Ciambella Romagnola

ciambella9

ciambella13

…la ciambella romagnola: “zambela” o “brazadela”  è uno dei dolci della tradizione più tipico & diffuso qui in romagna, si tratta di una ciambella senza buco che si caratterizza  per la granella di zucchero in superficie e per la forma di un panetto schiacciato, dalla consistenza friabile e leggermente biscottata,  facile da preparare e davvero buonissima, perfetta per ogni occasione: bagnata nel latte e caffè a colazione, oppure nel vino dopo pranzo o cena, o semplicemente così: una fetta dopo l’ altra…..sicuramente uno di quei dolci da credenza più famosi: cioè di quelle torte preparate senza nessuna crema o panna, ingredienti che potrebbero deperire se non conservati in frigorifero, appunto un dolce che le nonne conservavano a temperatura ambiente sopra la credenza!!!!

ciambella10ciambella12

…di seguito la ricetta che utilizzava la nonna, con questo quantitativo di ingredienti preparava solitamente 2 ciambelle, l’ unico segreto per una buona riuscita è impastare a mano tutti gli ingredienti come facevano e fanno ancora le azdore romagnole…

ciambella1

Ingredienti:

  • 500 g farina
  • 220 g zucchero semolato
  • 1 bustina di lievito
  • 3 uova
  • la scorza di 1 limone
  • 100 g strutto
  • granella di zucchero qb
  • poco latte

Preparazione:

In una ciotola montate con una frusta lo zucchero con le uova, aggiungete la scorza grattugiata di un limone. Aggiungete ora la farina ed il lievito setacciati ed un pizzico di sale. Amalgamate bene il tutto. Ora incorporate lo strutto. Continuate ad impastare. Trasferite l’ impasto su un tagliere o un piano di lavoro. Lavoratelo con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo, deve comunque avere la consistenza abbastanza appiccicosa, quindi se necessario potete aggiungere un goccio di latte. Sempre con le mani conferitegli la forma di un filoncino e trasferitelo su di una teglia rivestita di carta forno. Schiacciatelo con il palmo della mano per ottenere la forma caratteristica. Ora con un pennello intriso nel latte spennellate tutta la superficie e cospargete con abbondante granella di zucchero. Infornate e cuocete, in forno già caldo a 180 gradi per circa 30/35 minuti. Ora godetevi il dolce profumo che uscirà dal forno… Controllate la cottura con lo stecchino quando la superficie sarà diventata di un bel colore dorato. Sfornate e lasciate intiepidire. Come già scritto la ciambella è uno di quei dolci da credenza che si possono mantenere fuori frigorifero per molti giorni e se addirittura la conserverete in una scatola di latta, potrete mantenerla per più di una settimana…ma sicuramente finirà prima!!!!

ciambella2
uova & zucchero
ciambella4
mescolate…
ciambella5
poi…scorza di limone…farina & lievito setacciati…
ciambella6
infine lo strutto…

Autore: claudiaturri74

Claudia….sono nata in Romagna nel 1974 mi piace definirmi napoletana di adozione… mi piace viaggiare & sognare….anche ad occhi aperti… un marito, naturalmente napoletano…. due figlie, naturalmente bellissime…. ed ovviamente mi piace cucinare…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *