Focacce d’ Autunno

IMG_20170904_175047
…uva & rosmarino…
IMG_20170904_175525
…fichi & pancetta…
IMG_20170904_175814
…susine & speck…

IMG_20170904_180726

…se partiamo da una ricetta base, semplice e veloce per preparare una focaccia fatta in casa, gustosa da mangiare al posto del pane oppure per una merenda, uno spuntino fuori casa o perchè no anche in occasione di un aperitivo o una cena speciale, perchè non arricchirla con originalità ed utilizzare prodotti di stagione?? ecco alcune idee per preparare gustose e golose focacce autunnali che ho farcito utilizzando appunto ingredienti di stagione come uva, susine e fichi, li ho accostati ad altri più salati per un risultato sorprendente e piacevole…

IMG_20170904_180611

IMG_20170904_175152

IMG_20170904_175533

IMG_20170904_175821

Ingredienti:

…per le focacce….

  • 250 g farina manitoba
  • 250 g farina 00
  • 400 ml acqua
  • 25 g lievito di birra
  • 6 g zucchero semolato
  • 50 g olio d’oliva
  • 1 cucchiaio sale

…per il condimento…

  • 100 g uva nera matura
  • rosmarino fresco qb
  • 100 g susine
  • 50 g speck
  • 100 g fichi maturi
  • 50 g pancetta
  • sale grosso qb
IMG_20170904_175954
colori, sapori & profumi d’autunno: fichi, susine, uva

IMG_20170904_180636

Preparazione:

In una ciotola versate 400 ml di acqua, meglio se tiepida per facilitare lo scioglimento del lievito di birra. Aggiungete quindi il lievito: io utilizzo quello solido in panettini, lo sbriciolo leggermente e lo verso nell’acqua tiepida. Mescolate ed una volta sciolto tutto il lievito versate anche 1 cucchiaio di zucchero ed a filo l’olio d’oliva. A questo punto iniziate ad incorporare anche le farine, già setacciate, poco per volta. Continuate sempre a mescolare. Una volta finito con le farine non vi resta che aggiungere anche il cucchiaio di sale. Lavorate ancora un poco fino ad ottenere un impasto appiccicoso ed elastico. Mantenetelo nella ciotola e copritelo con la pellicola trasparente, lasciatelo a lievitare per un paio d’ore. Trascorso il tempo necessario vedrete che l’impasto sarà perlomeno raddoppiato di volume. A questo punto lo potrete stendere sulle teglie per la seconda lievitazione. Ungete con un pò di olio le teglie che volete utilizzare, ungetevi anche le dita perchè così sarà più facile anche maneggiare l’impasto. Io ho utilizzato delle teglie tonde, ma senza problemi potrete preparare le focacce con una forma rettangolare o quadrata. Dividete l’impasto in diversi panetti e stendetelo con le mani fino a ricoprire l’intera superficie di ogni teglia. Lasciate riposare per altri 30 minuti per la seconda lievitazione. Trascorsa mezz’ora, farcite la superficie di ogni focaccia con gli ingredienti che preferite: io ho utilizzato chicchi di uva nera matura e rosmarino per una focaccia, in un’altra ho utilizzato fichi maturi tagliati a spicchi e fette di pancetta e nell’ultima susine tagliate a spicchi e fette di speck. Naturalmente ho cosparso la superficie con un pò di sale grosso: io utilizzo quello rosa di Cervia, piacevolissimo al gusto per la sua delicatezza, e un filo di olio d’oliva. Infornate, e cuocete in modalità statica a 200/220 gradi per circa 20 minuti in forno preriscaldato. Controllate spesso versofine cottura e sfornate non appena vedrete diventare dorati i bordi. Servite le focacce appena sfornate oppure preparatele in anticipo e tagliatele aspicchi o quadratini perchè sono buone anche fredde.

IMG_20170904_180556

IMG_20170904_175105

IMG_20170904_175517

IMG_20170904_180651

Torta di prugne & spezie

IMG_20170808_093048

IMG_20170808_093043

IMG_20170808_093036

…e finalmente è arrivato anche il tempo delle prugne, oggi le ho utilizzate per preparare una torta molto morbida ed umida, di quelle che il giorno seguente sono ancora più buone, una torta un pò rustica, con tanta frutta in pezzi, gustosa e profumata, con l’aggiunta di spezie e con lo zucchero di canna che conferiscono un bel colore ambrato all’impasto. Buona a colazione ma anche dopo cena magari accompagnata con del gelato alla vaniglia…

IMG_20170808_093031

IMG_20170808_093005

Ingredienti:

  • 550 g prugne
  • 2 pere
  • 300 g farina
  • 300 g zucchero canna
  • 4 uova
  • 100 ml olio semi
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
  • un pizzico di sale
  • cannella in polvere qb
  • noce moscata in polvere qb

IMG_20170808_093013

IMG_20170808_092928

IMG_20170808_092533

IMG_20170808_092543

Preparazione:

Cominciate con la frutta: lavate bene le pere e le prugne. Sbucciate e tagliate a fette le pere eliminando torsolo. Prendete le prugne e tagliatele a metà, se particolarmente grandi tagliatele in 4 parti, eliminate il nocciolo ma mantenete la buccia. In una ciotola capiente versate la farina già setacciata, amalgamatela con le spezie, lo zucchero, un pizzico di sale ed il bicarbonato. Riguardo le spezie io utilizzo mezzo cucchiaino da caffè di cannella e la punta di un cucchiaino di noce moscata, se non vi fanno impazzire, potete naturalmente utilizzarne meno. Sbattete le 4 uova insieme e poi versatele nella ciotola con la farina e gli altri ingredienti solidi ed infine anche l’olio. Mescolate bene ed incorporate in ultimo anche la frutta. Utilizzate una spatola e cercate di fare delicatamente in modo da evitare di rompere i pezzi di prugna e pera. Versate il composto in una tortiera che avrete precedentemente imburrato. Infornate e cuocete in modalità statica a 180 gradi, in forno già caldo per circa 1 ora.  Lasciate raffreddare e servite spolverizzata di zucchero a velo. Potete tranquillamente prepararla il giorno prima, questa è una di quelle torte che migliora giorno dopo giorno, umida e morbida si conserva così, senza seccarsi, anche per 4 giorni, coperta in luogo asciutto e fuori dal frigorifero. Se preferite potete anche sostituire le pere con le mele.

IMG_20170808_092947

IMG_20170808_093018

IMG_20170808_092550

Confettura di prugne & zenzero

prugne8

prugne10

…ogni albero da frutto ogni anno ci regala piccoli doni: preziosi e gustosi, anche se non trattato e coltivato, a maggior ragione i prodotti che si possono ricavare dai suoi frutti ci devono riempire di orgoglio e soddisfazione… Come nel caso di queste susine scure che crescono su un piccolo e ricurvo alberello che delimita il confine di un dorato campo di grano…proprio stamattina ne ho riempito un cestino  per prepararci una gustosa confettura aromatizzata allo zenzero, perchè come pensavo da bambina, se un albero impiega un intero anno a produrre i suoi frutti sarebbe un vero peccato lasciarli marcire senza raccoglierli…prugne & zenzero: un accostamento niente male, un gusto deciso e paticolare, la nota aspra delle susine si sposa alla perfezione con quella piccante e fresca dello zenzero…

prugne2

prugne4

prugne3

prugne5

Ingredienti:

  • 1 kg susine scure
  • 350 g zucchero semolato
  • radice di zenzero fresca

prugne6

prugne7

Preparazione:

Lavate le susine, tagliatele a metà ed eliminate tutti i noccioli. Tagliatele a pezzi e trasferitele in una casseruola con lo zucchero. Aggiungete anche la radice di zenzero grattugiata, mescolate con un mestolo di legno in modo da amalgamare bene il tutto. Mantenete sul fuoco a fiamma moderata per almeno mezz’ora, mescolando di tanto in tanto in modo da evitare che attacchi sul fondo. Lasciate che la confettura arrivi ad una temperatura di circa 100/110 gradi. Una volta pronta versate la confettura ancora calda nei vasetti di vetro che avrete già precedentemente sterilizzato. Riempite i vasetti fino a lasciare 1 cm dal bordo. Battete leggermente sul fondo i vasetti per cercare di far assestare la confettura ed eliminare eventuali bolle di aria. Chiudete i barattoli e lasciateli raffreddare capovolti. In questo modo, grazie al calore si formerà il sottovuoto. Se volete procedere ad una seconda sterilizzazione, sistemate i vasetti, una volta raffreddati in una pentola capiente piena d’acqua e fate bollire almeno per mezz’ ora. Lasciate raffreddare e poi conservate la confettura in luogo fresco ed asciutto, al riparo da fonti di luce e di calore.

IMG_20170721_124902(2)
la radice di zenzero fresco, per una nota fresca e piccante…