Tiramisù alle fragole

tiramisufragole5

tiramisufragole8
…un cucchiaio tira l’altro…

…ora che le fragole svettano regine nei banchi frutta e verdura: rosse succose & profumate…perchè non utilizzarle anche per preparare un golosissimo tiramisù??? Effettivamente non c’è proprio motivo per non farlo…anzi, in questa stagione diventa quasi un obbligo!!! Anche le mie bambine si divertono a prepararlo e poi se lo gustano a merenda: facile & veloce da confezionare, in una pirofila grande oppure direttamente in vasetti di vetro monoporzione…

fragolerosse

Ingredienti:

  • 500 g fragole fresche
  • 250 g mascarpone
  • 2 uova
  • 120 g zucchero semolato
  • 100 ml acqua
  • 1 limone

Preparazione:

Lavate tutte le fragole, mettetene da parte circa 300 g, con i restanti 200 g preparate una sorta di frullato: tagliate le fragole a piccoli pezzi, aggiugete l’acqua e 50 g di zucchero. Versate tutto nel frullatore oppure nel mixer e frullate fino ad ottenere un composto omogeneo abbastanza liquido. Questo frullato servirà come bagna dei savoiardi. Tagliate invece le altre fragole a fettine sottili, mettetele a macerare in una ciotola con un cucchiaio di zucchero ed il succo di 1 limone, mentre preparate il mascarpone. Per preparare il mascarpone prendete 2 ciotole: in una mettete gli albumi e nell’altra i tuorli con 70 g di zucchero semolato. Montate a neve ferma gli albumi, poi montate i tuorli con lo zucchero. Incorporate il mascarpone ai tuorli con lo zucchero e mescolate bene fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. A questo punto incorporate anche gli albumi, molto delicatamente per evitare che si smontino. Prendete i savoiardi ed imbeveteli nel frullato di fragole che avete preparato, disponeteli sul fondo della pirofila, sopra disponete uno strato delle fragole che invece avete tagliato a fettine e messo a macerare con lo zucchero ed il limone. Infine sopra alle fragole versate il mascarpone. Potete decidere se continuare in questo modo fino ad arrivare al bordo della pirofila oppure decorare direttamente con qualche fragola. Alle mie bambine piace anche decorare con della granella di zucchero. Riponete in frigorifero per qualche ora prima di servire e gustare questa delizia.

tiramisufragole2
frullate una parte di fragole con zucchero ed acqua…
tiramisufragole1
mettete a macerare le fragole tagliate a fette sottili con lo zucchero ed il succo di limone
tiramisufragole3
sul fondo…il primo strato di savoiardi imbevuti di frullato…
tiramisufragole4
poi uno strato di fragole a fettine…
tiramisufragole7
decorate con fragole e granella di zucchero…

Tiramisù

…il segreto della bontà del tiramisù sta tutto nella delicatezza della crema, esaltata dal gusto del mascarpone: un dolce al cucchiaio morbido & vellutato, arricchito dai savoiardi inzuppati nel caffè e dalla copertura fine di cacao amaro in polvere!!! Comunque una bomba di gusto che ricarica le energie, non a caso deve il suo nome ad un composto di tuorlo e zucchero che anticamente nelle famiglie contadine veniva preparato appunto come ricostituente… Nel corso degli ultimi anni moltissime varianti di tiramisù compaiono sulle tavole: le versioni vegane senza uova o mascarpone, oppure delle versioni più light che prevedono l’utilizzo di yougurt o ricotta in sostituzione del mascarpone, oppure ancora versioni con la frutta, questa di seguito è la ricetta classica: perchè certe volte quando si fà un peccato di gola è meglio farlo come si deve…….

tiramisù12
strato su strato….una bontà!!!

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 500 g mascarpone
  • 140 g zucchero semolato
  • 300 g savoiardi
  • caffè della moka (4/5 tazzine)
  • cacao amaro in polvere qb
tiramisù1
mascarpone, zucchero, uova & savoiardi
tiramisù2
caffè

Preparazione:

Prendete le uova direttamente dal frigorifero e separate i tuorli dagli albumi in 2 ciotole capienti. Montate i tuorli con metà dello zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporate poco alla volta il mascarpone e continuate a mescolare fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Pulite bene le fruste del frullatore, perchè se negli albumi ci sarà qualche traccia di tuorlo non riuscirete a montarli bene. Quindi iniziate a montare gli albumi. Mentre li montate versate poco alla volta lo zucchero rimanente. Montateli a neve ben ferma. A questo punto incorporate gli albumi, una cucchiaiata per volta, alla crema di mascarpone. Mescolate delicatamente con una spatola, dall’alto verso il basso, in modo da non smontare gli albumi. Inzuppate i savoiardi nel caffè leggermente zuccherato, da entrambi i lati, e disponeteli sul fondo del contenitore che avete scelto per servire il mascarpone. Potete scegliere un contenitore grande, come un vaso di vetro dall’apertura abbastanza larga, oppure scegliere dei vasetti monoporzione. Versate sopra i savoiardi la crema di mascarpone ed in ultimo spolverizzate con del cacao amaro in polvere. Lasciate rassodare in frigorifero per almeno un paio d’ore prima di servirlo.

tiramisù3
i savoiardi imbevuti di caffè sul fondo….
tiramisù4
…sopra versate il mascarpone

 

tiramisù11
strato dopo strato…..infine il cacao amaro in polvere

Savoiardi homemade

Zuppa inglese

…la zuppa inglese è uno dei dolci al cucchiaio più tipici e golosi  dell’ Emilia Romagna radicato nella tradizione culinaria…si tratta di una combinazione di strati di Pan di Spagna o Savoiardi imbevuti nell’ Archermes che si alternano a 2 tipi di crema, quella gialla classica e quella al cacao. Pare che la prima ricetta della zuppa inglese sia stata scritta niente di meno che da Pellegrino Artusi, nella sua versione però è previsto solo l’utilizzo della crema pasticcera classica e non di quella al cacao…Abitualmente invece in ogni ristorante viene servita quella con anche la crema al cacao ….Ricordo con piacere la nonna che me la preparava in una pirofila di vetro, ed io rimanevo a guardare incantata a guardare i colori vivaci che si alternavano: la crema gialla vellutata, i savoiardi rossi grondanti di Alchermes e la crema color cioccolato, morbida e profumata….

artusizuppainglese12
cucinando con l’Artusi della nonna…

artusizuppainglese9

artusisavoiardi4
alchermes: rosso liquore aromatico & savoiardi

Ingredienti:

  • 500 ml latte
  • 85 g zucchero semolato
  • 40 g amido di mais
  • 4 tuorli d’uovo
  • 1 bacello di vaniglia
  • 130 g di savoiardi o Pan di Spagna
  • Alchermes qb

…nella ricetta di Pellegrino Artusi non è previsto l’utilizzo della crema al cacao, se volete preparare la versione con le 2 creme, basterà aggiungere a metà della crema gialla 1/2 cucchiai di cacao amaro in polvere

Preparazione:

Versate il latte in una casseruola preferibilmente di acciaio con una stecca di vaniglia incisa per la sua lunghezza e mettete sul fuoco. Intanto lavorate in una ciotola lo zucchero semolato con i 4 tuorli d’uovo, quando avrete ottenuto un composto spumoso incorporate l’amido di mais ma non rimescolate troppo. Appena il latte avrà raggiunto il bollore eliminate la bacca di vaniglia. Ora dovete amalgamare il latte con il composto di zucchero uova ed amido. Per evitare che il latte bollente cuocia l’uovo io verso a filo un solo mestolo per volta di latte nella ciotola con lo zucchero e le uova ed inizio a mescolare. Poi ritrasferite nella casseruola e riportate sul fuoco a fiamma dolce. Continuate a mescolare con la frusta cercando di arrivare in ogni angolo della casseruola per evitare che si attacchi sul fondo. Fate molta attenzione a questi ultimi passaggi, perchè facilmente potrebbe impazzire la crema e si potrebbero formare dei grumi. Lasciate raffreddare. Dividete la crema in 2 parti uguali ed aromatizzatene una con il cacao amaro in polvere. Prendete uno stampo od una pirofila, cospargete il fondo con un sottile strato di confettura chiara: albicocca o pesche. Versate poi un primo strato di crema gialla, poi uno strato di savoiardi che avrete intinto nell’Archermes, poi ancora uno strato di crema al cacao e così via fino a riempire lo stampo.

artusizuppainglese1
latte sul fuoco con bacello di vaniglia…
artusizuppainglese2
tuorli & zucchero…
artusizuppainglese3
…amido di mais
artusizuppainglese4
un pò di latte alla volta per evitare di “cuocere” le uova…
artusizuppainglese5
…di nuovo tutto sul fuoco finchè non si addensa
artusizuppainglese6
un pò di cacao amaro setacciato

artusizuppainglese7

artusizuppainglese8
strato dopo strato….alternate le 2 creme ai savoiardi imbevuti di alchermes
artusizuppainglese10
anche in vasetto di vetro monoporzione!!!!!!

Savoiardi homemade

Savoiardi homemade

…i savoiardi sono dei biscotti relativamente semplici da preparare, ma molto versatili perchè utilizzati in molti dessert al cucchiaio oppure come componenti fondamentali nella preparazione di vari dolci: zuppa inglese, tiramisù, charlotte….sono morbidi, leggeri, ideali per essere inzuppati ed utilizzati al posto del Pan di Spagna…naturalmente, come per ogni preparazione in cucina, ne esistono diverse ricette, questa è quella che io utilizzo sempre e il risultato lo trovo convincente ogni volta e molto simile all’originale di pasticceria…

artusisavoiardi2

artusisavoiardi3

Ingredienti:

  • 80 g farina 00
  • 40 g fecola di patate
  • 120 g zucchero semolato
  • 4 uova
  • la scorza di 1 limone
  • zucchero a velo qb

Preparazione:

Per prima cosa prendete le uova e separate i tuorli dagli albumi. Iniziate a montare in planetaria, oppure con il frullatore gli albumi, quando saranno ben montati iniziate ad incorporare poco a poco lo zucchero semolato, continuate a montare fino ad ottenere una meringa ben solida. A questo punto incorporate anche i tuorli, utilizzate una spatola e mescolate con delicatezza dal basso verso l’alto per evitare di smontare la meringa di albumi e zucchero. Ora aggiungete la farina e la fecola setacciate e la scorza grattugiata di 1 limone. Amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo. Versate il composto spumoso in una sac a pochè, utilizzate un beccuccio largo e liscio. Foderate una teglia con della carta forno. Con la sac a pochè formate i savoiardi direttamente sopra la teglia, fate attenzione a mantenere un pò di distanza fra gli uni e gli altri, perchè in cottura aumenteranno di volume. Spolverizzateli con un pò di zucchero semolato e poi con un pò di zucchero a velo. Infornate in forno già caldo. Cuocete in modalità statica a 200 gradi per circa 10/15 minuti. Fate attenzione: la consistenza finale varierà a seconda del tempo di cottura: se li togliete dal forno qualche minuto prima saranno più morbidini, come quelli che comprate in pasticceria, se invece li farete stare qualche minuto in più, diventeranno più croccanti come quelli che acquistate al supermercato già confezionati. Una volta sfornati spostateli dalla teglia, sollevandoli con l’aiuto della carta forno, altrimenti continueranno ad avanzare con la cottura. Quando poi si saranno raffreddati li potrete staccare dalla carta forno senza rischio di romperli.