Girelle con uvetta & crema pasticcera

IMG_20171011_175343

…delle morbide e deliziose girelle di pasta lievitata farcite con uvetta & crema pasticcera: ideali per una dolce colazione oppure una golosa merenda. La scorza grattugiata del limone regala un profumo meraviglioso all’ impasto che in cottura sprigionerà un irresistibile profumo per tutta la cucina. Io ho scelto di prepararle con l’ uvetta sultanina, se non vi piace potete anche sostituirla con delle gocce di cioccolato fondente, per un risultato ancora più goloso…

IMG_20171011_174859

IMG_20171011_174853

IMG_20171011_175102

Ingredienti:

…per l’ impasto…

  • 500 g farina 00
  • 25 g lievito di birra fresco
  • 300 ml latte
  • 50 g burro
  • 70 g zucchero semolato
  • 7 g sale
  • 1 limone

…per la farcitura…

  • 250 g uva sultanina
  • 500 g crema pasticcera

(500 ml latte, 6 uova, 140 g zucchero, 45 g amido di mais, 1 limone)

IMG_20171011_175006

IMG_20171011_175016

IMG_20171011_175108

Preparazione:

Iniziate dall’ impasto: riscaldate il latte, sarà sufficiente farlo intiepidire. In una ciotola mettete a sciogliere il lievito di birra fresco e versate metà del latte tiepido, aggiungete 2 cucchiai di zucchero e mescolate fino a quando tutto il lievito non sarà sciolto. In un’ altra ciotola mettete il rimanente zucchero, versate l’ altra metà del latte tiepido, mescolate ed aggiungete anche il burro fuso, il sale e la scorza del limone grattugiata. Versate la farina setacciata in una ciotola capiente, fate una fontana al centro e versatevi il latte in cui avete sciolto il lievito. Iniziate ad impastare. Versate anche l’ altro latte in cui avete già mescolato i restanti ingredienti, continuate a lavorare con le mani. Quando avrete ottenuto un impasto più elastico ed omogeneo trasferitevi su di un piano di lavoro e continuate ad impastare per circa 10 minuti. A questo punto formate una palla e riponetela nuovamente nella ciotola, coprite con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per almeno 2 ore. Trascorso il tempo necessario l’ impasto sarà raddoppiato di volume.

Nel frattempo potete mettere a bagno l’ uvetta sultanina in una ciotola con acqua e preparare la crema pasticcera. Versate il latte in una casseruola preferibilmente di acciaio con una stecca di vaniglia incisa per la sua lunghezza e mettete sul fuoco. Intanto lavorate in una ciotola lo zucchero semolato con i 6 tuorli d’uovo, quando avrete ottenuto un composto spumoso incorporate l’amido di mais ma non rimescolate troppo. Appena il latte avrà raggiunto il bollore eliminate la bacca di vaniglia. Ora dovete amalgamare il latte con il composto di zucchero uova ed amido. Per evitare che il latte bollente cuocia l’uovo io verso a filo un solo mestolo per volta di latte nella ciotola con lo zucchero e le uova ed inizio a mescolare. Poi ritrasferite nella casseruola e riportate sul fuoco a fiamma dolce. Continuate a mescolare con la frusta cercando di arrivare in ogni angolo della casseruola per evitare che si attacchi sul fondo. Fate molta attenzione a questi ultimi passaggi, perchè facilmente potrebbe impazzire la crema e si potrebbero formare dei grumi. Una volta raggiunta la densità ottimale, togliete dal fuoco e continuate a mescolare ancora per qualche istante. Lasciate raffreddare.

Quando l’ impasto sarà lievitato, dividetelo a metà e stendetelo con il mattarello sopra a 2 fogli di carta forno, formate quindi 2 rettangoli con uno spessore di circa 5 mm. Versate sopra i 2 rettangoli la crema pasticcera e stendetela fino a ricoprire in maniera omogenea tutta la superficie di entrambi i rettangoli. Cospargete con l’ uvetta già strizzata. Partite dal lato più lungo di ogni rettangolo ed iniziate ad arrotolare fino ad ottenere un rotolo, anzi 2 in totale. Lasciate nuovamente lievitare. Quando entrambi i rotolo saranno raddoppiati di volume (dopo circa 1 ora) tagliateli a fette. Ogni fetta dovrà avere uno spessore di circa 2,5 mm. Cercate di utilizzare un coltello molto affilato, poichè l’ impasto gonfio e lievitato tenderà ad appiattirsi e perdere la forma rotonda con il taglio. Trasferite ogni girella in una teglia rivestita di carta forno, posizionate tutte le girelle con un lato del taglio rivolto verso l’ alto. Lasciate nuovamente lievitare,questa volta sarà sufficiente una mezz’ oretta. Quando l’ impasto delle girelle sarà nuovamente bello gonfio infornate la teglia, in modalità statica, a 180 gradi, in forno già caldo per circa 15 minuti. Sfornate quando le girelle avranno assunto un bel colore dorato, lasciate raffreddare e gustatele cosparse con lo zucchero a velo. Oppure se preferite, prima di infornare cospargete con della granella di zucchero.

IMG_20171011_142701
…formate un rettangolo con l’ impasto, stendetevi su tutta la superficie la crema, cospargete con l’uvetta e poi iniziate ad arrotolare dal lato più lungo…
IMG_20171011_160903
…lasciate lievitare il rotolo….
IMG_20171011_164647
…tagliate a fette ogni rotolo, trasferite le girelle su una teglia e lasciate lievitare un ultima volta…

Madeleine

IMG_20171003_164529

IMG_20171003_164327

IMG_20171003_164416

…le madeleine sono dei famosi dolcetti francesi con la caratteristica forma di conchiglia che gli è conferita dallo stampo in cui vengono cotte. Hanno un sapore simile a quello dei plumcake, leggermente più burroso e con un delizioso aroma di mandorla…

IMG_20171003_164138

IMG_20171003_164247

Ingredienti:

  • 120 g farina 00
  • 100 g zucchero
  • 100 g burro
  • 3 uova
  • 1 cucchiaino di miele
  • aroma di mandorle qb
  • 1/2 bustina di lievito in polvere per dolci
  • scorza di 1 limone

IMG_20171003_164127

Preparazione:

In una ciotola montate con le fruste le 3 uova intere con lo zucchero ed il miele. Incorporate poco alla volta la farina ed il lievito setacciati, delicatamente per cercare di non smontare troppo il composto. A questo punto aggiungete anche il burro fuso, la scorza grattugiata di 1 limone, 5 gocce di aroma di mandorla ed un pizzico di sale. Amalgamate bene il tutto e versate l’impasto all’interno dello stampo leggermente imburrato. Io ho trovato uno stampo in silicone, comodissimo soprattutto al momento di rimuovere le madeleine dopo la cottura. Riempite per i 3/4 della capacità ogni singola formina. A questo punto riponete in frigorifero tutto lo stampo per almeno 1 ora. Trascorso il tempo necessario, infornate in forno già caldo a 220 gradi in modalità statica per i primi 5 minuti, poi proseguite la cottura abbassando la temperatura  a 180 gradi per altri 5 minuti. Essendo comunque dei dolcetti di dimensioni relativamente piccole il tempo di permanenza in forno è abbastanza corto. Sfornate e lasciate raffreddare. Davvero deliziose, una tira l’altra.

IMG_20171003_164239

Pan Brioche

IMG_20171003_171912

IMG_20171003_171949

IMG_20171003_171830

…ecco una ricetta molto semplice per la realizzazione del pan brioche, forse la preparazione lievitata più versatile in cucina, profumato & leggermente dolce, dalla consistenza morbida & soffice, che si può utilizzare al posto del pane, magari per colazione o merenda, perfetto sia in abbinamento di ingredienti dolci come confetture e marmellate che salati come salumi o formaggi. Si presta appunto ad accostarsi sia preparazioni dolci che salate, grazie al suo sapore molto neutro per la scarsa quantità di zucchero utilizzato. Quello che preferisco quando preparo il pan brioche è di gran lunga il meraviglioso profumo che esce dal forno durante la cottura. Morbidissimo, si conserva anche per giorni, se chiuso in  un sacchetto trasparente per alimenti, sempre che non finisca subito. Potete scegliere la forma che più gradite: brioche o  panini monoporzione oppure panbauletto utilizzando uno stampo rettangolare da plumcake, per poi tagliarlo a fette…

IMG_20171003_172122

IMG_20171003_172153

IMG_20171003_172249

Ingredienti:

  • 500 g farina 00
  • 25 g lievito di birra fresco
  • 50 g zucchero semolato
  • 150 ml latte
  • 3 uova
  • 100 g burro
  • 1 pizzico di sale

IMG_20171003_172223

IMG_20171003_172236

Preparazione:

In un’ampia ciotola versate la farina e lo zucchero, amalgamate velocemente e fate una fontana. Sciogliete il lievito di birra fresco nel latte intiepidito e versate il tutto al centro della fontana. Aggiungete al centro della fontana anche le uova leggermente sbattute. Iniziate ad impastare mescolando gli ingredienti al centro della fontana, aggiungete un pizzico di sale ed il burro che avrete lavorato un pò con le mani e fatto a tocchetti. Lavorate bene l’impasto fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico, comunque appiccicoso. Lasciatelo nella ciotola a lievitare per almeno 1 ora fino a che l’impasto sarà raddoppiato di volume, coperto con un canovaccio. Se decidete di preparare un panetto unico che poi taglierete a fette, trasferite l’impasto in uno stampo da plumcake rettangolare, di circa 30 cm, che avrete rivestito con un foglio di carta forno oppure precedentemente imburrato. Coprite nuovamente e lasciate lievitare almeno per 1 altra ora fino a quando vedrete fuoriuscire l’impasto gonfio dalle pareti dello stampo. Prima di infornare il pan brioche, spennellate la sua superficie con 1 uovo sbattuto. Infornate in forno già caldo, in modalità statica a 180 gradi per circa 25/30 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare il pan brioche prima di estrarlo dallo stampo, naturalmente tagliatelo a fette solo dopo che si sarà raffreddato. Potete anche realizzare il pan brioche sempre a forma di panetto ma formando 8/10 palline che poi disporrete in 2 file all’interno dello stampo da plumcake. In questo caso dopo la prima lievitazione, formate delle sfere dividento l’impasto in tanti pezzi e poi lavorandole con le mani. Disponete le sfere con la parte esteticamente meno perfetta rivolta verso il fondo dello stampo che avrete ricoperto con un foglio di carta forno oppure imburrato. Lasciate anche in questo caso nuovamente lievitare. Trascorso il tempo necessario, almeno 1 ora, quando l’impasto avrà raggiunto il bordo dello stampo, spennellate con 1 uovo sbattuto. Infornate e cuocete in modalità statica in forno già caldo a 180 gradi per circa 25/30 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare prima tagliare a fette, oppure in questo caso potete staccare le singole parti che lo compongono a mo di panini. Oppure ancora potete formare una treccia o dividere l’impasto in tanti piccoli panini, in questo ultimo caso il tempo di cottura sarà necessariamente inferiore.

IMG_20171003_153913

IMG_20171003_160843

Se volete rendere il vostro pan brioche ancora più profumato potete aggiungere nell’impasto anche la scorza di 1 limone o di 1 arancia: provate!!!

IMG_20171003_171609

IMG_20171003_172311

Banana Bread con uva & fichi

IMG_20170901_193506

IMG_20170901_193842

…un banana bread dal sapore sicuramente autunnale: ho utilizzato uva e fichi in pezzi di questo dolce tipico dei paesi anglosassoni, si tratta di un morbido plumcake, dalla consistenza piacevolmente “umida” che si mantiene per giorni, buono e gustoso come appena fatto, merito delle banane mature utilizzate come ingrediente principale per legare tutti gli altri…

IMG_20170901_193824

IMG_20170901_193830

Ingredienti:

  • 2 banane mature
  • 250 g farina
  • 75 g zucchero canna
  • 50 g miele
  • 1 bustina lievito in polvere
  • 120 g burro
  • 2 uova
  • 1 limone
  • 100 g fichi maturi (più qualche fico per la decorazione)
  • 75 g uva rossa (più qualche acinoper la decorazione)
  • zucchero a velo qb
IMG_20170901_193525
…uva e fichi neri, un carico di antiossidanti…

IMG_20170901_193538

IMG_20170901_193517

Preparazione:

Sbucciate le banane, che devono essere assolutamente ben mature, schiacciatele con una forchetta dentro una ciotola e spremetevi sopra il succo di un limone intero per evitare che diventino nere. Intanto, in un altra ciotola lavorate con le fruste il burro ammorbidito con lo zucchero ed il miele, fino ad ottenere una crema spumosa. Poi unite le due uova, una alla volta, ed incorporate poco per volta la farina ed il lievito già setacciati. A questo punto amalgamate all’impasto anche la purea di banane. Tagliate i fichi a metà oppure in 4 parti, a seconda della loro grandezza, ed aggiungeteli assieme agli acini di uva all’impasto del banana bread. Mescolate delicatamente in modo da evitare di rompere sia l’uva che i fichi. Per evitare che la frutta vada a depositarsi tutta sul fondo infarinatela leggermente prima di unirla al composto, in questo modo si legherà meglio all’impasto. Imburrate uno stampo rettangolare da plumcake e versatevi il banana bread all’interno. Infornate in forno già caldo a 180 gradi per circa 40/45 minuti. Lasciate raffreddare, spolverizzate con lo zucchero a velo e decorate con qualche fico e qualche acino di uva. Buonissimo per una colazione gustosa ed iniziare la giornata con tanta energia, ma perfetto anche per una merenda golosa magari accompagnato con un fresco gelato alla vaniglia.

IMG_20170901_193506
…cospergete di zucchero a velo e decorate con fichi e uva…

IMG_20170901_193907

Cestini di pasta frolla con i frutti rossi

ogni stagione è scandita da piccoli rituali…

uno di questi è rappresentato dalla raccolta dei gelsi: a fine maggio/inizio giugno di ogni anno, io e le mie bambine ci ritroviamo sotto ai grandi alberi di gelso a scrutare fra i rami i frutti più maturi e dolci, la cosa più divertente poi è guardare le nostre mani macchiate di succo…e grasse risate risuonano nell’aria quando ci accorgiamo che il cestino ci sembra sempre mezzo vuoto perchè va a finire che quasi tutti i frutti finiscono immancabilmente in bocca…

cestinifruttirossi6

cestinifruttirossi3

cestinifruttirossi7

cestinifruttirossi4

cestinifruttirossi5

Ingredienti:

….per la frolla….

  • 250 g farina
  • 125 g burro
  • 100 g zucchero a velo
  • 2 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

….per la farcitura….

  • 250 ml latte
  • 70 g zucchero semolato
  • 23 g amido di mais
  • 3 tuorli d’uovo
  • 1 bacello di vaniglia

…per la decorazione…

  • 500 g di frutti rossi (lamponi, fragoline, fragole, ciliege, more, mirtilli, gelsi, ribes)
  • gelatina alimentare qb
gelsi1
il gelso è una pianta appartenente alla famiglia delle Moracee, originaria della Cina, già nota ai Romani che lo sfruttavano per la coltivazione del baco da seta…
gelsi2
i gelsi sono frutti molto succosi, di colore bianco o nero/violaceo a seconda della varietà, con un saapore delicato e zuccherino…

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata di mezzo limone ed un pizzico di sale. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario per non riscaldare troppo con le mani l’impasto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare almeno per mezz’ ora in frigorifero.

Intanto che la frolla si indurisce un pò , preparate la crema pasticcera. Versate il latte in una casseruola preferibilmente di acciaio con una stecca di vaniglia incisa per la sua lunghezza e mettete sul fuoco. Intanto lavorate in una ciotola lo zucchero semolato con i 3 tuorli d’uovo, quando avrete ottenuto un composto spumoso incorporate l’amido di mais ma non rimescolate troppo. Appena il latte avrà raggiunto il bollore eliminate la bacca di vaniglia. Ora dovete amalgamare il latte con il composto di zucchero uova ed amido. Per evitare che il latte bollente cuocia l’uovo io verso a filo un solo mestolo per volta di latte nella ciotola con lo zucchero e le uova ed inizio a mescolare. Poi ritrasferite nella casseruola e riportate sul fuoco a fiamma dolce. Continuate a mescolare con la frusta cercando di arrivare in ogni angolo della casseruola per evitare che si attacchi sul fondo. Fate molta attenzione a questi ultimi passaggi, perchè facilmente potrebbe impazzire la crema e si potrebbero formare dei grumi. Una volta raggiunta la densità ottimale, togliete dal fuoco e continuate a mescolare ancora per qualche istante. Lasciate raffreddare.

Trascorso il tempo necessario prendete la frolla dal frigorifero e stendetela con il materello.  Rivestite con la frolla gli stampini che avrete precedentemente spennellato con un velo di burro e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Ricoprite la superficie dei cestini con dei piccoli  fogli di carta forno e disponete sopra dei pesi: io utilizzo dei fagioli secchi. Infornate in forno già caldo, in modalità statica a 180 gradi per circa 15 minuti, al termine dei quali potrete eliminare la carta forno con i fagioli e terminare la cottura dei cestini per altri 5/10 minuti. Modulate i tempi di permanenza in forno in base alla grndezza degli stampini che utilizzate, naturalmente più saranno piccoli, più diminuirà il tempo necessario per la cottura. Non appena la frolla avrà assunto un bel colore dorato, sfornate e lasciate raffreddare.

Nel frattempo lavate delicatamente i frutti rossi e poi stendeteli su di un canovaccio in modo da eliminare tutta l’acqua in eccesso. Se utilizzate anche le ciliege ricordatevi di eliminare i noccioli. Intanto preparate anche la gelatina, io utilizzo le bustine che si trovano comunemente al supermercato: sciolgo 1 bustina in 250 ml di acqua ed aggiungo la quantità di zucchero riportata nella confezione,trasferisco in un pentolino e porto ad ebollizione. Lascio sul fuoco qualche minuto, in modo che si sciolga bene il tutto.

Mentre si raffredda un poco la gelatina, farcite i cestini con la crema pasticcera, livellate bene con una spatola la superficie ed iniziate a decorare con i frutti rossi. In ultimo versate la gelatina sopra. Riponete i cestini in frigorifero prima di servirli.

cestinifruttirossi1

Crostatine con confettura di fragole & menta

crostatinefragole4

crostatinefragole6

…delle irresistibili crostatine di pasta frolla con una fresca confettura di fragole e menta, colorate & profumate, fanno venire voglia di mangiarle solo a guardarle…

…io e le mie bambine ci divertiamo a prepararle insieme in occasione delle merende al parco con le amichette: golose e genuine, fatte in casa senza conservanti, solo ingredienti freschi…

crostatinefragole3

Ingredienti: (per 6/8 crostatine)

per la pasta frolla ….

  • 250 g farina
  • 125 g burro
  • 100 g zuccchero a velo
  • 2 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

… per la farcitura …

  • 250 g confettura di fragole & menta

fragole4

fragole6

 

crostatinefragole2

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo ed un pizzico di sale, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata di mezzo limone. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario, per non riscaldare troppo con le mani la pasta. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare qualche ora in frigorifero (se preparate la pasta frolla il giorno prima, il risultato sarà ancora più soddisfacente). Trascorso il tempo necessario prendete la frolla e stendetela con uno spessore di circa mezzo cm, ricavatene dei piccoli cerchi per foderare gli stampini già imburrati.  Mantenete almeno un terzo della pasta frolla per la decorazione classica a griglia delle crostatine.  Stendete la confettura di fragole & menta sulle crostatine. Per la decorazione utilizzate la  griglia apposita oppure stendete la frolla rimasta e ricavatene tante listarelle sottili che poi incrocerete sopra le crostatine. Ora sono pronte per essere infornate. Cuocete in forno già caldo a 180 gradi per 15/20 minuti. Lasciate raffreddare su una griglia.

crostatinefragole1

crostatinefragole8
…come dice la mia Elena: “sembra il cestino di Cappuccetto Rosso!”
crostatinefragole9
una bella idea anche per una merenda al parco con i bambini oppure un pic nic….

Confettura di fragole & menta

Ventagli di pasta sfoglia con ricotta & confettura di amarene

ventagli13

ventagli14

… dei ventagli di pasta sfoglia farciti con ricotta & confettura di amarene…

dal gusto delicato, raffinati ed eleganti nella forma riscuoteranno certamente approvazione: una croccante pasta sfoglia esterna racchiude una farcia di vellutata ricotta a cui ho accostato una nota più decisa con la confettura di amarena. Con un pò di pazienza per la lavorazione della pasta sfoglia ma poca spesa in termini economici sicuramente un resa e quindi un risultato davvero soddisfacente. Si possono realizzare con un pò di anticipo, perchè buoni anche se consumati già freddi, pratici e comodi già pronti in monoporzione.

ventagli10

ventagli11

ventagli8

ventagli12

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 40 g burro
  • 100 g ricotta
  • 100 g confettura amarene
  • zucchero a velo qb

Preparazione:

Prendete il rotolo di pasta sfoglia e ricavatene 3 strisce tagliando la sfoglia nel senso della lunghezza. Fate sciogliere il burro,a bagnomaria oppure nel microonde e spennellatelo su ogni striscia. Sovrapponete le 3 strisce una sopra l’altra e poi arrotolate la sfoglia ottenuta con i 3 strati sovrapposti. Riponetela nel freezer per circa 1 ora a solidificare, in questo modo riuscirete poi a lavorarla più facilmente. Trascorso il tempo necessario, prendete il rotolo dal freezer e tagliatelo a fette dello spesore di circa 1 cm. Prendete poi ogni fetta: una ad una lavoratele con le dita, prima schiacciate tutta la superficie e poi cercate di dare la profondità.  Quasi come fosse una conchiglia. Riempite ogni ventaglio con un cucchiaino di ricotta e uno di confettura di amarene. Richiudete ogni ventaglio e cercate di fare pressione con le dita per evitare che si aprano in cottura. Trasferite i ventagli su una teglia rivestita di carta forno ed infornate in forno già caldo, in modalità statica a 200 gradi per 10/15 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare, per evitare di romperli, trasferite i ventagli sul piatto da portata solo dopo che si saranno raffreddati. Cospargeteli con abbondante zucchero a velo.

ventagli1
tagliate il rotolo in 3 strisce
ventagli2
imburrate ogn striscia e sovrapponetele una sopra l’altra
ventagli3
arrotolate la sfoglia
ventagli4
trasferite il rotolo in freezer per 1 ora
ventagli5
tagliate il rotolo a fette e lavorate ogni fetta con le dita
ventagli6
farcite con 1 cucchiaino di ricotta e 1 di confettura
ventagli7
richiudete bene ogni ventaglio ed infornate

Con questa ricetta partecipo al contest “Prelibatezze da buffet” del blog “Il Pomodorino Confit”

 

Crostata con ciliegie fresche ricotta & zenzero

crostateciliege2

…io adoro preparare le crostate: sono il dolce che più mi ricorda la mia infanzia ed i pomeriggi che passavo in cucina assieme alla nonna, quando mi divertivo a guardarla e a cercare di ripetere da sola tutti i movimenti ed i gesti che le vedevo eseguire durante la preparazione di ogni suo piatto…Come ogni bambina volevo sempre lavorare in autonomia e senza aiuto, così combinavo spesso tanti pasticci, ma con la sua pazienza, la nonna riusciva in qualche modo a rimediare e così potevamo portare in tavola ogni volta anche una mia piccola versione del suo piatto…Questa era crostata che lei preparava quando verso la fine di maggio, dopo il raccolto delle ciliegie, rimanevano sugli alberi quelle cosiddette “di scarto” che magari erano state beccate dai merli, in verità la nonna diceva che invece erano le più buone: infatti più rosse e mature, ed aveva proprio ragione!!! Nella mia versione di questa crostata ho aggiunto un pò di radice di zenzero grattugiata che dona una nota fresca alla farcia…

crostataciliege3

crostataciliege2

Ingredienti:

….per la frolla…..

  • 250 g farina
  • 125 g burro
  • 100 g zucchero a velo
  • 2 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

….per la farcia….

  • 250 g ricotta fresca
  • 100 g zucchero a velo
  • 300 g ciliegie mature
  • latte qb
  • 1 radice di zenzero fresco

ciliege1

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo ed un pizzico di sale, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata di mezzo limone. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario per non riscaldare troppo con le mani l’impasto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare per almeno mezz’ora in frigorifero. Intanto preparate la farcia: lavate le ciliegie, asciugatele delicatamente e rimuovete il nocciolo ad ognuna. In una ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero a velo, aggiungete 1 o 2 cucchiai di latte per rendere il composto più cremoso. Amalgamate al composto anche un pò di radice di zenzero fresco grattugiata: vi darà una nota di freschezza davvero piacevole. A questo punto non manca che incorporare anche le ciliegie già snocciolate, mescolate delicatamente per cercare di non romperle troppo. Trascorso il tempo necessario prendete la frolla dal frigorifero e stendetela con il materello.  Ricordatevi di mantenetere almeno un terzo di pasta per la decorazione finale. Foderate uno stampo rotondo già imburrato. Versate sulla frolla la farcia di ricotta e ciliegie, decorate la crostata utilizzando la frolla mantenuta da parte. Formate tante striscette di frolla ed incrociatele poi sulla superficie per la classica decorazione a griglia. Infornate e cuocete a 180 gradi per circa 35/40 minuti, in forno già caldo con modalità statica. Appena vedete che la frolla avrà assunto un bel colore dorato, sfornate la crostata e lasciatela raffreddare.

ciliege3
incorporate le ciliege alla crema di ricotta…
ciliege4
…versate la farcia di ciliege e ricotta sulla frolla
ciliege5
…classica decorazione a griglia

Plumcake alle ciliegie

plumcakeciliege5

ciliege1

…che voglia di ciliegie!!!! inizio ad aspettarle già dopo Natale, poi finalmente verso metà maggio iniziano a comparire nei banchi della frutta, forse non ancora cariche di gusto e sapore ma io non resisto!!! E mi sembrano buonissime anche queste, aspettando le più mature intanto le ho utilizzate per preparare un morbido plumcake…una versione un poco più estiva, con l’aggiunta delle ciliege fresche, per un dolce facile da preparare, ideale per la colazione o la merenda anche dei più piccoli, dall’interno umido: che si mantiene buono e gustoso anche per parecchi giorni…

plumcakeciliege8

plumcakeciliege9

Ingredienti:

  • 200 g farina
  • 50 g fecola di patate
  • 170 g zucchero
  • 3 uova
  • 300 g ciliegie mature
  • 180 g burro
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo qb

plumcakeciliege6

Preparazione:

In una ciotola lavorate il burro e lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo, per facilitarvi il compito utilizzate le fruste. Incorporate anche le 3 uova avendo cura di amalgamarle bene, aggiungete anche un pizzico di sale. A questo punto aggiungete anche la farina, la fecola ed il lievito setacciati. Mescolate bene. Mancano solo le ciliege: lavatele con cura e rimuovete il nocciolo da ognuna. Prendete uno stampo rettangolare da plumcake (io utilizzo quello da 1,5 lt) ed imburratelo. Versate sul fondo metà dell’impasto e poi cospargetevi sopra la metà delle ciliegie snocciolate. Poi versate la parte rimanente dell’impasto e quindi le restanti ciliegie. In questo modo avrete la certezza che, una volta cotto e raffreddato il vostro plumcake, le ciliegie saranno rimaste intere e saranno distribuite per tutta l’altezza del dolce. Un’altro trucco per evitare che le ciliegie vadano a depositarsi tutte sul fondo durante la cottura consiste nel cospargerle di farina prima di aggiungerle all’impasto. Infornate il plumcake in forno già caldo, in modalità statica a 160 gradi per circa 1 ora e 20 minuti. A cottura ultimata sfornate e lasciate raffreddare prima di estrarlo dallo stampo. Servite spolverato di zucchero a velo.

plumcakeciliege3
versate nello stampo metà impasto poi le ciliegie, infine l’altra metà impasto e le rimanenti ciliegie….
plumcakeciliege4
cospargete con lo zucchero a velo

 

Sfogliatine alle fragoline

sfogliatine7

sfogliatine6

…davvero semplici & veloci da preparare, golose e profumate, le ho preparate oggi pomeriggio per la colazione di domani mattina, un rotolo di pasta sfoglia uno strato di crema dolce di formaggio spalmabile e delle fragoline fresche, ma voi potete utilizzare anche qualche altro frutto fresco di stagione: fragole, ciliege…

io ho provato anche con la pasta sfoglia gluten free, l’ho trovata solo in formato rotondo e quindi ho optato per delle sfogliatine anch’esse di forma rotonda (con un stampo per biscotti ho ricavato tanti cerchi), naturalmente ho utilizzato anche tutti gli altri ingredienti senza glutine e così ho preparato una colazione golosa anche per mio marito!!!

sfogliatine5

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia quadrata
  • 200 g fragoline fresche
  • 100 g formaggio spalmabile
  • 25 g zucchero a velo
  • zucchero di canna qb

Preparazione:

Srotolate sul piano di lavoro la pasta sfoglia e dividetela in 10 rettangoli uguali. Bucherellate con una forchetta la superficie di tutti i rettangoli. In una ciotola lavorate il formaggio spalmabile con lo zucchero a velo, fino ad ottenere un composto cremoso che sarà più facile da stendere. Spalmate su ogni rettangolo di sfoglia uno strato sottile di crema al formaggio. Prendete le fragoline fresche già lavate e lasciate a scolare su di un canovaccio e distributele su di ogni rettangolo di sfoglia. Trasferite il foglio di carta forno di di una teglia. Cospargete con un pò di zucchero di canna ed infornate a 200 gradi in forno già caldo, modalità statica. Cuocete per 15 minuti circa. Controllate spesso verso fine cottura in quanto la pasta sfoglia tende a bruciarsi in pochissimo tempo. Cospargete di zucchero a velo.

sfogliatine2
le fragoline fresche della nonna
sfogliatine1
formaggio spalmabile & zucchero a velo
sfogliatine3
uno strato di crema al formaggio e poi le fragoline…
sfogliatine4
cospargete con lo zucchero di canna