Crackers integrali

IMG_20171026_094003

IMG_20171026_094112

…ecco la versione integrale dei crackers che ho preparato qualche settimana fà, questi sono i miei preferiti: ho provato questa volta miscelando una farina integrale ed un poco di farina di semola di grano duro (una farina meno raffinata che si ottiene appunto dalla macinatura del grano duro, più grezza e granulosa, sicuramente più “sana” delle farine raffinate, ma purtroppo non indicata per la preparazione di dolci e lievitati, ma perfetta per la preparazione di questi crakers salati senza lievito). Croccanti e fragranti possono essere un valido sostituto del pane, più leggeri ma comunque gustosi, arricchiti da semi croccanti in superficie…

IMG_20171026_093710

IMG_20171026_093633

Ingredienti:

  • 200 g farina integrale
  • 50 g farina di semola di grano duro
  • 40 ml olio oliva
  • 100 ml acqua
  • 6 g sale
  • semi croccanti qb

IMG_20171026_093557

IMG_20171026_093428

Preparazione:

In una ciotola mettete entrambe le farine, versate l’acqua a filo, iniziate ad impastare, versate anche l’olio ed il sale. Continuate a lavorare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Fatene una palla e ricopritela con della pellicola trasparente. Lasciate riposare per mezz’ora. Trascorso il tempo necessario, riprendete l’impasto e stendetelo con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia abbastanza sottile. Con la rotella tagliapasta ricavatene tanti rettangoli, oppure se preferite dei crackers di forma rotonda, utilizzate un coppapasta non troppo grande oppure anche il bordo di una tazzina. Trasferite tutti i crackers in una teglia rivestita di carta forno. Spennellate ogni crackers con poco olio e cospargete con i semi croccanti che preferite: potete utilizzare quelli di sesamo, oppure di papavero, di girasole, oppure ancora potete creare voi il mix. Infornate in modalità statica, a 190 gradi, in forno già caldo per circa 15/20 minuti.

IMG_20171026_093644

IMG_20171026_093724

ecco la ricetta dei crackers anche in versione classica…

Crackers

Pane ai cereali & uva

….il sole non è più così alto, l’aria del mattino frizzante….nuovi colori & sapori fanno capolino in campagna….l’uva, prima fra tutti, potete portarla in tavola anche nel pane….

paneuva3
ancora si può pranzare all’aperto …..una fetta di pane ai cereali & uva: una ricarica di energia!!!!

Ingredienti:

  • 300 g farina manitoba
  • 150 g farina di farro
  • 150 g farina integrale
  • 400 ml acqua
  • 10 g miele
  • 3,5 g lievito secco di birra
  • 15 g sale
  • 300 g uva nera

per problemi di tempo & praticità potete anche utilizzare le miscele di farine ai cereali già pronte che trovate al supermercato, in tal caso:

  • 500 g mix farina ai cereali
  • 1 bustina di lievito secco (generalmente presente all’interno della confezione di farina)
  • acqua, olio e sale nella quantità necessaria riportata sulla confezione
  • 250 g uva nera

Preparazione:

Per prima cosa fate sciogliere il lievito secco in  un pò di acqua tiepida, se non utilizzate il mix già pronto, aggiungete anche il miele. In planetaria mettete le farine setacciate e l’olio, iniziate ad impastare utilizzando il gancio. Aggiungete a filo l’acqua in cui avete sciolto il lievito e poi la restante quantità. Continuate ad impastare per circa 10 minuti. Se preferite impastare a mano seguite lo stesso ordine di inserimento degli ingredienti, facendo la fontana con le farine ed al centro i liquidi. Impastate sempre per almeno 10 minuti. Formate un panetto e copritelo con un canovaccio. Fatelo lievitare fino al raddoppio del volume almeno.

paneuva2
prima lievitazione

Una volta raddoppiato di volume, incorporate delicatamente i chicchi d’uva precedentemente lavati ed asciugati. Versate l’impasto in una teglia oppure in uno stampo da plumcake a seconda della forma che preferite dare al pane. Fate nuovamente riposare l’impasto e vedrete che crescerà ulteriormente di volume.

paneuva1
seconda lievitazione

Infornate a 200  gradi per circa 25/30 minuti, a seconda dello stampo che avete utilizzato. Se utilizzate il mix di farine già pronto seguite le indicazioni riportate sulla confezione riguardo temperatura del forno e minuti di cottura. In ogni caso accertatevi della cottura facendo la prova dello stecchino.

paneuva5
pronti per essere finalmente infornati