104_145650

IMG_20171104_145737

IMG_20171104_145658

IMG_20171104_145250

Fave dei morti

IMG_20171015_092851

IMG_20171015_092845

…le fave dei morti sono dei biscotti alla mandorla che si preparano generalmente ad inizio novembre in occasione della celebrazione dei defunti, anticamente, forse retaggio di un’ offerta rituale, era una consuetudine in questo periodo dell’ anno, prepararle per poi offrirle ai parenti che facevano visita per la ricorrenza della celebrazione dei morti. Si tratta di biscotti croccanti essendo poveri di grassi ed aromatizzati con i semi di finocchietto, si usa prepararli anche di colori assortiti (è necessario dividere l’impasto in parti uguali ed aggiungre in una parte del cacao per ottenere un colore marrone, dell’ alchermes per ottenere un colore rosato, la cannella per ottenere beige, in commercio attualmente si trovano anche di colore verde). Dagli appunti del ricettario della nonna: si tritano insieme tutti gli ingredienti: mandorle, pinoli e qualche gheriglio di pesca fino a ridurli in fine granella, si uniscono le uova lo zucchero, la farina ed un poco di ammoniaca per dolci. Con 2 cucchiaini si formano i biscotti di forma ovale o rotonda della grandezza di una noce. Si imbiancano con una spolverata di zucchero a velo. Si infornano a 150 gradi per una ventina di minuti. Per chi gradisce si possono aromatizzare aggiungendo all’impasto anche qualche cucchiaio di liquore alla mandorla amara. Purtroppo non essendo segnalate le quantità non vi posso riproporre la ricetta originale, in verità ne esistono moltissime in base alle tradizioni ed alle abitudini famigliari, alle zone di appartenenza che variano di paese in paese. Di seguito vi propongo un buon compromesso fra tradizione e semplicità nella preparazione…

IMG_20171015_092205

IMG_20171015_092136

IMG_20171015_092337

Ingredienti:

  • 300 g farina
  • 150 g zucchero semolato
  • 150 g mandorle sgusciate
  • 50 g burro
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino semi di finocchietto
  • 1 cucchiaio cacao in polvere (per i biscotti marrone scuro)
  • 1 cucchiaio alchermes (per i biscotti rosa)
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere (per i biscotti beige)
  • 1 cucchiaino colorante alimentare verde (per i biscotti verdi)

IMG_20171015_091831

IMG_20171015_092802

Preparazione:

Tostate le mandorle in una padella antiaderente avendo cura di non farle bruciare. Fatele raffreddare e poi tritatele finemente nel mixer. In una ciotola capiente amalgamatele con zucchero e farina, fate una fontana ed al centro metteteci il burro un pò ammorbidito e le uova. Impastate e continuate a lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo e relativamente morbido. Se volete preparare le fave di diversi colori è il momento di dividere l’impasto ed aggiungere ad ogni parte il cucchiaio di “colorante”: cacao, alchermes, cannella. E’ a discrezione vostra la scelta di utilizzare anche il colorante alimentare, in alternativa potete utilizzare i pistacchi in polvere, non ottenendo però come risultato un bel verde brillante. Stendete gli impasti con un altezza di circa 5 mm e ricavate, utilizzando un coppapasta o semplicemente un bicchiere tanti cerchi. Se l’impasto non vi risulta troppo duro potete anche utilizzare la sac a poche con un beccuccio largo. Trasferite i biscotti in una teglia che avrete già rivestito con la carta forno. Infornate e cuocete in forno già caldo a 180 gradi per non più di 20 minuti. Mi raccomando, controllate spesso, verso fine cottura che le fave non si brucino.

IMG_20171015_092826

IMG_20171015_092438

IMG_20171015_092510

Biscotti di Halloween

IMG_20171027_115000

IMG_20171027_115038

…dei mostruosi ma simpatici biscotti perfetti per dolcetto scherzetto…

una semplice frolla che potete decidere di farcire con la confettura che preferite oppure la crema di cioccolato, dei golosi biscotti che sicuramente si divertiranno anche i più piccoli a preparare: dalle loro mani anche le imperfezioni risulteranno bellissime e renderanno ancora più speciali e particolari i biscotti, perchè come mi ha spiegato la mia piccola ma saggia Elena, ogni pezzo in questo modo sarà unico e con un’ espressione diversa dagli altri!!!!

IMG_20171027_115007

Ingredienti:

  • 350 g farina
  • 120 g zucchero semolato
  • 120 g burro
  • 2 uova
  • 300 g confettura oppure crema al cioccolato
  • zucchero a velo qb

IMG_20171027_115046

IMG_20171027_115103

Preparazione:

In una ciotola lavorate la farina con il burro ancora freddo, come per preparare una frolla per la crostata, fino ad ottenere un composto simil sabbioso. Aggiungete poi le 2 uova e lo zucchero. Mescolate e continuate a lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formate un panetto ed avvolgetelo nella pellicola trasparente. Trasferite in frigorifero per almeno mezz’ ora. Trascorso il tempo necessario prendete l’ impasto e stendetelo con il mattarello per ottenere una sfoglia con uno spessore di poco meno di mezzo cm. Ricavatene tanti dischi con un coppapasta, oppure più semplicemente con il bordo di un bicchiere. Trasferiteli tutti su una teglia rivestita di carta forno. Sulla metà dei dischi ricavate 2 occhi con la punta capovolta del beccuccio di una sac a poche o più semplicemente con il tappo di un pennarello (naturalmente dopo averlo accuratamente lavato ed asciugato). Potete anche utilizzare altre forme per biscotti, in questo periodo in commercio si trovano senza difficoltà moltissimi stampi a tema Halloween. Cuocete in forno, già riscaldato, in modalità statica per 10/15 minuti. Verso fine cottura controllate spesso: non appena vedrete la frolla assumere un bel colore dorato sfornate e trasferite su un’ altra superficie per evitare che rimanendo sulla teglia continuino a cuocersi. Una volta raffreddati sui dischi interi spalmate uno strato di confettura, per una versione ancora più golosa potete optare per una crema al cioccolato. Ora non vi rimane che adagiare sopra ai dischi con la confettura quelli che hanno gli occhi. Ecco pronti dei bellissimi e mostruosi biscotti. Spolverizzante con lo zucchero a velo. Con un pò di fantasia vi potrete sbizzarrire e preparare anche biscotti con espressioni simpatiche o terrificanti.

IMG_20171027_105209
ricavate tanti tondi di pasta frolla…
IMG_20171027_110719
…decorate ricavando occhi e bocca solo a metà dei tondi …

IMG_20171027_110313

IMG_20171027_111056
…decorate e ricavando gli occhi e la bocca solo a metà delle zucche…

Roccocò

…i Roccocò sono dei biscotti tipici della tradizione natalizia partenopea, hanno la caratteristica forma di ciambelline schiacciate, dalla consistenza abbastanza dura, non mancano mai in una tavola napoletana durante il periodo delle feste….ma oramai si trovano in vendita in ogni periodo dell’anno: croccanti e profumati, con un impasto impreziosito dalle mandorle, dalla scorza d’arancia e dal “pisto” che non è altro che un misto di spezie….

rococo2

rococo3

Ingredienti:

  • 500 g farina
  • 200 g zucchero semolato
  • 350 g mandorle
  • 1 uovo
  • 100 g miele
  • 1 arancia biologica (la scorza)
  • 5 g ammoniaca in polvere per dolci
  • 20 g spezie in polvere: cannella, chiodi di garofano, anice stellato, noce moscata
  • un pizzico di sale
  • 125 ml acqua

Preparazione:

Tostate velocemente in forno, su una teglia rivestita di carta forno le mandorle facendo attenzione che non si brucino. Mantenetene da parte un quarto circa che serviranno per la decorazione finale e le altre riducetele in granella abbastanza fine con il mixer. In planetaria oppure in una ciotola iniziate a lavorare la farina setacciata con lo zucchero, il miele, la granella di mandorle, l’ammoniaca, le spezie in polvere, la scorza grattugiata di un’arancia ed un pizzico di sale. Aggiungete a filo l’acqua e continuate ad impastare fino a quando non otterrete un composto liscio ed omogeneo e sicuramente anche abbastanza duro. Ora dividete l’impasto in tante parti ed iniziate a formare dei salsicciotti lunghi e stretti che poi chiuderete per formare una sorta di ciambellina. Approssimativamente con un diametro di circa 10 cm. Rivestite una teglia con della carta forno e trasferitevi sopra tutti i roccocò. Con le mandorle tostate intere rimaste, decorate i biscotti, inserendole delicatamente nell’impasto sopra la superficie. In ultimo spennellate tutti i roccocò con un tuorlo sbattuto. Infornate e cuocete in forno statico a 180 gradi per 15/20 minuti. Sfornateli e lasciateli raffreddare. Questi come molti altri, sono dei biscotti che sicuramente il giorno seguente la preparazione sono ancora più buoni.