Muffin con marmellata di more

le more sono ricche di minerali e vitamine, contengono inoltre flavonoidi ed antiocianine (i pigmenti che ne danno la colorazione) che svolgono azioni antiossidanti e attività antitumurali

I muffin sono dei tipici dolcetti di origine anglosassone, si differenziano per l’agente lievitante: quelli americani vengono preparati con il lievito chimico, mentre quelli inglesi con il lievito madre o di birra. Possono essere farciti o aromatizzati in modi diversi, partendo da una ricetta base e seguendo una semplice regola: gli ingredienti in polvere e quelli liquidi vanno prima mescolati insieme fra loro, creando quindi un composto in polvere ed uno invece umido, che solo alla fine verranno amalgamati insieme. Unica eccezione, lo zucchero che può essere aggiunto sia al composto delle polveri che al composto umido.

Ingredienti:

  • 250 g farina
  • 250 g yogurt bianco
  • 100 g zucchero
  • 2 uova
  • 100 ml olio di semi
  • 1 bustina di lievito

Preparazione:

Setacciate la farina ed unitevi il lievito. In un altra ciotola montate le 2 uova intere con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Versatevi lo yogurt e l’olio di semi ed amalgamate il tutto. Ora unite il composto delle polveri con quello umido. Preparate in una teglia i pirottini e versatevi l’ impasto per i tre quarti dell’ altezza del pirottino. In ogni pirottino aggiungete un cucchiaino di marmellata di more, in cottura l’ impasto si gonfierà e coprirà interamente la marmellata. Cuocete in forno già caldo a 180 gradi per circa 15/20 minuti. Serviteli spolverizzati di zucchero a velo.

Crostatine fondente & rosa canina

la pasta frolla è una delle preparazioni base in pasticceria, molto versatile e relativamente semplice…..2 piccoli trucchi per una buona riuscita: utilizzare il burro freddo e lo zucchero a velo piuttosto che quello semolato
crostfondrosa3
crema al cioccolato & confettura di rosa canina
crostfondrosa2
uno strato di confettura di rosa canina, nocciole tritate ed infine crema al cioccolato
crostfondrosa1
15/20 minuti in forno e pronte

Ingredienti:

….per la pasta frolla….

  • 250 g farina
  • 125 g burro
  • 100 g zuccchero a velo
  • 2 uova (solo il tuorlo)
  • scorza di limone

….per la farcia…

  • confettura di rosa canina
  • nocciole tritate
  • spalmabile al cioccolato fondente

Preparazione:

Iniziate preparando la pasta frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate la farina con il burro ancora freddo ed un pizzico di sale, per ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata di mezzo limone. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti ma non dilungatevi più del necessario, per non riscaldare troppo con le mani la pasta. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi lasciatelo raffreddare qualche ora in frigorifero (se preparate la pasta frolla il giorno prima, il risultato sarà ancora più soddisfacente). Stendete la frolla con uno spessore di circa mezzo cm, ricavatene dei piccoli cerchi per foderare gli stampini già imburrati.  Mantenete almeno un terzo della pasta frolla per la decorazione classica a griglia delle crostatine.  Stendete un velo di confettura di rosa canina e spolverizzate con qualche nocciola tritata. Infine uno strato di crema spalmabile fondente. Per la decorazione utilizzate la  griglia apposita oppure stendete la frolla rimasta e ricavatene tante listarelle sottili che poi incrocerete sopra le crostatine. Ora sono pronte per essere infornate. Cuocete in forno già caldo a 180 gradi per circa 15/20 minuti.

Muffin mimosa

un formato originale & meno impegnativo per la classica torta mimosa
muffinmimosa2
un soffice pan di spagna con una sorpresa golosa: crema pasticcera o mascarpone

Ingredienti:

  • 100 g farina
  • 20 g fecola di patate
  • 110 g zucchero semolato
  • 3 g miele
  • 65 g tuorli d’uovo
  • 120 g di uova intere
  • aroma di vaniglia qb
  • scorza di limone

….questa ricetta base del pan di spagna è quella che utilizzo sempre  e che mi ha dato ogni volta risultati eccellenti….

Preparazione:

Montate in planetaria lo zucchero con le 2 quantità di uova, i soli tuorli e quelle intere, il miele e gli aromi (vaniglia & scorza di limone). Continuate a montare fino al raddoppio del volume. Poi aggiungete la farina & la fecola setacciate ed incorporatele a mano, delicatamente con una spatola per non smontare il composto. Versatelo direttamente nei pirottini ed infornate. Cuocete a 160 gradi per 15/20 minuti. Una volta cotti lasciateli raffreddare e poi  tagliate la superficie superiore e mettetela da parte. Preparatevi una bagna ed una farcia. Per la bagna potete scegliere semplicemente acqua & zucchero oppure succo d’ arancia. Riguardo la farcia io adoro usare la classica crema pasticcera oppure per una versione ancora più golosa il mascarpone. Quindi bagnate la superficie del muffin e poi stendete sopra la crema che preferite. Infine dal pan di spagna avanzato ricavate delle piccole briciole con cui ricoprire tutta la superficie del muffin, sullo strato di crema. Spolverizzate con lo zucchero a velo.

Torta sapori d’autunno

mele annurche, cannella, nocciole & uvetta: fragranze & sapori d’autunno

Ingredienti:

  • 250 g farina
  • 1 uovo
  • 100 g frutta secca a piacere: noci, nocciole, mandorle
  • 50 g uvetta sultanina
  • 125 g yogurt bianco
  • 90 g zucchero canna
  • 60 ml olio
  • 40 ml latte
  • 1 cucchiaino cannella in polvere
  • 1/2 bustina lievito in polvere
  • 2 mele annurche

Preparazione:

Montate l’uovo con lo zucchero di canna, aggiungete lo yogurt e l’olio, continuate a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete la farina setacciata, la cannella in polvere ed il lievito, poi il latte. Tritate grossolanamente  i due terzi della frutta secca e mettete in ammollo l’uvetta in un pò di acqua tiepida. Aggiungete quindi all’impasto la frutta secca tritata e l’uvetta. Prendete uno stampo da torte, imburratelo e sul fondo distribuite le fettine di mela annurca e la frutta secca tenuta da parte, poi versatevi sopra il composto. Infornate in forno già caldo a 180 gradi per circa 35 minuti. Una volta cotta lasciate raffreddare la torta poi servitela capovolta, cosparsa di zucchero a velo.

Pasta in barattolo

vasivuoti
vasi di vetro di ogni forma & dimensione… non mancano mai in casa mia…..

 un idea simpatica per portare in tavola un piatto di pasta in maniera originale…… se non avete molto tempo e vi trovate a pranzo ospiti inaspettati, presentando un primo in “barattolo” li potrete stupire senza troppa fatica….

Ingredienti:

  • 400 g pasta
  • 1 melanzana
  • 1 zucchina
  • 1 cipolla
  • 1 peperone
  • una dozzina di pomodorini
  • capperi qb
  • acciughe qb
  • olio evo
  • sale & pepe qb
  • basilico qb

Preparazione:

Lavate e tagliate a tocchetti tutte le verdure, fatele rosolare in una padella antiaderente con olio. Se necessario sfumate con brodo vegetale. Intanto cucinate la pasta, scolatela al dente e tiratela in padella con le verdure. Aggiustate di sale & pepe. Aggiungete i capperi e le acciughe. Servite nei barattoli di vetro con un filo di olio a crudo e qualche foglia di basilico.

 

Cestini di frolla mele & cannella

 

 

crostmele1
le decorazioni al caramello sono molto coreografiche e donano un aspetto professionale, ma si possono preparare facilmente in poco tempo

Ingredienti:

….per la pasta frolla…..

  • 250 g farina
  • 125 g burro
  • 100 g zucchero a velo
  • 2 tuorli d’uovo
  • scorza di limone

….per la farcitura…..

  • 3/4 mele annurche
  • 100 g pinoli
  • marmellata di rosa canina qb

…..per le decorazioni al caramello…..

  • 100 ml acqua
  • 250 g zucchero semolato

Preparazione:

Iniziate preparando la frolla: in planetaria oppure in una ciotola impastate farina, burro ancora freddo ed un pizzico di sale. Impastate fino ad ottenere un composto simil sabbioso. Aggiungete i 2 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la scorza di limone, continuate a mescolare fino a quando il composto non sarà liscio ed omogeneo. Formate un panetto, avvolgetelo nella carta forno e lasciatelo riposare qualche ora in frigorifero. Intanto pulite le mele e tagliatele a fettine, io le scelgo biologiche e preferisco mantenere la buccia. Stendete la frolla e ricavatene dei cerchi per rivestire gli stampini già imburrati. Ora spalmate sulla frolla un cucchiaino di marmellata: io utilizzo spesso quella di rosa canina perchè adoro i sapori delicati e della tradizione contadina, ma potete tranquillamente utilizzare qualsiasi altra marmellata chiara. Disponete sopra le fettine di mela e una manciata di pinoli. Infornate e cuocete a 180 gradi per 15/20 minuti in forno già caldo. Lasciate raffreddare su una griglia. Ora dedicatevi alle decorazioni al caramello: in un pentolino fate cuocere lo zucchero nell’acqua, ma attenzione a non mescolare,  fino ad ottenere un composto “vischioso” di colore ambrato. Intanto stendete su di una superficie piana un foglio di carta forno. Quando il caramello sarà pronto prendete 2 forchette, impugnatele a mo’ di pinze e intingetele dentro. Poi sopra la carta forno, fate cadere a filo dalle forchette, il caramello. Con i movimenti della mano potrete “disegnare” e creare le decorazioni. Una volta raffreddate e quindi  solidificate, potrete staccare le vostre decorazioni e sistemarle sulle crostatine, ma fate attenzione a che siano già fredde, altrimenti si scioglieranno.

Crostata di zucca

crostzucca2
sapori d’autunno racchiusi in una frolla aromatizzata alla cannella

Ingredienti:

….per la frolla….

  • 500 g farina
  • 250 g burro
  • 200 g zucchero a velo
  • 4 uova (solo il tuorlo)
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere

….per la farcia…

  • 600 g zucca
  • 75 g zucchero di canna
  • 2 uova
  • 100 g cioccolato fondente
  • 200 ml panna fresca
  • scorza d’arancia qb

Preparazione:

Iniziate preparando la frolla: in planetaria impastate la farina con il burro freddo ed un pizzico di sale fino ad ottenere un composto simil sabbioso. A questo punto aggiungete i 4 tuorli d’uovo, lo zucchero a velo e la cannella in polvere. Continuate ad impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fatelo riposare qualche ora in frigorifero. Ora dedicatevi  alla farcia: tagliate la zucca a dadini e cuocetela velocemente in forno giusto per farla ammorbidire e per riuscire a schiacciarla con una forchetta. Una volta ridotta in purea mettetela in una ciotola con il cioccolato fondente fuso a bagno maria, lo zucchero di canna, la panna liquida, le uova, la scorza d’arancia ed un pizzico di sale. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.  Stendete i 2 terzi della frolla e rivestite una tortiera già imburrata. Versate la farcia sulla frolla. Utilizzate la restante frolla per la classica decorazione a griglia della crostata. Infornate. Cuocete in forno già caldo a 180 gradi per circa 30/35 minuti. Servite la crostata fredda.

Meringhe allo Zafferano

delicate e profumate…perfette anche per un pomeriggio chiacchere & tisane con le amiche

Per preparare queste meringhe ho utilizzato il metodo della meringa classica francese, cioè il procedimento di preparazione a freddo.

Ingredienti:

  • 100 g albume
  • 1 pizzico sale
  • 220 g zucchero a velo
  • qualche goccia succo di limone
  • 2/3 bustine zafferano

Preparazione:

Versate in planetaria gli albumi (meglio se a temperatura ambiente)  metà dello zucchero a velo, un pizzico di sale e qualche goccia di limone che servirà a rendere le meringhe ancora più lucide ed iniziate a montare. Una volta montato il composto a neve ferma, spegnete la planetaria ed incorporate con una spatola il restante zucchero a velo, molto delicatamente, cercando di non smontare gli albumi. Ora aggiungete lo zafferano, tanto quanto basta per ottenere un bel colore giallo, io in genere aggiungo 2 bustine. Ricordate che comunque in cottura le meringhe schiariranno un pò. Trasferite il composto in una sac-à-poche e poi formate le vostre meringhe direttamente su di una teglia ricoperta di carta forno. Cuocete in forno statico a cica 80 gradi per circa 2 ore. Le meringhe dovranno asciugarsi in forno molto lentamente, lasciatele raffreddare prima di trasferirle sul vassoio di portata.

Settembre……è tempo di vendemmia

 

IMG_20150919_141133~2
se chiudo gli occhi e ritorno ai fine estate di quando ero bambina ed abitavo in campagna….la prima cosa che mi ritorna alla mente è l’atmosfera di festa per la vendemmia…..ricordo il calore piacevole del sole settembrino, l’odore forte del mosto, il sapore dolce dei chicchi di albana ed il colore viola delle mani macchiate dal sangiovese……vorrei in qualche modo riuscire a trasmettere anche alle mie figlie l’amore per la campagna, il rispetto per i lavori dei contadini e la stagionalità delle cose…

L’ uva è ricchissima di proprietà, energetica e con effetti antiossidanti per la presenza del resveratrolo e della quercetina. E’ anche una fonte di sali minerali: sodio, potassio fosforo e ferro.

uvanera
Sangiovese…..ossia sangue di Giove…in quanto proveniente dal monte Giove nei pressi di Santarcangelo di Romagna

Piadina al Sangiovese con squacquerone & insalata di uva

Insalata di uva

Uva sciroppata

http://www.passatelliescialatielli.it/2016/10/03/minicake-con-uva-nera/

http://www.passatelliescialatielli.it/2016/10/02/torta-soffice-con-uva/

 

Scialatielli ai frutti di mare

scia

Gli scialatielli sono un formato di pasta tipico della cucina campana, più precisamente della Costiera Amalfitana. Si tratta di listarelle più corte degli spaghetti ma più larghe anche delle bavette. Il loro nome si presume derivi da 2 parole del dialetto napoletano: “scialare” che significa godere e “tiella” che significa padella. Ed io confermo che mangiare un piatto di scialatielli con i futti di mare è un vero piacere per tutti i sensi!!!!

polipetti gamberi e calamari li faccio saltare in padella con olio ed uno spicchio di aglio

Ingredienti:

  • 500 g scialatielli
  • 500 g cozze
  • 1 kg vongole
  • 250 g code di gambero
  • 250 g polipetti
  • 250 g calamari
  • 250 g pomodorini
  • aglio & prezzemolo qb
  • sale & pepe qb
  • olio evo

Preparazione:

Mettete in bagno le vongole per fare spurgare ogni residuo di sabbia. Pulite le code di gambero ed tagliate i calamari. In una padella fate soffriggere uno spicchio di aglio con olio e cuocete le code di gambero i polipetti ed i calamari. In un altra padella intanto fate rosolare i pomodorini con un po di olio ed un altro spicchio di aglio. Ora prendete le vongole e fatele schiudere in un tegame con coperchio con un filo di olio, aglio e prezzemolo. E’ il momento delle cozze: lavatele, eliminate le incrostazioni e togliete il bisso, fatele aprire sul fuoco come avete fatto con le vongole. Io preferisco lasciare anche qualche guscio, sia di vongole che cozze nel condimento della pasta ma comunque estraggo almeno i due terzi dei frutti di mare  dai loro gusci. Cuocete gli scialatielli in abbondante acqua salata e scolateli ancora al dente. Fateli saltare nella padella più grande con pomodorini e frutti di mare. Aggiungete all’ultimo un filo di olio a crudo ed una spolverata di prezzemolo fresco. Io porto gli scialatielli in tavola dentro la “tiella”……